Meditazione del giorno: Mosè indica il Signore per la battaglia

di Bob Hoekstra    –   “Ascolta, Israele! Oggi voi state per dare battaglia ai vostri nemici; il vostro cuore non venga meno; non abbiate paura, non vi smarrite e non vi spaventate davanti a loro, perché l’Eterno, il vostro DIO, è colui che marcia con voi per combattere per voi contro i vostri nemici e per salvarvi. (Deuteronomio 20:3-4)

Mosè è un altro esempio di chi ha vissuto per grazia nel Vecchio Testamento. Egli conosceva la necessità di fare affidamento sulla sufficienza di Dio, anziché sulle inadeguate risorse dell’uomo. Un’ illustrazione di questo lo vediamo quando indica ad Israele il Signore per la battaglia. Quando i figli d’Israele entrarono nella terra promessa, dovettero affrontare innumerevoli battaglie. Queste battaglie erano inevitabili, perché  le nazioni pagane si erano stabilite nel paese: “per la malvagità di queste nazioni che l’Eterno, il tuo DIO, le sta per scacciare davanti a te,” (Deuteronomio 9:5). Così, la storia di Israele documenta una battaglia dopo l’altra.

Mosè proclamò la verità che il popolo del Signore ha bisogno di ascoltare quando la battaglia si avvicina. “Oggi voi state per dare battaglia ai vostri nemici; il vostro cuore non venga meno; non abbiate paura, non vi smarrite e non vi spaventate davanti a loro.” Molto spesso, quando la giunge la battaglia, il nemico sembra invincibile. ” “Quando andrai in guerra contro i tuoi nemici e vedrai cavalli e carri e gente in maggior numero di te, non aver paura di loro, perché l’Eterno, il tuo DIO, che ti fece salire dal paese d’Egitto, è con te. ” (Deuteronomio 20:1).

La tentazione naturale è “sono debole …  ho paura …, tremare o essere terrorizzato.” Un’altra tentazione è quella di cercare di contrapporre al nemico  cavallo per cavallo e carro per carro. Le Scritture mettono in guardia sull’inutilità di ricorrere a risorse del mondo. ” Guai a quelli che scendono in Egitto in cerca di aiuto e fanno affidamento sui cavalli, confidano nei carri perché sono numerosi, e nei cavalieri perché molto potenti, ma non guardano al Santo d’Israele é non cercano l’Eterno. ” (Isaia 31 : 1).

Mosè sapeva che il popolo di Dio aveva bisogno di ricordare che il Signore vuole essere la nostra speranza. Quando dobbiamo affrontare le battaglie della vita, il Signore ci accompagna. “Perché l’Eterno, il tuo Dio, è Colui che cammina con te.” Egli è con noi, non solo per confortarci, ma anche per volgere la battaglia in nostro favore: “per combattere per voi contro i vostri nemici e per salvarvi“. Il Signore può combattere per il suo popolo in una infinita varietà di modi. Egli può cambiare il cuore di coloro che ci vengono contro. Egli può far fallire i loro piani. Egli può farli cadere nella fossa dei loro piani malvagi. Può far sì che essi si divorino a vicenda. Egli, in effetti, può salvarci nella maniera che preferisce.

O Signore, mio difensore, mi trovo di fronte a molte battaglie che mi intimidiscono e mi spaventano.  La mia speranza è spesso riposta nelle mie strategie umane o nell’aiuto che l’uomo mi può offrire. Signore, io guardo a Te di nuovo, affinché Tu combatta per me per soccorrermi e salvarmi in qualsiasi modo tu decida, per la Tua gloria e l’onore, Amen.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Sermone di Roberto Bracco:  “Sono nati da Dio” – Giovanni 1:1-14″ “ma a tutti coloro che lo hanno ricevuto, egli ha dato l’autorità di diventare figli di Dio, a quelli cioè che credono nel suo nome, i quali non sono nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà di uomo, ma sono nati da Dio. ” …
Leggi Tutto

A PROPOSITO DI TATUAGGI

di Alejandro Seibel  –   “Non vi farete incisioni nella carne… né vi farete tatuaggi addosso. Io sono il SIGNORE”  (Lev. 19, 28)  –    La Diodati riporta : “Non vi fate alcuna tagliatura nelle carni … e non vi fate bollatura alcuna addosso. Io sono il Signore”. Tatuaggi, incisioni, “piercing” (dal verbo inglese “to pierce”, lett. Traforare, pratica indicante la perforazione della pelle allo scopo di inserirvi oggetti …
Leggi Tutto

CHI, E COSA E' DIO

di BILLY GRAHAM  –  Nella Bibbia Dio si rivela in mille maniere e se noi la leggiamo con eguale attenzione e regolarità del nostro giornale quotidiano, saremo informati di Dio  come  del  nostro giocatore di calcio favorito! Come un diamante ha molteplici facce, così gli aspetti della rivelazione di Dio circa Se stesso, sono innumerevoli e riempirebbero degli interi volumi. Ne illustrerò quattro che sembrano i più significativi …
Leggi Tutto

IL RUOLO DELLA BIBBIA NELLA CHIESA (e nella vita del credente)

La Bibbia non è una collezione di scritti umani, o solo un capolavoro letterario. Non possiamo accogliere nemmeno la teoria che la Bibbia “contiene” la Parola di Dio, ma affermiamo e crediamo che la Bibbia è l’infallibile, ispirata ed efficace Parola di Dio. Abraham Lincoln un giorno disse: “io credo che la Bibbia sia il miglior dono che Dio abbia fatto agli uomini. LA PAROLA NEL MINISTERIO DI CRISTO …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Il mio amore per te durerà per sempre

Da tempi lontani il SIGNORE mi è apparso. “Sì, io ti amo di un amore eterno; perciò ti prolungo la mia bontà. Geremia 31:3 Che cosa significa che Dio ci ama con un amore eterno? Un mio caro amico una volta mi disse che essere amato di un amore eterno significa che non c’è mai stato un momento in tutta l’eternità in cui non sono stato amato. Ero …
Leggi Tutto

LA FEDE

da un sermone di Smith Wigglesworth  –  «Per fede Abele offerse a Dio un sacrificio più eccellente che Caino… per fede Enoch fu trasportato per non veder la morte… per fede Noè fabbricò un’Arca per la salvezza della sua famiglia… per fede Abrahamo, essendo chiamato, ubbidì, per andarsene al luogo che egli aveva da ricevere in eredità» (Ebrei 11-4, 8). Ci è solo una via per appropriarci dei …
Leggi Tutto

Il vero risveglio

di Charles H. Spurgeon – Messaggio di Charles H. Spurgeon ai suoi predicatori Come possiamo attenderci di ricevere una benedizione se siamo pigri nel richiederla? Come possiamo aspettarci una nuova Pentecoste se non c’incontriamo mai in un medesimo luogo per cercare il Signore? Fratelli, non vedremo mai un grande cambiamento, un marcato progresso spirituale nelle nostre chiese finché la riunione di preghiera non occuperà un posto primario nella …
Leggi Tutto

CORRIE TEN BOOM E IL RAPIMENTO

“Il mondo è insanabilmente malato e sul punto di morire. Il Medico per eccellenza ha già firmato il certificato di morte, ma ancora c’è molto da fare per i cristiani. Il loro compito è di essere fiumi d’acqua viva, canali di benedizione per coloro che sono ancora nel mondo e possono esserlo, perché sono dei Vincitori. I cristiani sono ambasciatori per Cristo, dei rappresentanti dei cieli per questa generazione …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti