Meditazione del giorno: Lezioni alla scuola della preghiera

by  Arthur  Tappan Pierson  –   Colui che va nella presenza di Dio con fretta, e velocemente esprime un paio di richieste formali per poi ritornare alla cura delle cose esteriori, non fa in tempo a dimenticare ciò che rimane all’esterno, e ad imprimere in se ciò che c’è all’interno del stanza segreta.

Non prende tempo a fissare lo sguardo della sua mente su ciò che è invisibile ed eterno. Molti dei cosiddetti “uomini di preghiera” non hanno mai per davvero una volta incontrato e visto Dio nel segreto. L’anima, disturbata e agitata, sballottata su e giù e spinta qua e là dai pensieri mondani e dalle preoccupazioni, non può essere più uno specchio per riflettere Dio, come un lago agitato non può essere lo specchio delle stelle che nel cielo volteggiano sopra di esso.

Chi vuole guardare giù, nelle profondità del suo cuore, e vedere Dio riflesso, deve rimanere abbastanza a lungo nella Sua presenza affinché la sua anima in tempesta si acquieti. Solo quando Egli dà prima la pace allora la nostra natura è calma sufficientemente da diventare lo specchio delle cose celesti.

Ma quando tale comunione diventa reale, la preghiera allora cessa di essere mero dovere e diventa delizia. Ogni senso di dovere si perde in privilegio. L’amore cerca la compagnia del suo oggetto, semplicemente per il gusto di essere in presenza della persona amata, esattamente come un bambino entra tranquillamente nello studio di suo padre per il desiderio di stare con lui, “solo per stare con te, papà ”.

Non abbiamo conosciuto anche noi cosa vuol dire stare in compagnia di qualcuno che amiamo solo per il piacere della sua presenza, magari anche in silenzio?  E non amiamo Dio abbastanza da chiuderci con Lui, a volte, solo per la gioia della sua presenza?

Giuda ci consiglia di “pregare nello Spirito Santo”, come un mezzo con cui mantenerci nell’amore di Dio, egli che conosceva le estasi della stanza segreta, sa mantenere se stesso nell’amore di Dio, trovando in quella stanza il raggio di sole la cui luce illumina, il cui amore riscalda, la cui vita ravviva. La presenza di Dio diventa l’atmosfera in cui egli  respira e senza la quale la sua vita spirituale non può sopravvivere.

Tale abitudine di stare nella presenza di Dio, e dimorare nella Sua perfezione gloriosa sviluppa un santo ed incantevole amore, che non può che dire, come qualcuno diceva: “Ho una sola passione: ed è Lui e Lui solo!

[Arthur Tappan Pierson (6 Marzo 1837 – 3 giugno 1911) è stato un pastore americano presbitariano , uno dei primi leader fondamentalisti.  Ha predicato più di 13.000 sermoni, ha scritto più di cinquanta libri, e ha avuto un ministerio di insegnamento biblico che lo hanno reso famoso anche in Scozia e Inghilterra .]

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è un unico pane, noi, che siano molti, siamo un corpo unico, perché partecipiamo tutti a quell’unico pane» (1 Corinzi 10:16-17). L’Apostolo Paolo sentì la necessità di chiarire ai Corinzi il significato della Cela del Signore, che era, oltre al battesimo, l’unico …
Leggi Tutto

Meditazione del giorno: FEDE VERA

di George Muller    –   “La fede è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di cose che non si vedono; …Per fede intendiamo che l’universo è stato formato per mezzo della parola di Dio, sì che le cose che si vedono non vennero all’esistenza da cose apparenti.” ( Ebrei 11:1;3). PRIMO: CHE COS’È LA FEDE? Nel modo più semplice in cui sono capace di esprimermi, io rispondo: …
Leggi Tutto

RISVEGLIO ARTIFICIALE

” hai nome di vivere, eppure sei morto… (Apocalisse 3:1) Quante volte nel corso dei secoli le severe parole pronunziate dallo Spirito per la Chiesa di Sardi, hanno riacquistato il loro sapore di attualità, proprio applicate a quei movimenti che hanno spento il fuoco di Dio …
Leggi Tutto

PERCHÈ LE LINGUE?

di J. ROBERT ASCHROFT   –  Molto si sa del parlare in altre lingue; molto non si sa e rimane un mistero. Eppure nelle Scritture ci sono insegnamenti sufficienti a darci una chiara rivelazione sul valore del parlare in altre lingue e sul come bisogna usare questo dono. Ecco i punti più importanti. 1.      E’ chiaramente detto che si sarebbe verificato l’avvenimento del parlare in altre lingue. « …
Leggi Tutto

IL BISOGNO DEL MOMENTO

di BILLY GRAHAM              Il mondo oggi ha ancora un disperato bisogno di risveglio spirituale. É la sola speranza di sopravvivenza della razza umana. In mezzo ai problemi che il mondo deve affrontare, i cristiani sono stranamente silenziosi e impotenti, quasi sopraffatti dalla marea del secolarismo.Eppure, proprio loro sono chiamati ad essere “il sale della terra” (Mt 5,13), che impedisce ad un mondo in decadenza di corrompersi ulteriormente. I …
Leggi Tutto

GUARDATE DI NON TURBARVI

di W.C MOORE   –   Mentre era ancora sulla terra, Gesù pregò il Suo e nostro Padre : « Io non Ti prego che Tu li tolga dal mondo, ma che Tu li preservi dal male » (Giovanni 20:17 – Giovanni 17:15).  Gesù quale Figlio di Dio, conosceva, e preannuncio, i tempi pericolosi, in cui noi viviamo. «Voi udrete parlare di guerre e di rumori di guerre; guardate …
Leggi Tutto

L'AMORE È BENIGNO

di DAVID SKELTON  –  L’ amore è paziente, è benigno. 1 Corinzi 13:4   –   L’amore non è solo passivo che sopporta ogni attacco, ma è anche attivo e fa opere benigne. Matthew Henry, commentando «L’amore è benigno» dice: «Esso è pronto a fare il bene, cerca di essere utile, non coglie solamente l’opportunità quando gli si presenta, ma la cerca». L’amore sarà sempre pronto ad agire. Questo …
Leggi Tutto

QUESTO E' IL TEMPO

– di Agostino Masdea –  E questo tanto più dobbiamo fare, conoscendo il tempo, perché è ormai ora che ci svegliamo dal sonno, poiché la salvezza ci è ora più vicina di quando credemmo. La notte è avanzata e il giorno è vicino; gettiamo dunque via le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce. (Romani 13:11-12) Questo è il tempo, per ogni credente di alzarsi e annunciare l’Evangelo …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti