Meditazione del giorno: Accesso a Dio tramite umiltà e fede.

di BOB HOEKSTRA   –   Dio resiste ai superbi, ma dà grazia agli umili. . . (Giacomo 4:6) … per mezzo del quale (Gesù) abbiamo anche avuto, mediante la fede, l’accesso a questa grazia nella quale stiamo saldi. (Romani 5:2)  –  La grazia di Dio è accessibile attraverso l’umiltà e la fede. Se desideriamo vivere secondo la grazia di Dio, dobbiamo essere disposti a rinunciare all’orgoglio e camminare in umiltà. “Dio resiste ai superbi, ma dà grazia agli umili.” Il Signore si oppone al percorso dell’autosufficienza.

Quando supponiamo orgogliosamente che siamo in grado di produrre il tipo di vita che Dio ci chiama a vivere, il progresso spirituale è ostacolato. L’umiltà implica l’accordo con le affermazioni di Dio concernenti la nostra inadeguatezza. ” Non già che da noi stessi siamo capaci di pensare alcuna cosa come proveniente da noi stessi…,” (2 Corinzi 3:5). La persona che è disposta a camminare umilmente davanti al Signore ha una comprensione esatta del bisogno assoluto che il Signore lavori nella e attraverso la nostra vita. “Senza di me non potete far nulla” (Giovanni 15:5).

Insieme all’umiltà che riguarda noi, Dio vuole che camminiamo nella fede riguardo Lui. Il Signore vuole lavorare nella nostra vita con la sua grazia incomparabile. La fede accede alla grazia: “per mezzo del quale abbiamo anche avuto, mediante la fede, l’accesso a questa grazia nella quale stiamo saldi”.  Il Signore si compiace del sentiero della “Cristo-dipendenza.”

Ogni volta che ci troviamo ad affrontare qualsiasi questione della vita per mezzo della fede in Gesù Cristo, stiamo attingendo alla grazia abbondante del Signore. Quando accettiamo il fatto che solo Dio può produrre in noi il tipo di vita che Egli ci chiama a vivere, il progresso spirituale è assicurato. La fede comporta accordo con le dichiarazioni di Dio che lo riguardano, essendo Egli la nostra completezza: “ma la nostra capacità viene da Dio” (2 Corinzi 3:5). La persona che è disposta a camminare in fede con il Signore ha una comprensione accurata della Sua assoluta capacità di operare nella nostra vita e tramite essa. “Colui che dimora in me … porta molto frutto” (Giovanni 15:5).

Inoltre, come osservato in precedenza, l’umiltà e la fede sono realtà relazionali. Non possiamo produrle noi. Esse non sono il risultato dell’opera dell’uomo. Possono solo svilupparsi come una crescente realtà attraverso un crescente rapporto con il Signore Gesù.

Caro Signore, umilmente ammetto la mia  insufficienza a produrre la vita che vuoi che io viva. Tuttavia, confesso con fiducia la tua grazia come mia risorsa sufficiente per un frutto abbondante. Signore, voglio conoscerti meglio, che l’umiltà e la fede possano essere sempre più reali nella mia vita, Amen.

 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

CHI, E COSA E' DIO

di BILLY GRAHAM  –  Nella Bibbia Dio si rivela in mille maniere e se noi la leggiamo con eguale attenzione e regolarità del nostro giornale quotidiano, saremo informati di Dio  come  del  nostro giocatore di calcio favorito! Come un diamante ha molteplici facce, così gli aspetti della rivelazione di Dio circa Se stesso, sono innumerevoli e riempirebbero degli interi volumi. Ne illustrerò quattro che sembrano i più significativi …
Leggi Tutto

Cos'è un vero risveglio?

di Reuben A. Torrey (1855 -1928 noto evangelista, insegnante e scrittore). Qual è un vero risveglio e quali sono le sue conseguenze? Un vero risveglio è un tempo in cui la vita si rinnova e in cui questo rinnovamento si espande. Questo è il significato della parola “risveglio” secondo la sua origine come pure secondo l’uso che ne viene fatto nel nostro tempo. Anche la parola ebraica corrispondente ha …
Leggi Tutto

DALL'ISLAM A CRISTO -

TESTIMONIANZA   –  Mi chiamo RUBEN DAZAR, (il nome è inventato) e sono nato in una città a nord dell’Iran, sotto un nome diverso sono cresciuto in una famiglia musulmana molto fervente. Mio nonno materno era un Ayetoalah, cioè un insegnante dell’islam, ed essendo suo nipote ero ben conosciuto e molto rispettato nella comunità. Nel corso degli anni ho scritto alcuni libri sull’IsIam. Mia madre è stata allevata …
Leggi Tutto

Perchè no il sesso prima del matrimonio?

di Mike Campagna – “Fuggite la fornicazione. Qualunque altro peccato che l’uomo commetta è fuori del corpo, ma chi commette fornicazione pecca contro il suo proprio corpo. Non sapete che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo? “(1 Corinzi 6:18).   –  Sono sempre stato affascinato dalle tigri allo zoo. Mi ricordo in particolare uno zoo nel Minnesota dove le tigri si potevano guardare dall’alto in basso attraverso una vetrata …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: C'è una corona che aspetta coloro che amano Mio Figlio.

Per il resto, mi è riservata la corona di giustizia che il Signore, il giusto giudice, mi assegnerà in quel giorno, e non solo a me, ma anche a tutti quelli che hanno amato la sua apparizione. (2 Timoteo 4:8) Quando l’apostolo Paolo scrive questa lettera a Timoteo, che era spiritualmente suo figlio, è ormai prossimo alla fine della sua vita. Egli proclama con forza che c’è una …
Leggi Tutto

LA FEDE

da un sermone di Smith Wigglesworth  –  «Per fede Abele offerse a Dio un sacrificio più eccellente che Caino… per fede Enoch fu trasportato per non veder la morte… per fede Noè fabbricò un’Arca per la salvezza della sua famiglia… per fede Abrahamo, essendo chiamato, ubbidì, per andarsene al luogo che egli aveva da ricevere in eredità» (Ebrei 11-4, 8). Ci è solo una via per appropriarci dei …
Leggi Tutto

Meditazione del giorno: FEDE VERA

di George Muller    –   “La fede è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di cose che non si vedono; …Per fede intendiamo che l’universo è stato formato per mezzo della parola di Dio, sì che le cose che si vedono non vennero all’esistenza da cose apparenti.” ( Ebrei 11:1;3). PRIMO: CHE COS’È LA FEDE? Nel modo più semplice in cui sono capace di esprimermi, io rispondo: …
Leggi Tutto

Chiamata al ministerio della Guarigione Divina

  La testimonianza personale di John G. Lake dalla sua chiamata al ministerio della Guarigione Divina sarà, ne siamo certi, di grande benedizione per i visitatori del sito. Il suo ministerio apostolico svolto dal 1908 al 1913, nel sud dell’Africa, fu certamente uno dei più potenti ministeri dai giorni della Chiesa primitiva. Egli ritornò in seguito a Spokane, nello Stato di Washington, dove 100.000 guarigioni furono registrate in …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti