Meditazione del giorno: Il Signore è il mio pastore

di David Wilkerson   –   Tutti quanti conosciamo il Salmo 23. Il suo messaggio di conforto è noto anche tra i non credenti. Questo salmo così rinomato è stato scritto dal Re Davide e il suo passaggio più famoso è contenuto nel verso d’apertura: “Il Signore è il mio pastore, nulla mi mancherà.” Davide sta dicendo “Il Signore mi guida, mi nutre e mi conduce, perciò non mi mancherà nulla”. In questo breve verso, Davide ci offre un altro aspetto del carattere e della natura di Dio. La traduzione ebraica letterale della prima parte di questo verso è Jehovah-Rohi che significa “Il Signore, mio pastore”.

Jehovah Rohi non è un benevolo pastore passivo. Non è soltanto colui che provvede il cibo e ci guida. Non ci conduce solo nei paschi erbosi, per le acque calme dicendo “Ecco ciò che ti serve, vai e prenditelo.” Non è nemmeno cieco ai nostri bisogni. Non corre via quando sente il nostro grido d’aiuto, non si volta se vede che siamo in un momento difficile. No, Egli conosce ogni dolore che sentiamo, ogni lacrima che versiamo, e ogni ferita che abbiamo. Egli sa quando siamo troppo stanchi per fare un altro passo. Egli sa quanto possiamo farcela. Ma più di tutto, Egli sa come salvarci e condurci in luoghi di guarigione. Volta dopo volta il nostro Pastore ci segue, ci prende e ci porta in pascoli riposanti. Egli ci offre sempre un tempo di guarigione e ristabilimento.

Jehovah-Rohi, il Signore nostro Pastore, ci invita a seguirlo nel suo riposo, così Lui potrà “shekinah” nel nostro mezzo. Il Signore dice in Esodo 29:45 “Dimorerò in mezzo ai figli d’Israele e sarò il loro DIO “. La parola ebraica per dimorare è shekinah che significa “Restare, sistemarsi accanto”. Questa parola non significa soltanto una presenza passeggera, ma una presenza permanente, che non andrà mai via. In poche parole, la shekinah gloria di Dio non è un’impronta invisibile nei nostri cuori come l’inchiostro invisibile. No, è un’impronta permanente nelle nostre anime. È la sua presenza reale, vicina ed eterna.

L’immagine appare gloriosa: Il nostro Pastore offre di venirci vicino nel nostro dolore, e nella nostra depressione, si siede accanto a noi. Ci promette di fasciare le nostre ferite e rinforzare le parti malate.

Questa è la shekinah, gloria di Dio: la costante, eterna presenza del Signore. Spesso la esperimentiamo nei momenti difficili. Il nostro Pastore ci dice: “Voglio ristorarti e lo farò con la mia presenza vicino a te anche nella valle dell’ombra della morte. La Mia presenza sarà con te durante ogni attacco del nemico. Anche se correrai via da Me, Io ti inseguirò e quando ti prenderò ti terrò stretto tra le mie braccia per riportarti nel mio riposo. Poi fascerò le tue ferite, e guarirò le tue infermità.”

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

TUTTI GLI OSTACOLI AL RISVEGLIO NELLA CHIESA SONO DOVUTI AL PECCATO

di JONATHAN GOFORTH  –  Missionario Presbiteriano in Manciuria e in Cina 1888-1935.   Al ritorno in Cina nell’autunno del 1901, dopo essermi ripreso dagli effetti sconvolgenti della rivolta dei Boxer, (La Rivolta dei Boxer fu una ribellione sollevata in Cina da un grande numero di organizzazioni cinesi popolari, contro l’influenza straniera colonialista. N.d.t.) cominciai a sperimentare una crescente insoddisfazione per i risultati del mio lavoro missionario. Nei primi anni pionieristici incoraggiavo me …
Leggi Tutto

Non siamo protestanti.

di ROBERTO BRACCO   –    –  Il 10 dicembre 1520 Martin Lutero, l’impetuoso agostiniano che ha legato il proprio nome a quel movimento di riforma religiosa che rappresenta l’avvenimento più sensazionale dello infuocato XVI secolo, bruciava pubblicamente la bolla papale che decretava la sua scomunica e protestava così, nel modo più audace contro la chiesa di Roma.     Il 19 aprile 1529 i Principi che avevano apertamente aderito al …
Leggi Tutto

New Age e Cristianesimo

di B. E. Underwood   –   Uno dei più famosi “pseudoevangelisti” del mondo è una donna. Il suo nome è Shirley MacLaine. Il suo “vangelo contraffatto” è quello del movimento New Age (o Nuova Era). Guadagna circa quattro milioni di dollari all’anno propagando la sue fede. L’oggetto dei suoi seminari propagandistici è presentare ai partecipanti una persona che secondo la MacLaine è la più importante del mondo. Questa persona …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: C'è una corona che aspetta coloro che amano Mio Figlio.

Per il resto, mi è riservata la corona di giustizia che il Signore, il giusto giudice, mi assegnerà in quel giorno, e non solo a me, ma anche a tutti quelli che hanno amato la sua apparizione. (2 Timoteo 4:8) Quando l’apostolo Paolo scrive questa lettera a Timoteo, che era spiritualmente suo figlio, è ormai prossimo alla fine della sua vita. Egli proclama con forza che c’è una …
Leggi Tutto

Un nuovo passo avanti della medicina.

2 Dicembre 2012 | di  Elisabeth Elliot  –   Qualche tempo fa ho letto di un nuovo trionfo nel campo medico che riguarda gemelli non ancora nati. L’amniocentesi ha dimostrato che uno di loro aveva la sindrome di Down. La madre ha deciso che non voleva quel bambino, quindi con un semplice espediente di perforare il cuore del bambino con un lungo ago, è stato ucciso nel grembo materno. Lei …
Leggi Tutto

gocceNelTempo

di  ROBERTO BRACCO                                           Questo studio ha, soprattutto, uno scopo: esaminare l’uomo nel suo aspetto di “creatura di Dio”, quindi nel suo aspetto più profondo, più importante. Noi speriamo che questo esame possa rappresentare un raggio, sia pur debole, di luce, per una conoscenza più intera dell’uomo, la …
Leggi Tutto

TROVARE GRAZIA

di Agostino Masdea  –  Libro di RUTH –  CAPITOLO 2   –   Introduzione. – Abbiamo visto nel cap. precedente che Ruth, nel paragone con Orpa, si differenzia, emerge e si impone alla nostra attenzione per il suo carattere. Qualcuno ha affermato che nessuna persona, se non è motivata da Dio, può fare ciò che fece Ruth. I. – RUTH, FIGURA DELLA CHIESA 1. – Il passaggio dalla terra …
Leggi Tutto

I falsi profeti all'opera oggi

  di ROBERT J. WELLS   –  In Matteo 7:15, è scritto: «Guardatevi dai falsi profeti i quali vengono a voi in vesti da pecore, ma dentro sono lupi rapaci».  Ci sono solo due vie lungo le quali gli uomini possono viaggiare: la via larga che conduce alla distruzione e la stretta via che conduce alla vita. Questo affermò Gesù Cristo, il vero profeta di Dio, il quale …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti