Meditazione del giorno: Puoi rivendicare questa promessa?

di  Theodore Epp     |   Filippesi 4:17-20  –  “E l’Iddio mio supplirà ad ogni vostro bisogno secondo le sue ricchezze e con gloria, in Cristo Gesù. (vs, 19)    –     Filippesi 4:19 non può essere compreso senza i versetti precedenti. Alcuni cristiani sostengono  il verso 19, ma non soddisfacendo le condizioni dei versi precedenti,  è ingiustificato aspettarsi  che  Dio  mantenga  la promessa del verso 19.   E quando vedono che Dio non ha adempiuto ciò che considerano una promessa, possono fare naufragio con la loro vita. E’ quindi molto importante comprendere il contesto del verso 19.    Non riusciremo mai a realizzare lo straordinario supplire di Dio del verso 19 fino a quando non avremo soddisfatto le sue circostanziali e spirituali esigenze. Quasi ogni promessa nella Bibbia ha una o più condizioni che devono essere soddisfatte prima che la promessa di Dio si adempia.   Filippesi 4:19 dice: “Dio supplirà ad ogni vostro bisogno“. Vediamo, quindi, che ci deve essere prima una necessità che Dio possa supplire. Non dobbiamo, sulla base di  questa promessa, correre davanti a Dio con i nostri piani.  Né potremmo supporre che Dio provveda a tutto ciò che vogliamo o essere negligenti e spendere denaro di Dio. Dio non promette di provvedere a tutto ciò che vogliamo, ma solo ai nostri bisogni.

L’apatico, lo sperperatore o la persona egoista non possono reclamare la promessa di Filippesi 4:19. Ci deve essere un legittimo bisogno. Coloro che sono pigri e non vogliono lavorare o che sono troppo ambiziosi per ricevere le cose di cui hanno bisogno non devono aspettarsi di vedere questo verso adempiuto nella loro vita.  Si deve anche comprendere che Dio incontra il nostro bisogno con  uno scopo – che non è liberarci dalla nostra responsabilità, ma perché Egli ci ha dato la responsabilità.

      Quando Dio ci affida una responsabilità da compiere, possiamo contare sulla Sua provvidenza per tutte le risorse necessarie a realizzarla.

      “Il Signore è il mio pastore: nulla mi manca” (Salmo 23:1).

 

I commenti sono chiusi.