Meditazione del giorno: INCLINAZIONE ALLA RIGENERAZIONE

di  OSWALD CHAMBERS   –   “quando Dio si compiacque di rivelare in me il Suo Figliuolo…” (Galati 1:15-16)   –   Quale problema  deve affrontare Gesù, se deve rigenerarmi? Su di me pesa  un’eredità di cui non ho colpa; non sono un santo e non ho nessuna probabilità di diventarlo,  e se tutto quello che Gesù  può fare per me e di dirmi che devo essere santo, il Suo insegnamento è seme di disperazione.

Ma Gesù stesso è Colui che rigenera e che può immettere in me la sua eredità di santità, e questo mi fa capire per quale ragione e con quale scopo mi dice che devo essere santo. Redenzione significa questo: Gesù Cristo può immettere in ogni uomo i suoi caratteri ereditari, e cioè quelle disposizioni e inclinazioni che erano in Lui e sulle quali si basano tutti i modelli di vita che ci dà da seguire. Il suo insegnamento in questa transazione morale consiste nell’accettare il verdetto sul peccato che Dio ha emesso nel fatto della croce di Gesù Cristo.

Il Nuovo Testamento insegna che la rigenerazione avviene quando un uomo sente di avere bisogno di aiuto, ed in risposta Dio immette lo Spirito Santo nel suo spirito, e questo suo spirito individuale riceverà vigore dallo Spirito del Figlio di Dio —“fino a che Cristo sia formato in voi”.  Il miracolo morale della redenzione sta in questo: Dio può immettere in me un nuovo carattere, un’inclinazione nuova che mi permette di vivere una vita totalmente nuova. Quando raggiungo il confine delle mie possibilità e ho bisogno di aiuto, riconosco i miei limiti, Gesù mi dice: “tu sei benedetto.”  Ma bisogna che io giunga fino a questo punto. Dio non può immettere il carattere di Gesù in me, essere morale e responsabile, se io non ne sento la necessità.

Come la tendenza al peccato è entrata nella razza umana per mezzo di un uomo, così lo Spirito Santo è entrato nella razza  umana per mezzo di un altro uomo. e “redenzione” significa che io posso essere liberato dall’eredità del peccato e ricevere per mezzo di Gesù Cristo un’eredità immacolata, lo Spirito Santo.

(Tratto da:  My Utmost for His Highest  –  l’Impegno per l’Altissimo)

Oswald Chambers
1874 – 1917

Oswald Chambers nacque ad Aberdeen, in Scozia, il 24 luglio 1874, da Clarence e Hannah Chambers, e fu il settimo di sette figli.  Anni prima, sua madre si era convertita a Cristo sotto la dinamica predicazione  di Charles Haddon Spurgeon. Sia lei che il marito Clarence furono  battezzati da Spurgeon, e Clarence è stato uno dei primi studenti ad iscriversi al College del pastore Spurgeon presso il Metropolitan Tabernacle.

Accompagnando il padre nei servizi dove predicava  CH Spurgeon, Oswald diede la sua vita a Cristo.

Completò la sua formazione presso l’Università di Edimburgo, dove eccelse per il rigoroso lavoro negli studi,  nonché nel mantenimento di una  equilibrata vita devozionale. Ebbe l’occasione di ascoltare  Hudson Taylor, in una affascinante predicazione sulla fedeltà di Dio, e ciò lo spinse ulteriormente verso il ministero. Dopo molta preghiera, si arrese al servizio missionario.

Il 29 ottobre 1917, Chambers, soffrendo di forti dolori all’addome, fu ricoverato in un ospedale della Croce Rossa al Cairo, dove fu  eseguita una appendicectomia d’urgenza. Dopo un parziale ristabilimento Chasmbers ebbe una ricaduta causata da un coagulo di sangue, e morì il 15 novembre 1917.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Abraham-Lincoln

Proclama del Presidente Abramo Lincoln per una giornata di umiliazione nazionale, digiuno e preghiera – 1863Da Sua Eccellenza, Abraham Lincoln, presidente degli Stati Uniti. Considerando che, il Senato degli Stati Uniti, devotamente riconoscendo la Suprema l’autorità e il governo dell’Iddio Onnipotente in tutti gli eventi degli uomini e delle nazioni, con una risoluzione ha chiesto al Presidente di stabilire e dedicare una giornata di preghiera e umiliazione nazionale. Considerando …
Leggi Tutto

LA PROMESSA DEL RITORNO DI GESÙ

di David Wilkerson – Nei giorni passati, “Gesù sta per tornare!” veniva detto durante quasi ogni servizio della Domenica. Gli evangelisti annunciavano messaggi toccanti sulla speranza del ritorno di Cristo e c’era un timore santo ed un’aspettativa nei cuori dei suoi seguaci. Oggi, tuttavia, la venuta del Signore viene raramente proclamata ed è triste che solo pochissimi servi giusti sembrino desiderare la sua apparizione. La Bibbia avverte di …
Leggi Tutto

L'UNZIONE dello SPIRITO SANTO

….come Dio abbia unto di Spirito Santo e di potenza Ges? di Nazaret, il quale and? attorno facendo del bene e sanando tutti coloro che erano oppressi dal diavolo, perch? Dio era con lui. (Atti 10:38) ?-?La parola “unto” ? riferita nella Bibbia ad un uomo o a qualcosa messo a parte per un divino servizio. ??L’olio dell’unzione era un atto simbolico di consacrazione per quel determinato servizio …
Leggi Tutto

LA PREGHIERA

di LEONARD RAVENHILL    –   Il Vangelo Della Preghiera  –   Non v’è niente di più trasfigurante della preghiera. Le persone spesso dicono: “Perché insisti tanto sull’argomento della preghiera?”  La risposta è  molto semplice: perché Gesù stesso lo ha fatto. Potresti cambiare il titolo del Vangelo secondo S. Luca in  “Vangelo della Preghiera”. Esso infatti racconta la vita di preghiera di Gesù. Gli altri evangelisti dicono che Gesù era nel …
Leggi Tutto

IL RUOLO DELLA BIBBIA NELLA CHIESA (e nella vita del credente)

La Bibbia non è una collezione di scritti umani, o solo un capolavoro letterario. Non possiamo accogliere nemmeno la teoria che la Bibbia “contiene” la Parola di Dio, ma affermiamo e crediamo che la Bibbia è l’infallibile, ispirata ed efficace Parola di Dio. Abraham Lincoln un giorno disse: “io credo che la Bibbia sia il miglior dono che Dio abbia fatto agli uomini. LA PAROLA NEL MINISTERIO DI CRISTO …
Leggi Tutto

LA BIBBIA, PAROLA DI DIO

Strappata, condannata, bruciata. Odiata, disprezzata, maledetta. Messa in dubbio, guardata con sospetto, criticata. Condannata dagli atei. Schernita dagli empi. Esagerata dai fanatici. Capita ed interpretata male. Oggetto d’infamia e frenesia. Negata nella sua ispirazione divina. – Eppure, essa vive: Vive – come una lampada per i nostri piedi. Vive – come una luce per i nostri sentieri. Vive – come la porta per il cielo. Vive – come …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: PUOI RALLEGRARTI, IL TUO NOME È SCRITTO NEL CIELO.

“Tuttavia non vi rallegrate del fatto che gli spiriti vi sono sottoposti, ma rallegratevi piuttosto perché i vostri nomi sono scritti nei cieli»”. In questo passo della Scrittura, Gesù dice ai suoi discepoli di non rallegrarsi perché i demoni sono sottomessi alla loro autorità, ma piuttosto di rallegrarsi perché i loro nomi sono scritti nel libro della vita dell’Agnello. Credo che il punto di ciò che Gesù vuole …
Leggi Tutto

State andando troppo veloci

di WILLIAM BOOTH (Fondatore Esercito della Salvezza) (1829 – 1912) – Dicono che andiamo troppo veloce! Questa accusa ci viene mossa da tutte le direzioni. Ai nostri nemici non piace la nostra velocità e i nostri amici hanno paura di essa. Cosa intendono dire? Se si lamentassero del fatto che non siamo andati abbastanza veloci , li avrei potuto capire. Se i nostri nemici potessero sostenere che dopo …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti