SOMIGLIANZA CON CRISTO

j_vern4

di J. Vernon Mc Gee  –   Ho appena gettato nel cestino una rivista di una cosiddetta organizzazione cristiana, che parlava di tutte le cose che si possono ottenere attraverso la preghiera. L’articolo prometteva che Dio ti farà prosperare, che Egli ti darà la salute e che ti darà ogni cosa. Amico mio, Dio non è un Babbo Natale glorificato! Ma il nostro Dio si sta muovendo in modo molto preciso. Se volete una risposta ai vostri problemi. . . . Dio è la risposta ai vostri problemi.

Il profeta Abacuc, nel primo capitolo del suo libro, dice a Dio: “Perché fai queste cose? Perché permetti che io veda il male? Perché non agisci?” Dio allora  portò  Abacuc su una   torre di guardia per fargli vedere che cosa stava facendo. Ora Abacuc dice: “Io camminerò per fede con Dio”. Amico mio, Dio è la risposta al tuo problema di oggi. Io non so chi sei e qual è il tuo problema, ma Dio è la risposta.Dio ha uno scopo nella tua vita, e intende portarlo a termine. Puoi avere  fede e fiducia in lui. Ci si può fidare di Cristo, e quando ti fidi di lui, scoprirai che Egli sta operando nella tua vita. Vuole renderti conforme alla sua immagine – è intenzione di Dio farti assomigliare a Cristo.

L’apostolo Paolo scrive: ” or noi sappiamo che tutte le cose cooperano al bene per coloro che amano dio, i quali sono chiamati secondo il suo proponimento. Poiché quelli che egli ha preconosciuti, li ha anche predestinati ad essere conformi all’immagine del suo figlio affinché egli sia il primogenito fra molti fratelli.” (Romani 8:28-29). Malgrado le parole difficili che Paolo usa, egli semplicemente vuole dire che lo scopo eterno di Dio per te è quello di farti simile a Gesù Cristo. Poi ancora, egli spiega: “E noi tutti, contemplando a faccia scoperta come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella stessa immagine di gloria in gloria, come per lo Spirito del Signore.” (2 Corinzi 3:18).Amico mio, Dio ha uno scopo per te. Non importa chi sei. Dire che qualcun’altro ha un grande scopo per te e per la tua vita, sarebbe completamente sbagliato.

Tu sei così importante nel piano e nel proposito di Dio come mai nessun altro individuo che sia mai vissuto o che vivrà su questa terra. Egli vuole farti diventare simile a Cristo.“Il primo uomo, tratto dalla terra, è terrestre; il secondo uomo, che è il Signore, è dal cielo. Qual è il terrestre tali sono anche i terrestri; e qual è il celeste, tali saranno anche i celesti. E come abbiamo portato l’immagine del terrestre, porteremo anche l’immagine del celeste. (1 Corinzi 15:47-49).

Noi viviamo in questi nostri corpi umani che realmente sono stati tratti dalla polvere, e Dio ci ha fatto esseri umani, ma questo non è il suo scopo finale. Siamo terreni, ma Egli ci vuole celesti, ed è questo il suo obiettivo per noi. . . . Dio ha uno scopo per te e per me oggi. Siamo terreni, ma Egli ha uno scopo celeste per noi.Vedete, l’ideale dell’artista (che è lo Spirito Santo) è quello di renderci conformi all’immagine di Cristo. Lo scalpello che Egli usa è la disciplina del Signore – “Perché il Signore corregge chi ama” (Ebrei 12:6). E il martello è la Parola di Dio. Pertanto, possiamo dire con il salmista: “Quanto a me, per la giustizia vedrò la tua faccia; mi sazierò della tua presenza quando mi risveglierò.” (Salmo 17:15).

 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

OBBEDIRE A DIO

di A.W.Tozer.  –   Nel Nuovo Testamento, obbedire significa ascoltare la parola di Dio, piegarsi alla sua autorità e condurre a termine gli incarichi che Dio ci affida.  Questo tipo di obbedienza sembra scomparso al tempo d’oggi. Ogni tanto ci accade di sentire una predica, un po’ stiracchiata, su questo soggetto. Il messaggio però è tanto scialbo che non può certamente influenzare la vita di coloro che lo ascoltano …
Leggi Tutto

ADAMO DOVE SEI? (Genesi 3:10)

Ma l’uomo era nascosto!     Nel luogo degli incontri abituali non si udiva la voce dei coniugi amici di Dio e forse il silenzio era reso ancora più cupo dal peccato consumato, ormai entrato come un’ombra triste nella natura. E’ il dramma! …
Leggi Tutto

PENTECOSTALI: SIAMO UN MOVIMENTO, NON UNA DENOMINAZIONE RELIGIOSA

di J.M. MacKnight  –  La Pentecoste era la seconda festa importante dell’anno ebraico, quando si presentavano a Dio le primizie della raccolta del grano (Levitico 23:13). Analogamente, la Pentecoste simbolizza per la Chiesa l’inizio della raccolta di anime nel mondo da parte di Dio. INIZIO DI UN MOVIMENTO Il termine «movimento» significa semplicemente «muovere» o «essere mossi». Rappresenta un insieme di persone con un obiettivo comune; il loro fine …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: "IO NON ABBANDONERO' LA MIA EREDITA'"

Poiché l’Eterno non rigetterà il suo popolo, e non abbandonerà la sua eredità. (Salmo 94:14) I miei figli naturali sono i miei figli per la vita. Non importa quello che fanno, restano sempre i miei figli. Anche se i genitori non sono sempre contenti per le scelte dei loro figli, questo non cambia il fatto che essi faranno sempre parte della famiglia. La promessa di oggi è un buon promemoria per ricordare …
Leggi Tutto

IMPARATE

di FILIPPO WILES – Il Cristiano è nato perché impari, è salvato ed arruolato per imparare, quindi non è motivo di meraviglia se al cenno dell’invito di Gesù, troviamo questa parola: imparate. Chi fallisce in questo ha perso lo scopo e il significato della sua chiamata in Cristo. Imparare significa apprendere con lo studio o con la pratica, mandare a memoria. Sembra naturale, è vero, che come cristiani …
Leggi Tutto

IL RE RITORNA

di Agostino Masdea   –  «Quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti, allora sappiate che la sua devastazione è vicina. Allora quelli che sono in Giudea, fuggano sui monti; e quelli che sono in città, se ne allontanino; e quelli che sono nella campagna non entrino nella città. Perché quelli sono giorni di vendetta, affinché si adempia tutto quello che è stato scritto…. Vi saranno segni nel sole, nella luna …
Leggi Tutto

Noi sappiamo...Se sapete queste cose, siete beati se le fate... (Giovanni 13:17)

Noi siamo fra coloro che vogliono essere ignoranti. Chiudiamo gli occhi per non vedere e serriamo le orecchie per non udire. Non è vero che non conosciamo, non è vero che siamo privi di rivelazione. La volontà di Dio ci è stata rivelata e noi sappiamo quello che dobbiamo fare, ma cerchiamo di dimenticare quello che sappiamo e di ignorare quello che conosciamo. La povertà spirituale che ci …
Leggi Tutto

gocceNelTempo

di  ROBERTO BRACCO                                           Questo studio ha, soprattutto, uno scopo: esaminare l’uomo nel suo aspetto di “creatura di Dio”, quindi nel suo aspetto più profondo, più importante. Noi speriamo che questo esame possa rappresentare un raggio, sia pur debole, di luce, per una conoscenza più intera dell’uomo, la …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti