Meditazione del giorno: RECIPROCA EDIFICAZIONE

di BILLY GRAHAM  –  “Cerchiamo dunque di conseguire le cose che contribuiscono alla pace e alla reciproca edificazione” (Romani 14:19).  Le Sacre Scritture ci ammoniscano affinché la nostra conversazione sia utile per la fortificazione, il miglioramento e l’edificazione della fede. Troppo spesso parliamo di tutto, meno del Signor Gesù e della Parola di Dio. Mi è capitato spesso che, dopo aver parlato con qualcuno, mi sono detto: “Dio, non ho dato niente a questa persona. Ho scherzato e chiacchierato, ma Dio, non gli ho parlato di ciò che Tu mi hai rivelato stamattina durante la mia devozione”.  La Bibbia c’insegna ad edificarci a vicenda.

Le Scritture affermano che dobbiamo pregare uno per l’altro. Samuele dichiarò: “Quanto a me, lungi da me il peccare contro il Signore cessando di pregare per voi! Anzi, io vi mostrerò la buona e diritta via” (1 Samuele 12: 23).

Ci sono tanti fra di noi che possiedono un piccolo quaderno d’intercessione. Esso contiene i nomi di coloro per i quali abbiamo promesso a Dio di pregare. Queste persone hanno bisogno di preghiera. Dobbiamo intercedere gli uni per gli altri. Invece ci critichiamo a vicenda. Parliamo uno dell’altro. Preghiamo per qualcuno e poi continuiamo spettegolando dei suoi difetti.

Il Signor Gesù Cristo non vede l’ora che ci dedichiamo di più a Lui.

  1. Graham
I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: SCORAGGIAMENTO – 13 febbraio 2016
    In Devotional
    by Gary Wilkerson   –   Lo scoraggiamento può ostacolare ma non potrà mai fermare il piano vittorioso di Dio. Gedeone combatté contro 100.000 soldati nemici col suo esercito di 300 uomini, i quali ottennero una vittoria schiacciante tanto da lasciarne solo 15.000 in vita. Dopo la vittoria, alcuni dei suoi fratelli gli chiesero: “‘Perché ti sei comportato in questo modo con noi, non chiamandoci quando sei andato a combattere contro Madian?’ Ed ebbero con lui un’aspra contesa” (Giudici 8:1).   Il popolo stesso di Gedeone metteva in discussione la sua leadership, le sue decisioni, le sue motivazioni e le sue azioni. Alcune delle [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • 1900: Esperienze pentecostali nella scuola biblica di TOPEKA
    Nell?autunno del 1900 fu inaugurata una Scuola Biblica a Topeka, Kansas.?Quaranta studenti si riunirono col solo scopo di studiare la Parola di Dio e nessun libro di testo era usato all?infuori della Bibbia.?Tra i vari soggetti biblici che erano oggetto di studio e meditazione, c?era quello del Battesimo nello Spirito Santo.?Gli studenti ebbero il tempo necessario per una esauriente ricerca nelle Scritture e, quando furono interrogati sull?evidenza biblica del battesimo dello Spirito, risposero: ?Parlare in altre lingue come lo Spirito da d?esprimersi?.?   Una stanza di questa Scuola Biblica era dedicata al Signore come ?Torre di preghiera?. Gli studenti frequentavano questa stanza per tre ore di orazione e spesso tutta la notte era spesa nella torre di preghiera.?Giorno e notte […]
  • Il Battesimo nello Spirito Santo di Dwight L. Moody
    di S.B Shaw –   Ho visto per la prima volta il signor Moody nel 1876. Stava conducendo una riunione al Farewell Hall. Quando sono entrato nella sala, vidi un gran numero di pastori sulla piattaforma e ho detto a un fratello che era accanto a me: “Vedi quell’uomo vicino all’organo? E’ il signor Moody“.  Egli rispose: “Come fai a saperlo, l’hai mai visto prima d’ora?” Ho risposto, “No, ma posso dirlo; egli sembra che gioisca nella religione più di tutti gli altri”. Lui sorrise e disse: “Credo che tu abbia ragione.“ […]
  • POTENZA NELLA VITA CRISTIANA
    di ROBERTO BRACCO  –  I discepoli, riuniti e in attesa, nell’alto solaio di Gerusalemme, non sapevano, almeno così sembra, in che modo si sarebbe adempiuta la promessa di Gesù: “Voi riceverete potenza” (Atti 1:8) …, ma sapevano, però, che la loro vita sarebbe stata rivestita di una forza soprannaturale, necessaria per rendere una testimonianza fedele al loro Signore e Salvatore. Possiamo subito dire che essere testimoni voleva dire per loro vivere la vita cristiana, e ricevere quanto promesso da Gesù voleva dire ottenere la forza necessaria per una testimonianza fedele, cioè per una vita piena. Il giorno della Pentecoste udirono il suono di un vento impetuoso e forse rimasero sorpresi di quel fenomeno; videro delle “lingue di fuoco” … e forse rimasero […]
  • E’ pericoloso “beffarsi” dell’Iddio Onnipotente.
    Anche nel dopoguerra continuava ad infierire la persecuzione contro i Pentecostali, perché la circolare Buffarini-Guidi continuava ad essere in vigore, e questo nonostante la Costituzione Italiana, entrata in vigore il 1° gennaio 1948 affermasse nel 19° articolo: ‘Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si tratti di riti contrari al buon costume’. Nel periodo 1948-1952 in oltre ottanta diverse località d’Italia si manifestarono atti di intolleranza e persecuzione con chiusura di locali di culto, denunce all’Autorità Giudiziaria e in alcuni casi perfino abuso di autorità da parte delle forze dell’ordine. Va precisato tuttavia che […]
  • PER TUTTI I TEMPI E PER TUTTI GLI UOMINI
    di  ANDRÉ THOMAS BRÈS  –    Quando si legge il libro degli Atti, ci si rende conto che lungi d’aver avuto luogo una volta per tutte, la Pentecoste non ha cessato di riprodursi. Alla fine del IV capitolo, leggiamo di una Pentecoste accordata a coloro che ne avevano già ricevuta una prima. Nell’VIII capitolo, Pentecoste a Samaria! Nell’XI capitolo, Pentecoste a Cesarea, nella casa di Cornelio ! Nel XX capitolo, Pentecoste ad Efeso. E’ dunque impossibile, a meno che non si voglia rigettare la testimonianza delle Scritture, pretendere che la Pentecoste sia stata un avvenimento unico, il quale, dopo essersi verificato una volta all’inizio della Chiesa, non doveva più rinnovarsi. Gli apostoli erano talmente persuasi del contrario, che pregavano sempre perché i neo convertiti ricevessero […]
  • LA BIBBIA, PAROLA DI DIO
    Strappata, condannata, bruciata. Odiata, disprezzata, maledetta. Messa in dubbio, guardata con sospetto, criticata. Condannata dagli atei. Schernita dagli empi. Esagerata dai fanatici. Capita ed interpretata male. Oggetto d’infamia e frenesia. Negata nella sua ispirazione divina. – Eppure, essa vive: Vive – come una lampada per i nostri piedi. Vive – come una luce per i nostri sentieri. Vive – come la porta per il cielo. Vive – come normativa nella nostra fanciullezza. Vive – come criterio nella nostra gioventù. Vive – come ispirazione nella nostra maturità. Vive – come conforto per gli anziani. Vive – come cibo per gli affamati. Vive – come acqua per gli assetati. Vive – come luogo di riposo per i stanchi. Vive – […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti