MEDITAZIONE DEL GIORNO: METTITI SULLA BILANCIA DI DIO

by  CHARLES HADDON SPURGEON   –   È buono pesarci frequentemente sulla bilancia della Parola di Dio. Troverai ottimo l’esercizio di leggere i salmi di Davide, e, meditando su ogni verso, chiederti: “Posso dire questo? Ho lo stesso sentimento di Davide? E’ mai stato rotto il mio cuore a causa del peccato, come lo era il suo quando scriveva i salmi di pentimento? La mia anima è stata piena di fiducia nell’ora della difficoltà, come lo era la sua quando cantava le grazie di Dio nella caverna di Adullam o nei nascondigli di Enghedi? Prendo la coppa della salvezza e invoco il nome del Signore?“.

Ora considera la vita di Cristo, e mentre leggi, chiediti quanto assomigli a Lui. Cerca di scoprire se possiedi la mansuetudine, l’umiltà, lo Spirito vivente che Egli insegnava e mostrava costantemente. Poi, considerando le epistole, verifica se stai condividendo l’esperienza dell’Apostolo. Hai mai gridato come fece lui: “Misero me uomo, chi mi trarrà da questo corpo di morte?”. Hai mai sperimentato la Sua umiltà? Ti è mai sembrato di essere il primo fra i peccatori, e meno dell’ultimo dei santi? Hai sperimentato almeno qualcosa della sua consacrazione? Potresti unirti a Lui e dire: “Per me il vivere è Cristo e il morire guadagno”?

Se leggiamo la Parola di Dio in questo modo, come se fosse un esame della nostra condizione spirituale, avremo buone ragioni per fermarci molte volte e dire: “Signore, sento di non essere mai arrivato a questo punto, aiutami ad arrivarci! Concedimi un vero spirito di pentimento, uno spirito come quello di cui sto leggendo. Donami una vera fede, donami uno zelo più fervente, infiammami di un amore più ardente, concedimi la grazia della mansuetudine, fammi più simile a Cristo. Fa’ che non sia più ‘trovato mancante’ quando verrò pesato sulla bilancia del santuario, affinché non sia trovato mancante sulla bilancia del giudizio”.

“Non giudicate, affinché non siate giudicati”. 

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: Più Ci Sentiamo Deboli e Più Ci Affidiamo a Dio
    In Devotional
    di JONI EARECKSON TADA  –  Mi piace menzionare le persone che mi aiutano nel cammino con il Signore, soprattutto quelle che mi incoraggiano ad accettare una vita su una sedia a rotelle. J. I. Packer è il mio preferito. Credetemi, quando cito le sue parole è come se dicessi le mie: “Dio usa il dolore cronico e la sofferenza, così come le altre afflizioni, come lo scalpello per scolpire la nostra vita. Quando si attraversano momenti di debolezza si approfondisce la dipendenza quotidiana dalla forza di Cristo. Quanto più ci sentiamo deboli, tanto più ci affidiamo a Lui. E quanto più ci affidiamo al Signore, tanto più cresciamo [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • NON SIATE SCHIAVI DELLE ABITUDINI
    di OSWALD CHAMBERS  –  «Perché se queste cose si trovano e abbondano in voi, non vi renderanno né oziosi né sterili». 2 Pietro 1:8   –   Quando noi ci accorgiamo di aver preso delle buone abitudini e ci rendiamo conto di diventare migliori, dobbiamo pensare che si tratta solo di una tappa, che, se noi ci fermiamo a questo punto, acquistiamo una mentalità farisaica. Le virtù vanno praticate e vissute nella nostra vita nascosta in Cristo, in modo da diventare innate in noi e non delle abitudini coscienti. Dobbiamo essere coscienti solo delle qualità che ci mancano per poterle acquistare. Dopo di che la comunione col Padre sarà più semplice. Forse vi è successo di farvi un idolo delle vostre abitudini religiose, come leggere la Bibbia e pregare a ore ben determinate; ma vi sarete […]
  • Una promessa per oggi: I MIEI ANGELI SONO ACCAMPATI INTORNO A COLORO CHE MI TEMONO.
    Ci sono molti riferimenti nella Bibbia che parlano di angeli e del loro rapporto con il popolo di Dio. Nel Salmo 91:11 leggiamo che Dio comanda ai suoi angeli di prendersi cura di noi. In Ebrei 1:14 angeli sono chiamati “spiriti servitori” per ministrare coloro che sono “eredi della salvezza”. Nella promessa di oggi dal Salmo 34: 7, leggiamo che “l’Angelo del Signore si accampa intorno a coloro che lo temono e li libera”. Non so voi, ma io non penso agi angeli così spesso. So che sono reali e so che sono coinvolti nella nostra vita quotidiana. Ma ho scelto di concentrarmi su Gesù, autore e perfezionatore della mia salvezza e a crescere nel mio rapporto con il mio Padre celeste attraverso l’efficace ed attiva opera del suo Spirito. Ed oggi, voglio incoraggiarvi, che Dio ha mandato i suoi […]
  • Grandi inni: “I surrender all”
    Autore  –  Judson W. Van de Venter, 1855-1939  –  “Chi avrà trovato la sua vita, la perderà: e chi avrà perduto la sua vita per causa mia la troverà“. Matteo 10:39. Il testo di questo grande inno è stato scritto dall’autore per ricordare il giorno in cui arrese completamente la sua vita a Cristo dedicandosi a pieno tempo al servizio cristiano. Fu pubblicato per la prima volta, nel 1896.   “I Surrender All” in un’esecuzione di ISRAEL HOUGHTON […]
  • Una promessa per oggi: Niente sarà impossibile per chi ha una fede anche piccola
    E Gesù disse loro: «… io vi dico in verità che, se avete fede quanto un granel di senape, direte a questo monte: “Spostati da qui a là”, ed esso si sposterà; e niente vi sarà impossibile. (Matt. 17:20) In questa promessa, Gesù ci dice che, anche se la nostra fede è piccola come un granello di senape, siamo in grado di dire ad una montagna di spostarsi e gettarsi nel mare. Dal momento che non ho visto molte montagne gettarsi in mare negli ultimi tempi, spesso mi chiedo che cosa volesse dire Gesù quando disse queste parole ai suoi discepoli. Naturalmente tutti noi abbiamo figurativamente molte montagne che ci troviamo difronte ogni giorno nella nostra vita. Forse non è una montagna letterale intorno a noi che deve muoversi, ma quelle figurative? Chissà, forse un giorno […]
  • UN UOMO SPIRITUALE: SIMEONE
    di Roberto Bracco –  Luca 2:25-35  –   La figura di Simeone, il vegliardo in attesa della consolazione d’Israele, è una delle più luminose della Bibbia e può essere presa in simbolo della vera spiritualità. Purtroppo nel seno della cristianità il termine spiritualità non possiede sempre il significato che gli viene attribuito dalla Scrittura e perciò è utile considerare l’esempio di un uomo che può illuminarci intorno a questo soggetto fondamentale. Simeone era un uomo giusto e pio; questa testimonianza non viene resa dagli uomini, ma da Dio stesso a mezzo della Sua Parola. Le opere e i sentimenti di Simeone quindi si trovavano sul piano della volontà di Dio ed egli viveva sotto l’approvazione divina. Simeone era giusto in conseguenza della sua spiritualità, […]
  • SOTTO IL SOLE
    di BILLY SUNDAY  –   ″Che profitto ha l’uomo di tutta la fatica che sostiene sotto il sole?″  (Ecclesiaste 1:3)    –   È lo stesso re Salomone a formulare questa domanda e a darle una risposta. Nel modo d’esprimersi contemporaneo, significa più o meno: ″Che bene ricava un uomo da questa vita, se vive solamente per le cose che può dare il mondo?″ Se c’è mai stato qualcuno in grado di dare la giusta risposta a questa importantissima domanda fondandosi sulla propria esperienza di vita e sulla propria saggezza, quello era Salomone. Se mai uomo al mondo nacque baciato dalla fortuna, quello fu lui. Talvolta pare che il diavolo infierisca particolarmente su certe persone sin dalla loro nascita, ma Salomone non ebbe questo problema perché nacque privilegiato. Era il figlio […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti