Meditazione del giorno: SEMBRA IMPOSSIBILE

 by Carter Conlon  –   In Matteo 4, Gesù fu condotto nel deserto dallo Spirito Santo. Non mangiava da quaranta giorni quando Satana andò da Lui e gli disse:“Se tu sei Figlio di Dio, ordina che queste pietre diventino pani”(Matteo 4:3). In altre parole: “se sei il figlio di Dio, devi per forza affrontare queste difficoltà? Non dovresti soffrire e privarti del cibo. Comanda a queste pietre di diventare pane”.  Ma Gesù replicò, “Sta scritto: Non di pane soltanto vivrà l’uomo, ma di ogni parola che proviene dalla bocca di Dio” (Matteo 4:4). In altre parole: “Io sono stato mandato in missione dal Padre mio ed Io la porterò a termine. Non significa che starò sempre a mio agio, ma ho una parola dal Padre, Io terminerò questo viaggio con la vittoria e molti verranno con Me”.

Molta gente della nostra generazione è andata alla ricerca di una vita facile ed ha tentato di usare il potere di Dio per trasformare ogni pietra in pane e rendere semplice tutto ciò che era difficile. Ma Gesù disse ai Suoi discepoli: “Qual è l’uomo tra di voi, il quale, se il figlio gli chiede un pane, gli dia una pietra?” In altre parole, Dio ti darà ciò di cui hai bisogno per venir fuori da ogni difficoltà che dovrai affrontare. Non devi cercare una via d’uscita al tuo dilemma o provare ad usare il potere di Dio per rendere semplice ciò che è difficile.Gesù continuò: “Oppure se gli chiede un pesce, gli dia un serpente?” Questa è un’incredibile dichiarazione, poiché il Padre mandò Suo Figlio per diventare il pescatore della mia e della tua anima, di conseguenza ci ha chiamati a lavorare per l’opera Sua e diventare pescatori di uomini. Questo fu lo scopo della redenzione di Dio sulla terra, che incluse anche la croce, essendo rigettato, sopportando la beffa ed il disprezzo della gente che si opponeva alla sua stessa salvezza. Il serpente andò di nuovo da Gesù dicendo: “ecco qui tutti i regni del mondo. Tutto ciò che devi fare è inchinarti davanti a me e riconoscere che le vie di Dio non sono le sole ed uniche vie. Devi solo piegare le tue ginocchia e aggirare la croce, girando attorno alla difficoltà ed io ti darò tutto questo adesso”.

Adesso se chiedi un pesce il Padre non ti darà un serpente. Forse stai chiedendo: “Signore, non voglio essere solo una luminosa testimonianza di chi Tu sei per questa generazione. Farai di me un pescatore di uomini proprio come lo era la chiesa primitiva?” E diversamente dal serpente che sta provando a tentare molte delle chiese di questa generazione ad andare per una via diversa, Dio non verrà da te a dirti: “tranquillo, la vita sarà facile. Non devi soffrire a causa di Cristo”. Invece, Egli ti promette di trarti fuori da ogni difficoltà che incontrerai nel camminare con uno scopo in questa generazione, Egli ti trarrà fuori e ti condurrà verso una fine vittoriosa.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

COS'E' UN VERO RISVEGLIO?

di Reuben A. Torrey (1855 – 1928) noto evangelista, insegnante e scrittore.  –   Qual è un vero risveglio e quali sono le sue conseguenze? Un vero risveglio è un tempo in cui la vita si rinnova e in cui questo rinnovamento si espande. Questo è il significato della parola “risveglio” secondo la sua origine come pure secondo l’uso che ne viene fatto nel nostro tempo. Anche la parola …
Leggi Tutto

Terremoti

di Agostino Masdea  –  La terra si schianterà tutta: la terra si screpolerà interamente, la terra traballerà violentemente. La terra barcollerà come un ubriaco, vacillerà come una capanna. Il suo peccato pesa su di essa, cadrà e non si rialzerà più. Isaia 24:19-20 Uno dei terremoti più devastanti di questi ultimi tempi si è verificato appena pochi mesi fa, venerdì 11 marzo in Giappone.La scossa di magnitudo 8,9 …
Leggi Tutto

GRANDI INNI: "FORTE ROCCA E' IL NOSTRO DIO".

Il 31 ottobre 1517, Martin Lutero affisse le famose  novantacinque tesi alla porta della cattedrale di Wittenberg, Germania. Questa data è stata definita come il “4 Luglio del protestantesimo”. “Forte Rocca è il nostro Dio” è l’inno più potente del movimento della riforma protestante  di Lutero ed è basato sul Salmo 46. Questo inno è diventato il grido di battaglia del popolo, una grande fonte di forza e …
Leggi Tutto

LA PACE E’ POSSIBILE!

di J. F. Walvoord   –  Desideriamo la pace nel mondo.  Ai nostri giorni sono pochi i quesiti che ci inducono a meditare, certamente non tanto quanto la domanda: E’ possibile la pace? Questa domanda preoccupa non solo i cristiani ma anche gli aderenti ad altre religioni nel mondo ed ad altri tipi di fede, nonché coloro che si occupano di politica. Essa non si limita solo alla …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: NON ESSERE TRISTE, PERCHÉ LA MIA GIOIA È LA TUA FORZA.

Poi Neemia disse loro: «Andate, mangiate cibi grassi e bevete bevande dolci, e mandate delle porzioni a quelli che non hanno preparato nulla per loro; perché questo giorno è consacrato al nostro Signore; non siate tristi; perché la gioia del SIGNORE è la vostra forza». Neemia 8:10 In questo brano della Scrittura, Israele era riunito per ascoltare la Parola di Dio. Sembra fosse un momento molto intenso e tutte …
Leggi Tutto

PENTECOSTALI: SIAMO UN MOVIMENTO, NON UNA DENOMINAZIONE RELIGIOSA

di J.M. MacKnight  –  La Pentecoste era la seconda festa importante dell’anno ebraico, quando si presentavano a Dio le primizie della raccolta del grano (Levitico 23:13). Analogamente, la Pentecoste simbolizza per la Chiesa l’inizio della raccolta di anime nel mondo da parte di Dio. INIZIO DI UN MOVIMENTO Il termine «movimento» significa semplicemente «muovere» o «essere mossi». Rappresenta un insieme di persone con un obiettivo comune; il loro fine …
Leggi Tutto

DOMANDE PER GLI AMICI CATTOLICI, RIGUARDO GESÙ E IL PERDONO.

di Matt Slick  –   I cattolici hanno il confessionale, i sacerdoti, la penitenza, i sacramenti, i santi e Maria, e tutti in un modo o in un altro incidono sul  perdono dei peccati. In confessionale, il Cattolico confessa i suoi peccati a un sacerdote che gli da l’assoluzione e gli  prescrive la penitenza – un mezzo necessario per il perdono (CCC 980) “con la quale i peccati commessi …
Leggi Tutto

IL CRISTIANESIMO È ESPERIENZA

di Roberto Bracco   –   I demolitori più tenaci del cristianesimo sono coloro che lo accettano senza penetrarlo. Quando il cristianesimo è vissuto superficialmente non è vissuto affatto ed anzi è oltraggiato e rovinato.  Il cristianesimo non si può rovinare e demolire in senso assoluto, ma si può offendere attraverso una testimonianza insincera e perciò coloro che si dichiarano cristiani, ma vivono soltanto alla superficie del cristianesimo possono essere definiti, …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti