Meditazione del giorno: Lezioni alla scuola della preghiera

by  Arthur  Tappan Pierson  –   Colui che va nella presenza di Dio con fretta, e velocemente esprime un paio di richieste formali per poi ritornare alla cura delle cose esteriori, non fa in tempo a dimenticare ciò che rimane all’esterno, e ad imprimere in se ciò che c’è all’interno del stanza segreta.

Non prende tempo a fissare lo sguardo della sua mente su ciò che è invisibile ed eterno. Molti dei cosiddetti “uomini di preghiera” non hanno mai per davvero una volta incontrato e visto Dio nel segreto. L’anima, disturbata e agitata, sballottata su e giù e spinta qua e là dai pensieri mondani e dalle preoccupazioni, non può essere più uno specchio per riflettere Dio, come un lago agitato non può essere lo specchio delle stelle che nel cielo volteggiano sopra di esso.

Chi vuole guardare giù, nelle profondità del suo cuore, e vedere Dio riflesso, deve rimanere abbastanza a lungo nella Sua presenza affinché la sua anima in tempesta si acquieti. Solo quando Egli dà prima la pace allora la nostra natura è calma sufficientemente da diventare lo specchio delle cose celesti.

Ma quando tale comunione diventa reale, la preghiera allora cessa di essere mero dovere e diventa delizia. Ogni senso di dovere si perde in privilegio. L’amore cerca la compagnia del suo oggetto, semplicemente per il gusto di essere in presenza della persona amata, esattamente come un bambino entra tranquillamente nello studio di suo padre per il desiderio di stare con lui, “solo per stare con te, papà ”.

Non abbiamo conosciuto anche noi cosa vuol dire stare in compagnia di qualcuno che amiamo solo per il piacere della sua presenza, magari anche in silenzio?  E non amiamo Dio abbastanza da chiuderci con Lui, a volte, solo per la gioia della sua presenza?

Giuda ci consiglia di “pregare nello Spirito Santo”, come un mezzo con cui mantenerci nell’amore di Dio, egli che conosceva le estasi della stanza segreta, sa mantenere se stesso nell’amore di Dio, trovando in quella stanza il raggio di sole la cui luce illumina, il cui amore riscalda, la cui vita ravviva. La presenza di Dio diventa l’atmosfera in cui egli  respira e senza la quale la sua vita spirituale non può sopravvivere.

Tale abitudine di stare nella presenza di Dio, e dimorare nella Sua perfezione gloriosa sviluppa un santo ed incantevole amore, che non può che dire, come qualcuno diceva: “Ho una sola passione: ed è Lui e Lui solo!

[Arthur Tappan Pierson (6 Marzo 1837 – 3 giugno 1911) è stato un pastore americano presbitariano , uno dei primi leader fondamentalisti.  Ha predicato più di 13.000 sermoni, ha scritto più di cinquanta libri, e ha avuto un ministerio di insegnamento biblico che lo hanno reso famoso anche in Scozia e Inghilterra .]

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

COME SPEZZARE LA NOSTRA RIBELLIONE:

La risposta di CRISTO all’autorità secolare.  –  di Don Basham –  Ogni autorità viene da Dio, e Dio ci chiede di sottometterci. L’autorità viene espressa con delle limitazioni della nostra volontà: –          “Potrai mangiare da tutti gli alberi, fuorché da quello della conoscenza del bene e del male.” –          E quell’albero non era relegato in un angolo, ma si trovava in mezzo al giardino dell’Eden, per ricordare di continuo quella …
Leggi Tutto

Il Battesimo nello Spirito Santo di Dwight L. Moody

di S.B Shaw –   Ho visto per la prima volta il signor Moody nel 1876. Stava conducendo una riunione al Farewell Hall. Quando sono entrato nella sala, vidi un gran numero di pastori sulla piattaforma e ho detto a un fratello che era accanto a me: “Vedi quell’uomo vicino all’organo? E’ il signor Moody”.  Egli rispose: “Come fai a saperlo, l’hai mai visto prima d’ora?” Ho risposto, “No, …
Leggi Tutto

SIETE PRONTI PER L’ETERNITÀ?

di Charles H. Spurgeon  – Il cibo è necessario e indispensabile per mantenere in forza l’organismo umano. Supponiamo die voi diciate un giorno: “Non voglio più mangiare perché non voglio essere uno schiavo del materialismo”. Potete mettervi in viaggio verso una località più sana e soleggiata ma vi accorgerete ben presto che il clima e l’esercizio fisico non sono sufficienti a mantenervi in vita se vi rifiutate di …
Leggi Tutto

Giornata di preghiera PER LA NAZIONE

DOMENICA 14 APRILE 2013  –  PAUL SCHAFER: PREGHIERA PER LA NAZIONE …
Leggi Tutto

IL BISOGNO DEL MOMENTO

di BILLY GRAHAM              Il mondo oggi ha ancora un disperato bisogno di risveglio spirituale. É la sola speranza di sopravvivenza della razza umana. In mezzo ai problemi che il mondo deve affrontare, i cristiani sono stranamente silenziosi e impotenti, quasi sopraffatti dalla marea del secolarismo.Eppure, proprio loro sono chiamati ad essere “il sale della terra” (Mt 5,13), che impedisce ad un mondo in decadenza di corrompersi ulteriormente. I …
Leggi Tutto

Roberto Bracco: Vorremmo vedere Gesù

Sermone di Roberto Bracco –  “Or tra quelli che erano saliti ad adorare a durante la festa c’ erano alcuni Greci. Costoro dunque, accostatisi a Filippo, che era di Betsaida di Galilea, lo pregarono dicendo: “Signore, vorremmo vedere Gesù”. Filippo andò a dirlo ad Andrea; a loro volta, Andrea e Filippo lo dissero a Gesù. Ma Gesù rispose loro, dicendo: “L’ ora è venuta, in cui il Figlio dell’ uomo deve …
Leggi Tutto

FAVORITI NELL'AMATO SUO FIGLIO.

Efesini 1:6  –   i.  –  A volte ci capita di avere l’imbarazzo della scelta. E’ come se trovandoci davanti  ad uno scrigno pieno di perle o pietre preziose dovessimo sceglierne una tra le tante….!  La lettera agli Efesini è come quello scrigno: solo in questi primi sei versi dobbiamo fare uno sforzo per scegliere una delle tante perle che contiene;  scegliamo il verso sei, e in particolare le parole: favoriti …
Leggi Tutto

Grandi inni: "What a Friend we have in Jesus"

QUALE AMICO IN CRISTO ABBIAMO –  di  Joseph Scriven (10 September 1819 – 10 August 1886) –  Joseph Scriven nacque nel 1819 a Dublino, Irlanda,  da genitori benestanti. Si laureò al Trinity College di Dublino.  Da giovane voleva seguire le orme del padre nella Royal Marine, ma la sua salute cagionevole non gli e lo permise.  All’età di venticinque anni, decise di lasciare il suo paese natale ed …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti