Meditazione del giorno: SEMBRA IMPOSSIBILE

 by Carter Conlon  –   In Matteo 4, Gesù fu condotto nel deserto dallo Spirito Santo. Non mangiava da quaranta giorni quando Satana andò da Lui e gli disse:“Se tu sei Figlio di Dio, ordina che queste pietre diventino pani”(Matteo 4:3). In altre parole: “se sei il figlio di Dio, devi per forza affrontare queste difficoltà? Non dovresti soffrire e privarti del cibo. Comanda a queste pietre di diventare pane”.  Ma Gesù replicò, “Sta scritto: Non di pane soltanto vivrà l’uomo, ma di ogni parola che proviene dalla bocca di Dio” (Matteo 4:4). In altre parole: “Io sono stato mandato in missione dal Padre mio ed Io la porterò a termine. Non significa che starò sempre a mio agio, ma ho una parola dal Padre, Io terminerò questo viaggio con la vittoria e molti verranno con Me”.

Molta gente della nostra generazione è andata alla ricerca di una vita facile ed ha tentato di usare il potere di Dio per trasformare ogni pietra in pane e rendere semplice tutto ciò che era difficile. Ma Gesù disse ai Suoi discepoli: “Qual è l’uomo tra di voi, il quale, se il figlio gli chiede un pane, gli dia una pietra?” In altre parole, Dio ti darà ciò di cui hai bisogno per venir fuori da ogni difficoltà che dovrai affrontare. Non devi cercare una via d’uscita al tuo dilemma o provare ad usare il potere di Dio per rendere semplice ciò che è difficile.Gesù continuò: “Oppure se gli chiede un pesce, gli dia un serpente?” Questa è un’incredibile dichiarazione, poiché il Padre mandò Suo Figlio per diventare il pescatore della mia e della tua anima, di conseguenza ci ha chiamati a lavorare per l’opera Sua e diventare pescatori di uomini. Questo fu lo scopo della redenzione di Dio sulla terra, che incluse anche la croce, essendo rigettato, sopportando la beffa ed il disprezzo della gente che si opponeva alla sua stessa salvezza. Il serpente andò di nuovo da Gesù dicendo: “ecco qui tutti i regni del mondo. Tutto ciò che devi fare è inchinarti davanti a me e riconoscere che le vie di Dio non sono le sole ed uniche vie. Devi solo piegare le tue ginocchia e aggirare la croce, girando attorno alla difficoltà ed io ti darò tutto questo adesso”.

Adesso se chiedi un pesce il Padre non ti darà un serpente. Forse stai chiedendo: “Signore, non voglio essere solo una luminosa testimonianza di chi Tu sei per questa generazione. Farai di me un pescatore di uomini proprio come lo era la chiesa primitiva?” E diversamente dal serpente che sta provando a tentare molte delle chiese di questa generazione ad andare per una via diversa, Dio non verrà da te a dirti: “tranquillo, la vita sarà facile. Non devi soffrire a causa di Cristo”. Invece, Egli ti promette di trarti fuori da ogni difficoltà che incontrerai nel camminare con uno scopo in questa generazione, Egli ti trarrà fuori e ti condurrà verso una fine vittoriosa.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

NON ERANO CHE DEI RAGAZZI

Uno studente dell’Università Yale (Usa), un giorno, intraprese una strenua difesa a favore dell’opera delle missioni al punto che fu espulso dalla sua scuola. Questo giovane si chiamava David Brainerd, grande missionario  e  pioniere  tra  i  Pellirossa.  Il suo diario, pubblicato dopo la sua morte, andò nelle mani di un calzolaio inglese: William Carey, che divenne una “colonna di fuoco”. Dio si usò di lui in India dove …
Leggi Tutto

IL LAVORO NASCOSTO

di DON MALLOUGH –  “Andrea, fratello di Simon Pietro, era uno dei due che avevano udito Giovanni e avevano seguito Gesù”. – Giovanni 1:40  –   È strano come lo scrittore di questo versetto si riferisca ad Andrea: due delle tre volte in cui Giovanni parla di lui, specifica che è il fratello di Pietro. Andrea era in realtà anche lui uno dei dodici apostoli, e quindi sarebbe stato nel …
Leggi Tutto

BARRIERE  E SCALE PER IL SUCCESSO DELLA PREGHIERA.

 INTRODUZIONE: Il Dott. George Washington Carver ha affermato: “Non c’è nessuno che debba restare senza guida e direzione nel mezzo delle perplessità di questa vita.” Possiamo affermare chiaramente: ‘Riconoscilo in tutte le Tue vie, e ed Egli appienerà i tuoi sentieri? “Il Dott. Carver’s era abituato al sorgere di ogni giorno, alle quattro di mattina a cercare la guida di Dio per la sua vita. Riguardo alle benedizioni …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: INVOCAMI E TI ANNUNZIERÒ COSE GRANDI CHE TU NON CONOSCI.

Invocami e io ti risponderò, e ti annunzierò cose grandi e impenetrabili che tu non conosci. (Geremia 33:3) I bambini sono le persone più curiose del pianeta. Sono pieni di meraviglia su tutto l’ambiente che li circonda e in continuazione fanno domande ai genitori su cosa, dove, quando, perché, come, ecc. Mi piace notare l’interazione tra questi piccoli e i loro amorevoli genitori. Papà, perché il cielo è blu? Mamma, come mai …
Leggi Tutto

SAREMO SIMILI A LUI

di MW. B. RILEY   –  Paolo scrisse: “Ma dirà qualcuno: Come risuscitano i morti, e con quale corpo verranno? Stolto! Quello che tu semini non è vivificato, se prima non muore.  E quanto a quello che semini, tu non semini il corpo che ha da nascere, ma un granello ignudo, che può essere di frumento o di qualche altro seme. E Dio gli dà un corpo come ha …
Leggi Tutto

Storie di grandi inni: “COME, THOU FOUNT OF EVERY BLESSING,”

Forse tutti gli inni sono in una certa misura autobiografici, nel senso che rivelano qualcosa dell’esperienza spirituale dell’autore. In alcuni inni, il filo autobiografico è più forte e più marcato. Come nel caso di questo inno battista scritto da Robert Robinson (1735-1790), che mentre era un apprendista barbiere, fu fortemente influenzato dalla predicazione di George Whitefield. In particolare una frase dell’ultima strofa, “incline a vagare, Signore, mi sento incline ad …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: IO NON TI ABBANDONERO’ PERCHE’ SONO FELICE CHE TU MI APPARTIENGA

Poiché l’Eterno non abbandonerà il suo popolo, per amore del suo grande nome, perché è piaciuto all’Eterno di farvi il suo popolo. (1 Samuele 12:22) Molte persone vivono nella continua paura che possano essere abbandonati in qualsiasi momento. Alcuni si sentono in questo modo perché sono stati delusi in passato, mentre altri semplicemente non vivono con un profondo senso di appartenenza a qualcosa o a qualcuno. Amo questa …
Leggi Tutto

Perché c'è la chiesa

by Kenneth D. Barney 1. C’è la chiesa perché Gesù disse: “lo edificherò la mia chiesa” (Matteo 16:18). Gesù visse su questa terra per 33 anni; solo gli ultimi anni vennero dedicati al ministerio pubblico. Prima di abbandonare la terra Egli disse che stava andando ad edificare la Sua Chiesa, ed incominciò con i suoi discepoli. Il loro numero fu molto. ampliato nel giorno della Pentecoste la Chiesa …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti