Meditazione del giorno: DIO PERMETTE CHE I SUOI FIGLI SIANO POVERI?

di Elisabeth Elliot –   Dio permette che sia i cristiani che i non cristiani sperimentino ogni forma di sofferenza conosciuta dalla razza umana, così come Egli permette che la sua benedizione cada su entrambi. La povertà, come altre forme di sofferenza, è relativa, come io e Lars ricordiamo del periodo che eravamo in India. La definizione del nostro paese di “livello di povertà” significherebbe ricchezza inimmaginabile per le ragazze che abbiamo visto lavorare accanto al nostro hotel. Per nove ore al giorno portavano calcestruzzo bagnato in vasche di legno sulle loro teste, versandolo nelle forme per le fondamenta di un grande edificio. Ricevevano per paga trenta centesimi al giorno.

Sulla mia lista di scritture che ci danno indizi su alcuni dei motivi per cui Dio permette che i suoi figli soffrano, c’è 2 Corinzi 8:2: “che in mezzo a molte prove di afflizione, l’abbondanza della loro gioia e la loro estrema povertà hanno abbondato nelle ricchezze della loro liberalità”.

Erano le chiese della Macedonia di cui Paolo stava parlando, prova vivente che non è la povertà o la ricchezza che determinano la generosità, e a volte coloro che soffrono di più finanziariamente sono quelli più pronti a condividere ciò che hanno. “Pregandoci con molta insistenza di accettare il dono e di partecipare a questa sovvenzione per i santi.” (v. 4).

Il denaro ha un potere terribile quando è amato. Può accecarci, imprigionarci o riempirci di ansia e paura, tormentando i nostri giorni le nostre notti con la tristezza, consumandoci inseguendolo. I cristiani macedoni, pur possedendone poco, accettarono tutto con fede e fiducia. I loro occhi erano aperti per vedere oltre la propria miseria. Videro ciò che era molto più importante di un conto in banca e, senza “eccessiva preoccupazione” contribuirono ai bisogni dei loro fratelli.

Se perdendo ciò che questo mondo apprezza possiamo ottenere ciò che disprezza – un tesoro in cielo, invisibile e incorruttibile – non vale la pena di affrontare qualsiasi tipo di sofferenza? Cosa vale la pena per noi per imparare un po’di più di ciò che la croce significa – la vita dalla morte, la trasformazione dalle perdite e dolori e tragedie della terra?

La povertà non è stata la mia esperienza, ma Dio ha permesso nella vita di ognuno di noi qualche tipo di perdita, la scomparsa di qualcosa che per noi aveva valore, in modo che noi potessimo imparare a disporci più volentieri, a consentire il tocco della morte su qualcosa o più cose che tenevamo strette così forte, e di conseguenza potessimo conoscere la pienezza, la libertà e la gioia molto prima.

Noi non siamo naturalmente inclini ad amare Dio e cercare il suo regno. I problemi possono aiutarci ad esserlo, possono  cambiarci, mettere pressione su di noi,  e portarci verso la giusta direzione.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

RISVEGLIATI ….

da un sermone predicato dal past. Agostino Masdea  nella chiesa di via Anacapri nel 1998. i) E’ un appello che lo Spirito rivolge oggi alla Chiesa. E’ un appello per questo tempo indirizzato a ogni singolo credente. E’ una necessità impellente per il popolo di Dio, ed è una esigenza improrogabile per la vita della chiesa. E la parola dell’Eterno fu rivolta a Giona, figlio di Amittai, dicendo: “Lèvati …
Leggi Tutto

LE VIE DI DIO SONO MIGLIORI

di  G.Campbell Morgan  –  Noi scegliamo per primi; Dio sceglie per secondo. La storia dimostra, e il futuro lo verificherà, che le vie di Dio sono migliori delle nostre. Il primo Adamo fallì, il secondo Adamo ebbe successo. Il primo figlio di Adamo (Caino) fu un assassino, il secondo (Abele) fu un martire. Il primo figlio di Abramo (Ismaele) era nato dalla carne, il secondo (Isacco) fu scelto …
Leggi Tutto

L'UNICA VIA

di OSWALD J. SMITH – Un banchiere ed un industriale sedevano l’uno di fronte all’altro negli uffici della banca. L’industriale parlava molto animatamente, quando all’improvviso l’altro interruppe. “Ridicolo! Assurdo! Pazzesco!” esclamò l’orgoglioso banchiere, atteggiando le sue labbra allo scherno. “Ma perché”? chiese il suo interlocutore. “Perché”? E voi, uomo ben pensante, chiedete il perché? Le vostro sono delle sciocchezze!” rispose, deridendolo. “Ebbene “ ribattè l’altro “vi chiedo proprio: Perché?!?” La …
Leggi Tutto

"LA TUA PAROLA MI RISTORA"

di N. A. Woychuk  –   R. A. Torrey disse: “C’è è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomini, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere la nostra vita più bella, di quanto tutti i libri di letteratura messi assieme possano contenere” …
Leggi Tutto

LE RISPOSTE DIO SARANNO PRECISE COSI COME LO SONO LE NOSTRE PREGHIERE

di Charles G. Finney.  –    Voglio ricordare alcune cose che una persona deve fare, se vuole che vengano esaudite le preghiere. Deve pregare per un qualcosa di definito (Marco 11:23-24; 10:51). Deve avere davanti alla propria mente una chiara visione di ciò che vuole. Invece di pregare per qualcosa di definito molte persone pregano per ciò che li passa per la mente in quel momento. Questa non è …
Leggi Tutto

CONSIGLI PER I NUOVI CREDENTI

di Reuben A. Torrey  –  Ora che hai iniziato la tua nuova vita ti troverai certamente di fronte a difficoltà che ti sono forse sconosciute. Forse hai già perso il coraggio ed hai incominciato a deviare. Nessuno deve vacillare perché Dio ha dichiarato nella Sua Parola: “Niuna tentazione vi ha colta che non sia stata umana; ora Dio è fedele e non permetterà che siate tentati al di …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

"La santificazione"

“La santificazione”

Sermone predicato nella chiesa Evangelica di via Anacapri 26 – Roma – trascritto in forma integrale.  -    Alleluia! La ...
Leggi Tutto
CAMMINO' CON DIO

CAMMINO’ CON DIO

di DONALD GEE - La storia di Enoc, descritta per sommi capi in poche righe, ha sempre racchiuso un certo ...
Leggi Tutto
SANSONE: FORZA E DEBOLEZZA

SANSONE: FORZA E DEBOLEZZA

di H. CARTER  -  La storia di Sansone, l’uomo forte consacrato a Dio, contiene un insegnamento utile a tutti. È il ...
Leggi Tutto
LA FEDE E LE OPERE

LA FEDE E LE OPERE

 Studio Biblico del Pastore R. BRACCO (inedito)   - 1)      CHE COS’È LA FEDE: Introduzione: Per approfondire il tema, sempre ...
Leggi Tutto
IL BATTESIMO NELLO SPIRITO SANTO

IL BATTESIMO NELLO SPIRITO SANTO

di ROBERTO BRACCO  -  Ogni volta che il libro degli Atti si sofferma a descrivere il battesimo nello Spirito, la ...
Leggi Tutto
Testimonianze da Azusa Street 

Testimonianze da Azusa Street 

di A. W. Orwig  -   A.W Orwig, ex ministro metodista, battezzato nello Spirito Santo nella missione di Azusa Street, nel ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti