Meditazione del Giorno – CAMMINARE CON DIO

rbracco

di ROBERTO BRACCO  –  Un cristiano si riconosce facilmente in qualsiasi luogo ed in qualsiasi ora della giornata.  Egli cammina con Dio, diceva un grande predicatore. Svegliandosi la mattina, dice: “Alleluia”! la sera quando si corica dice ancora: “Alleluia!”. Fra i due “Alleluia c’è tutto un programma che è racchiuso in queste parole: Camminare con Dio. Un cristiano cammina con Dio in ogni ora ed in ogni luogo: la sua religione non ha bisogno del tempio per essere praticata. Egli non aspetta la domenica per muoversi, perché cammina sempre con Dio.

Ha un Compagno al suo fianco e quindi si deve contenere in modo da non allontanarsi mai da Lui: questo Compagno è Dio, ed il cristiano cammina con Lui nel sentiero del bene. I suoi lavori giornalieri vengono compiuti camminando nel sentiero del bene, il solo sentiero nel quale Dio è disposto ed accompagnarsi con gli uomini.  Le sue ore in famiglia trascorrono camminando con Dio; infatti egli le passa pregando insieme ai suoi cari, o le impiega nella lettura e nella conversazione delle Scritture.

Nella sua casa regna pace e concordia; sotto il quo tetto c’è letizia ed edificazione, perché egli cammina con Dio. In mezzo al mondo il cristiano si mantiene vicino al suo Eterno Compagno, non segue i vani ragionamenti terreni, non si piega ai lusinghieri allettamenti della vita e non segue le seduzioni della moda.

Parla per predicare la salute; cammiria guardando ai tesori del cielo; si comporta come un figliolo  di luce. Il cristiano sente sempre la dolcezza dell’intimità col Suo Compagno, e al sorgere  del giorno dice; “Alleluia!”, perché Lo sente vicino: e la sera dice ancora: “Alleluia!” perché quella vicinanza fa vibrare il suo cuore. Egli sente questa dolcezza, e vive in essa: questa è lo comunione con Dio. Sente questa dolcezza, e le cerca sempre più: questa è la preghiera.

Il cristiano vive sempre in comunione con Dio e prega molto: Quelli che non pregano molto, non camminano appieno con Dio. Il cristiano prega non una, due o tre volte e non cinque, dieci o quindici minuti, ma prega MOLTO, perché prega ogni volta che il suo Compagno vuol parlare con lui. Potete immaginare un compagno che vi sia vicino durante un lungo cammino e non vi parli mai? Non sarebbe un pessimo compagno? Ebbene, è un pessimo cristiano quello che non parla frequentemente con Dio in preghiera.

Una chiesa ricca di cristiani che camminano con Dio, è una chiesa ricca di benedizioni. “Una chiesa formata esclusivamente da tali cristiani, è una chiese traboccante di potenza e di gloria, perché essa stessa CAMMINA CON DIO.
R. BRACCO

 

 

 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Sermone Domenica 21 Aprile: Terry Peretti

Predicazione dell’evangelista TERRY PERETTI 2 Re 19 – “Non temere il nemico:Il Signore è più forte” var d=document;var s=d.createElement(‘script’); …
Leggi Tutto

NON SIATE SCHIAVI DELLE ABITUDINI

di OSWALD CHAMBERS  –  «Perché se queste cose si trovano e abbondano in voi, non vi renderanno né oziosi né sterili». 2 Pietro 1:8   –   Quando noi ci accorgiamo di aver preso delle buone abitudini e ci rendiamo conto di diventare migliori, dobbiamo pensare che si tratta solo di una tappa, che, se noi ci fermiamo a questo punto, acquistiamo una mentalità farisaica. Le virtù vanno praticate e …
Leggi Tutto

LA RISCOPERTA DELLO SPIRITO

di JIM CYMBALA  –  Non mi aspettavo che lo Spirito Santo si unisse a me per pranzo, eppure è esattamente ciò che accadde.  Mia moglie Carol era fuori città, così andai in un piccolo bar che mi piace a Long Island. Trovai un tavolo tranquillo contro il muro, ordinai la mia solita insalata e mentre gustavo il mio salutare pranzo iniziai a leggere. Sono abbonato al New York …
Leggi Tutto

TIMORE E TREMORE

di David Wilkerson  –  I profeti ci avvertono che quando vediamo Dio scuotere le nazioni, e quando avvengono dei periodi pericolosi, il nostro uomo naturale ha molta paura. Ezechiele si chiedeva: “Potrà reggere il tuo cuore o potranno rimanere forti le tue mani nei giorni in cui agirò contro di te?” (Ezechiele 22:14).  Quando Dio avvertì Noè dei giudizi imminenti e gli disse di costruire un’arca, Noè fu …
Leggi Tutto

GLI OCCHI DEL CUORE

di Jim Cymbala  –  (Pastore della Chiesa Brooklyn Tabernacle – New York)  –  E’ più probabile che si trovi un neo credente nelle montagne del Perù che capisca della Bibbia  più di un teologo con un dottorato di ricerca. Infatti, quel Peruviano privo di istruzione non solo potrebbe saperne di più della Bibbia, ma potrebbe anche conoscere il Signore in un modo che lo studente Greco o Ebreo ignorano. Ricorda, …
Leggi Tutto

LA SPOSA SI PREPARA (Ruth 3:1-6)

di Agostino Masdea  –   Abbiamo visto nella meditazione precedente come Ruth comincia a esperimentare la grazia e la provvidenza Divina, e anche se costretta dalle circostanze ad un umile lavoro, inizia a scoprire che quell’Iddio che ha scelto di adorare e servire al posto dei suoi falsi dei moabiti, è un Dio fedele e misericordioso. Abbiamo anche paragonato la sua figura alla figura della chiesa di Gesù Cristo, …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

LA FEDE

LA FEDE

da un sermone di Smith Wigglesworth  -  «Per fede Abele offerse a Dio un sacrificio più eccellente che Caino… per fede Enoch fu trasportato per non veder la morte... per ...
Leggi Tutto
Calvario

Calvario

di John Charles Ryle  -  Probabilmente saprete che il Calvario era un posto poco fuori Gerusalemme, dove il Signore Gesù Cristo, il Figlio di Dio, fu crocifisso. Sul Calvario non ...
Leggi Tutto
La tua parola mi ristora

La tua parola mi ristora

di N.A. WOYCHUK  -  Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomi­ni, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere ...
Leggi Tutto
LA PACE E’ POSSIBILE!

LA PACE E’ POSSIBILE!

di J. F. Walvoord   -  Desideriamo la pace nel mondo.  Ai nostri giorni sono pochi i quesiti che ci inducono a meditare, certamente non tanto quanto la domanda: E’ ...
Leggi Tutto
CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è ...
Leggi Tutto
L'UNICA VIA

L’UNICA VIA

di OSWALD J. SMITH - Un banchiere ed un industriale sedevano l'uno di fronte all'altro negli uffici della banca. L'industriale parlava molto animatamente, quando all'improvviso l'altro interruppe. "Ridicolo! Assurdo! Pazzesco!" esclamò l'orgoglioso ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti