L’Unità Spirituale non è automatica.

15di  Theodore Epp   –   Efesini 4:3-7  “sforzandovi di conservare l’unità dello Spirito con il vincolo della pace. (4:3)  –   L’unità a cui la Scrittura fa riferimento è un’unità spirituale di tutti coloro che sono nel Corpo di Cristo, cioè, tutti coloro che lo hanno ricevuto come personale Salvatore. Questo significa che la nostra unità deve essere sempre basata sulla verità delle Scritture, che dicono chi è Cristo e ciò che siamo in Lui. Ogni tipo di unità che compromette l’insegnamento delle Scritture, riguardo a Gesù Cristo non è una unità che ha l’approvazione di Dio.

Tuttavia, l’ecumenismo dei nostri giorni sembra molto più preoccupato dell’unità per l’amor dell’unità, di quanto lo sia di aderire alla verità delle Scritture. Infatti, l’insegnamento delle Scritture è a volte de-enfatizzato a tal punto che per il bene dell’unità alcuni gruppi non hanno nemmeno uno statuto dottrinale.

Tali gruppi tendono a sottolineare l’amore di Dio e la necessità di lavorare in armonia con coloro con i quali si è in disaccordo. E’ ingenuo, però, enfatizzare l’amore a scapito della verità – enfatizzare l’amore di Dio, ma non i suoi standard di santità  e di giustizia. L’unità organizzativa non è necessariamente sbagliata se solo i credenti sono coinvolti. Tuttavia, è sbagliato – non importa quanto buona la causa può essere – per i credenti compromettere il loro messaggio per lavorare con i non credenti.

Quando Paolo usa l’espressione “sforzandovi di conservare l’unità dello Spirito”, la parola che usa per “sforzarsi” era una parola che in origine significava “affrettarsi” e poi è diventata “essere zelante o sollecito, impegnarsi”.  Ogni credente deve usare massima attenzione per controllare che l’armonia sia conservata all’interno del Corpo di Cristo. Si tratta di una unità spirituale, o unicità, che esiste tra tutti coloro che conoscono Cristo come Salvatore, ma può essere mantenuta solo se camminiamo in comunione con Lui.

Ecco, quanto è buono e quanto è piacevole, che i fratelli dimorino assieme nell’Unità!  (Salmo 133:1).

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

LA SHEKINAH MANCANTE

“Shekinah”: parola ebraica che descrive la nuvola scintillante che aleggiava sul coperchio dell’arca, simbolo ed espressione della gloria di Dio.  di A. W. TOZER  –  Viviamo in giorni nei quali l’opera del Signore è portata avanti da personalità brillanti secondo i metodi del mondo dell’intrattenimento e dello spettacolo. Come è importante perciò considerare il consiglio di uomini di Dio sinceri e umili, che tengono ascosta la loro personalità …
Leggi Tutto

Sermone del pastore Agostino Masdea predicato Domenica 5 Aprile 2015.   “Camminare con Gesù è l’esperienza più straordinaria che possiamo vivere. Vuoi che le cose cambino nella tua vita? Prova a camminare insieme a Colui che è risorto dalla morte, al “Vivente”. Cammina con Gesù…” …
Leggi Tutto

TUTTI PARLAVANO IN EBRAICO.

  di Stanley H. Frodsham  –   Sono nato in Austria da genitori giudei e conosco l’ebraico fin dalla mia infanzia. Mi trovo in America da sei anni un mio ricco zio che abita a Seattle Washington, mi scrisse di andare a lavorare nella sua azienda e io andai.  Un piovoso martedì dell’inverno scorso mi trovai a passare davanti all’edificio di una missione alla settima strada di quella città …
Leggi Tutto

PIÙ VOLENTIERI AL MERCATO CHE NEL SANTUARIO

di Vance Havner  –  «A chi assomiglierò io questa generazione? Ella è simile ai fanciulli seduti nelle piazze che gridano ai loro compagni e dicono: Vi abbiamo suonato il flauto e voi non avete ballato» (Matteo 11:16,17). Oggi molti cristiani giocano alla religione. Essi si trovano perfettamente a loro agio in questo mondo: vivono serenamente, comprano, vendono, acquistano, guadagnano; la loro mente è tutta dedita ai profitti e …
Leggi Tutto

NON SIAMO PROTESTANTI

Il 10 dicembre 1520 Martin Lutero, l’impetuoso agostiniano che ha legato il proprio nome a quel movimento di riforma religiosa che rappresenta l’avvenimento più sensazionale dello infuocato XVI secolo, bruciava pubblicamente la bolla papale che decretava la sua scomunica e protestava così, nel modo più audace contro la chiesa di Roma …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Potete riposare sulla Mia promessa di vita eterna.

“…nella speranza della vita eterna, promessa prima di tutte le età da Dio, che non può mentire.” Tito 1:2  –  Paolo scrisse questo messaggio a Tito duemila anni fa e dopo duemila anni è ancora rilevante quanto lo era quando fu scritto … Possiamo sperare nella promessa della vita eterna che Dio ci ha assicurato prima che il mondo avesse inizio, perché Dio non può mentire. Questa verità …
Leggi Tutto

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è un unico pane, noi, che siano molti, siamo un corpo unico, perché partecipiamo tutti a quell’unico pane» (1 Corinzi 10:16-17). L’Apostolo Paolo sentì la necessità di chiarire ai Corinzi il significato della Cela del Signore, che era, oltre al battesimo, l’unico …
Leggi Tutto

Sei Cristiano?

 di  ROBERTO BRACCO INDICE –  Introduzione –  Conoscere Cristo –  Giustificazione –  Nuova nascita –  Pace e gioia –  Speranza e fede –  Amore –  Offerte –  Vita sociale e familiare –  Testimonianza Il nostro secolo è il secolo delle imitazioni e dei surrogati. Sembra che lo sforzo scientifico sia teso alla sostituzione dell’autentico con il falso, dell’originale con la copia. Questo programma di ampio respiro include, nel …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti