Meditazione del giorno: UN SALVATORE ONNIPOTENTE

di Roberto Bracco   –   Ogni podestà mi è data in cielo e in terra.  Matteo 28: 18  –   L’apostolo Paolo nella sua lettera ai cristiani di Filippi scrive che a Gesù Cristo è stato dato un Nome che è sopra ogni nome, un nome davanti al quale si piegano le creature celesti, terrestri, e sotterranee. Gesù stesso come rileviamo dal nostro testo afferma la Sua autorità in cielo e in terra; Egli può compiere ogni cosa. Questa verità deve riempire di consolazione e di fiducia il credente; di consolazione perché possiede un Salvatore onnipotente, di fiducia perché può essere assistito in ogni circostanza del suo pellegrinaggio.

Quando le potenze infernali cercano di sbarrare la strada e gli eserciti del male sferrano massicci attacchi per farci indietreggiare, noi possiamo invocare Colui il cui Nome piega le creature dei luoghi tenebrosi. Quando gli uomini ci perseguitano e tentano di ostacolare il nostro servizio o infrangere la nostra fedeltà, noi possiamo chiamare a nostro soccorso l’Onnipotente Salvatore che tiene nella Sua mano ogni autorità anche in terra.

Quando il cielo sembra chiudersi sopra di noi ed il canto degli angeli si spegne ai nostri orecchi, quando cioè le melodie celesti si allontanano da noi, possiamo rivolgerci, pieni di fiducia a quel bénedetto Signore che ha anche le chiavi del cielo e che può riaprire per noi le porte di una comunione ineffabile con Dio.

No! Non abbiamo ragione di essere preoccupati o perplessi perché nel cammino cristiano, in tutto il cammino, sia in quello della santità che in quello del servizio siamo seguiti ed assistiti da un Salvatore Onnipotente che ha anche detto: “Io sono con voi in ogni tempo, fino alla fine del mondo.”“””

Sempre, in ogni luogo, in ogni circostanza Gesù è col credente che Lo ha accettato e che si è proposto, quale discepolo, di seguire Lui. Alla fedeltà del discepolo risponde, in misura celeste, la fedeltà e l’onnipotenza di un Salvatore che ha salvato, salva e salverà in ogni ora e da ogni situazione. Perciò cristiano, chiunque tu sia, fatti animo: Gesù, l’Onnipotente è con te!

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

praise-Him-all-creatures

di Peter Scothem  – Ti senti solo, scoraggiato e impaurito? Allora alza il tuo cuore a lodare il Signore! Sei debole, ammalato e abbattuto? Allora alza la tua voce a lodare il Signore! La lode è il linguaggio della fede. Un cuore che loda è sempre un cuore che crede. La lode è la fede in azione! La lode ravviverà l’anima tua e farà suonare le campane della …
Leggi Tutto

Come incontrare Gesù

              Sermone di Roberto Bracco – Marco 2:1-12 “Come incontrare Gesù”.  1 Alcuni giorni dopo, egli entrò di nuovo in Capernaum e si venne a sapere che egli si trovava in casa; 2 e subito si radunò tanta gente da non trovare più posto neppure davanti alla porta; ed egli annunziava loro la parola. 3 Allora vennero da lui alcuni a presentargli un paralitico, portato da …
Leggi Tutto

GRANDI INNI: "Trought it all" di Andrae Crouch

  IN MEMORIA DI ANDRAE CROUCH   –  Giovedì scorso si è fermato il cuore del leggendario cantante evangelico, 72 anni di cui 50 trascorsi nel mondo della musica cristiana. Era stato trasportato in ospedale lo scorso 3 gennaioper le complicazioni a uno stato di salute già compromesso da diabete e cancro. Riproponiamo una delle sue tante canzoni con la storia della sua vita.       Andrae Crouch è …
Leggi Tutto

IL BATTESIMO DELLO SPIRITO SANTO normale esperienza cristiana.

di LEWI PETHRUS   –    «Or gli apostoli ch’erano a Gerusalemme, avendo inteso che la Samaria aveva ricevuto la Parola di Dio, vi mandarono Pietro e Giovanni. I quali, essendo discesi là, pregarono per loro affinché ricevessero lo Spirito Santo; poiché non era ancora disceso sopra alcuno di loro, ma erano stati soltanto battezzati nel nome del Signor Gesù. Allora imposero loro le mani, ed essi ricevettero lo …
Leggi Tutto

"CERCANO IL LORO PROPRIO" (Filippesi 2:2)

di Roberto Bracco  –  Le parole dell’Apostolo Paolo esprimono una situazione che non è esagerato definire drammatica: «tutti» cercano il loro proprio, non ciò che è di Cristo Gesù. In quel «tutti» l’apostolo non include soltanto i credenti, ma anche, ed anzi con carattere di priorità, i ministri cioè gli operai cristiani. Egli traccia un doloroso parallelo, per dar risalto alla fedeltà di uno o, di pochi, in …
Leggi Tutto

"DAVANTI AL GOLGOTA"

di ROBERTO BRACCO  –  Torno con la mia mente al Golgota, a quell’immenso cranio di pietra grigia con le sue occhiaie austere e rivivo l’emozione profonda provata davanti a quel monte, fuori di Gerusalemme e separato da questa da una strada brulicante oggi, come forse ieri, di gente frettolosa. Mi sembra che davanti all’immagine anche fisica di quel monte fatale ho potuto rivivere più intensamente il dramma del Golgota; …
Leggi Tutto

IL RUOLO DELLA BIBBIA NELLA CHIESA (e nella vita del credente)

La Bibbia non è una collezione di scritti umani, o solo un capolavoro letterario. Non possiamo accogliere nemmeno la teoria che la Bibbia “contiene” la Parola di Dio, ma affermiamo e crediamo che la Bibbia è l’infallibile, ispirata ed efficace Parola di Dio. Abraham Lincoln un giorno disse: “io credo che la Bibbia sia il miglior dono che Dio abbia fatto agli uomini. LA PAROLA NEL MINISTERIO DI CRISTO …
Leggi Tutto

SAREMO SIMILI A LUI

di MW. B. RILEY   –  Paolo scrisse: “Ma dirà qualcuno: Come risuscitano i morti, e con quale corpo verranno? Stolto! Quello che tu semini non è vivificato, se prima non muore.  E quanto a quello che semini, tu non semini il corpo che ha da nascere, ma un granello ignudo, che può essere di frumento o di qualche altro seme. E Dio gli dà un corpo come ha …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti