Meditazione del giorno: CIO’ CHE PIACE A DIO

di  ALEXANDER WHYTE   –  “Chi ha creduto alla nostra predicazione?” (Isaia 53:1).  Tra le cose meravigliose di cui questo incredibile capitolo è pieno, non c’è nulla che ci catturi e ci metta in soggezione, e, di fatto, ci meravigli più di questo – che “piacque all’Eterno di fiaccarlo coi patimenti”…,  suo Figlio, il Messia.  Ma questa è la semplice verità riguardo ciò e Dio. Dio era così determinato dall’eternità, riguardo la salvezza dei peccatori che i passi più terribili che erano necessari al fine di ottenere la salvezza dovevano, come dice qui, assolutamente piacergli. E’ un po’ come le parole stesse del Signore – “Mi diletto a fare la Tua volontà”: anche quando la volontà del Padre lo ha portato al giardino del Getsemani e alla Croce del Calvario.

Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il Suo unigenito Figlio a morire per il peccato del mondo. Dio non poteva essere soddisfatto con la morte del suo Figlio – di per sé. No. Ma niente lo ha mai soddisfatto più del fatto che suo Figlio avrebbe dato la sua vita per l’espiazione dei peccatori che il Padre aveva scelto e ordinato alla vita eterna.

Egli ha Dio preordinato per far l’espiazione mediante la fede nel suo sangue, per dimostrare così la sua giustizia per il perdono dei peccati”. (Romani 3:25). “Piacque all’Eterno di fiaccarlo coi patimenti”, perché solo in questo modo tutto l’odio di Dio per il peccato poteva essere dichiarato agli uomini e agli angeli, e nello stesso tempo la giustizia di Dio manifestarsi nella salvezza dei peccatori .

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

DIO PUO' FARLO ANCORA

di  Jonathan Goforth   –  La stessa potenza che discese sui discepoli durante la Pentecoste, può discendere oggi nella tua chiesa.  Una volta un missionario mi disse che egli avrebbe desiderato dar vita ad un risveglio, ma che non gli era possibile ottenere l’aiuto di un evangelista perché la sua missione era molto fuori mano. Come se lo Spirito di Dio operi soltanto per pochi selezionati! Queste false idee …
Leggi Tutto

PERCHÉ SONO PENTECOSTALE

di   Luis H. Hauff –  Recentemente mi è stato chiesto di parlare sulle credenze dottrinali delle Assemblee di Dio ad una classe dell’Università di Redlas. L’interesse generale verteva su ciò che distingue le Assemblee di Dio dalle altre denominazioni: il parlare in altre lingue. Dissi alla classe che la mia fede nella Pentecoste è basata sul fatto che il parlare in lingue, secondo come lo Spirito dà da …
Leggi Tutto

LA SPOSA SI PREPARA (Ruth 3:1-6)

di Agostino Masdea  –   Abbiamo visto nella meditazione precedente come Ruth comincia a esperimentare la grazia e la provvidenza Divina, e anche se costretta dalle circostanze ad un umile lavoro, inizia a scoprire che quell’Iddio che ha scelto di adorare e servire al posto dei suoi falsi dei moabiti, è un Dio fedele e misericordioso. Abbiamo anche paragonato la sua figura alla figura della chiesa di Gesù Cristo, …
Leggi Tutto

LA PIAGA DELLA PORNOGRAFIA

LA PIAGA DELLA PORNOGRAFIA.  –   “La pornografia trasmette l’idea del diritto illimitato di poter soddisfare i propri desideri sessuali senza alcun rispetto per l’altro”. Stavo appunto passando dello spray nero su un grandissimo cartellone pubblicitario pornografico accanto a casa nostra, quando da lontano sentii un gruppo di uomini che mi prendevano in giro, facevano insinuazioni ed erano addirittura irritati. Ma proprio quando arrivarono alla mia altezza, l’unica donna …
Leggi Tutto

II battesimo nello Spirito Santo.

di DAVID PETTS     –    Il battesimo nello Spirito Santo è l’adempimento di una promessa fatta dal Signore Gesù ai discepoli, affinché essi ricevessero potenza per essere Suoi testimoni (Atti 1:4-8). La promessa fu adempiuta la prima volta il giorno della Pentecoste (Atti 2), successivamente in varie altre occasioni (Atti 8, 10, 19) in cui leggiamo che lo Spirito Santo scese sopra i seguaci di Gesù …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Quando lascerai questo corpo, sarai a casa nella Mia presenza.

ma siamo pieni di fiducia e preferiamo partire dal corpo e abitare con il Signore. (2 Corinzi 5:8) Sono così felice che l’apostolo Paolo abbia fatto questa dichiarazione che ci rivela una promessa molto speciale di Dio. Essere assenti dal nostro corpo significa essere presenti con il Signore! Egli promette di non lasciarci mai e non abbandonarci in questo mondo, e quando sarà il momento per noi di lasciare …
Leggi Tutto

SODOMA NON AVEVA LA BIBBIA

9 Dicembre 2012  –  di Leonard Ravenhill   –   Ho spesso pensato ultimamente ad una frase pronunciata dal noto predicatore Jonathan Edwards, che tanto influsso ha avuto sul risveglio spirituale. Per descrivere la giustizia divina, che è puntata verso il nostro cuore come una freccia aguzza, egli dice: “Tutto ciò che ci meritiamo è un Dio adirato che ci guarda da lontano senza rivelarci nulla e senza aiutarci” …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti