Meditazione del giorno: Dobbiamo amarci gli uni gli altri.

di GIOVANNI ROSTAGNO  –  Non è sempre facile di amare veramente, e di quell’amore che porta il suggello più autentico dell’abnegazione e del sacrificio. Nell’ora, per esempio, del disinganno, o dell’ingratitudine o dell’odio che ci colpisce e che ci turba il cuore, dove troveremo noi la forza per amare così? Da quale sorgente attingeremo noi le onde pure della carità? — Ce lo dirà l’apostolo stesso che ci esorta all’amore.

Sappiamo da tradizioni antichissime che, diventato nonagenario, in Efeso San Giovanni soleva farsi trasportare nelle assemblee cristiane, dov’egli si limitava ormai ad ammonire: «Figlioletti miei, amatevi gli uni gli altri». I fedeli ascoltavano; e poi, desiderosi di altre parole: «O tu — dicevano — che hai seguito i passi dell’Agnello e hai contemplato la sua gloria, parlaci ancora». E il vegliardo ripeteva: «Figlioletti miei, amatevi gli uni gli altri».

Orbene, l’apostolo non aveva sempre parlato cosi né dato per primo l’esempio dell’amore. Un giorno — com’era lontano!… eppure il ricordo non se ne era cancellato in lui — un giorno egli aveva chiesto a Gesù di poter far scendere il fuoco dal cielo, perché consumasse i Samaritani che non li avevano voluti albergare. Che cosa era dunque mai accaduto di poi? Che cosa mai aveva potuto operare nell’apostolo una cotale trasformazione? Onde aveva egli attinto la virtù dell’amore, dopo aver tanto odiato? Voi lo sapete. Ricordatevi della scena commovente, la sera del giovedì santo nella stanza dove il Maestro celebrava coi discepoli l’ultima Pasqua: Giovanni era andato a posare la sua fronte sul seno del Redentore.

Ed ora son persuaso che avete compreso. Se volete aver la forza di amare dovete andare anche voi a chinare la fronte sul seno di Gesù. Il seno di Gesù: ecco la sorgente dalla quale scaturiscono in eterno le energie, la costanza e le gioie supreme dell’amore.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

UN UOMO SPIRITUALE: SIMEONE

di Roberto Bracco –  Luca 2:25-35  –   La figura di Simeone, il vegliardo in attesa della consolazione d’Israele, è una delle più luminose della Bibbia e può essere presa in simbolo della vera spiritualità. Purtroppo nel seno della cristianità il termine spiritualità non possiede sempre il significato che gli viene attribuito dalla Scrittura e perciò è utile considerare l’esempio di un uomo che può illuminarci intorno a questo …
Leggi Tutto

Grandi inni: "I surrender all"

Autore  –  Judson W. Van de Venter, 1855-1939  –  “Chi avrà trovato la sua vita, la perderà: e chi avrà perduto la sua vita per causa mia la troverà”. Matteo 10:39. Il testo di questo grande inno è stato scritto dall’autore per ricordare il giorno in cui arrese completamente la sua vita a Cristo dedicandosi a pieno tempo al servizio cristiano. Fu pubblicato per la prima volta, nel …
Leggi Tutto

Pastore Elio Marrocco: La Visione

Ospiti: Elio Marrocco, Pastore della  New Life Church Weston Road, Woodbridge, Ontario, e sua moglie Micki. Clicca per ascoltare la predicazione.  “LA VISIONE”. La Visione (Atti 26:19) –   …
Leggi Tutto

DIARIO DI UN VIAGGIO IN ANGOLA

di Agostino Masdea.  Una delegazione dell’A.M.E.N, Agenzia Missionaria Evangelo per le Nazioni, si è recata in Angola per inaugurare, nel centro Beniamino di Funda, nella provincia di Cacuaco, un panificio (“padaria” in portoghese), che consentirà la produzione di pane per I bambini e i ragazzi della scuola del centro. La delegazione era composta da alcuni pastori, membri del consiglio nazionale dell’AMEN, tra cui il presidente Remo Cristallo, il …
Leggi Tutto

LA TUA PAROLA MI RISTORA

– Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomini, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere la nostra vita più bella, di quanto tutti i libri di letteratura messi assieme possano contenere”. Il poeta Samuel Coleridge notò: “Nella Bibbia vi sono più cose che mi riguardano, di quanto io non abbia mai trovato in altri libri.” “Signor …
Leggi Tutto

Avvertimenti utili a quei membri di chiesa che non vivono in Cristo

di CHARLES H. SPURGEON – L’apostolo Paolo ci offre il modello perfetto di un uomo sinceramente consacrato. Pastore vigilante, si preoccupava incessantemente del gregge affidato alle sue cure e non si limitava a predicare l’Evangelo, ne pensava di aver fatto tutto il suo dovere annunziando la salvezza; ma i suoi occhi era?no sempre aperti sulle Chiese che ave?va fondato, seguendo con vivo interesse i loro progressi spirituali o …
Leggi Tutto

E’ pericoloso "beffarsi" dell’Iddio Onnipotente.

Anche nel dopoguerra continuava ad infierire la persecuzione contro i Pentecostali, perché la circolare Buffarini-Guidi continuava ad essere in vigore, e questo nonostante la Costituzione Italiana, entrata in vigore il 1° gennaio 1948 affermasse nel 19° articolo: ‘Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si …
Leggi Tutto

QUESTO E' IL TEMPO

– di Agostino Masdea –  E questo tanto più dobbiamo fare, conoscendo il tempo, perché è ormai ora che ci svegliamo dal sonno, poiché la salvezza ci è ora più vicina di quando credemmo. La notte è avanzata e il giorno è vicino; gettiamo dunque via le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce. (Romani 13:11-12) Questo è il tempo, per ogni credente di alzarsi e annunciare l’Evangelo …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti