Meditazione del giorno: Dove ci troviamo?

di Theodore Epp   –   Leggere 1 Re 18:7-16  –  Elia ordinò ad Abdia di dire ad Acab che lo stava cercando. La risposta di Abdia fu quella di una persona che ha paura. Sembra che quest’uomo fosse sprovvisto di forza e spina dorsale spirituale. Quando gli venne impartito l’ordine egli si mostrò riluttante ad obbedire.  Le somiglianze tra Abdia ed Elia sono poche ed i contrasti molti. Essi erano entrambi uomini timorati di Dio ed entrambi aveano una missione da compiere. Elia doveva comparire davanti ad Acab e Abdia doveva annunciare ad Acab che Elia stava arrivando.

Ma le loro somiglianze si fermavano qui. Questi due uomini erano in forte contrasto per quanto riguarda l’obbedienza.

Quando Dio disse ad Elia di fare qualcosa, egli lo fece senza alcuna esitazione. Abdia, invece, esitò, temendo per la sua vita. Egli non ebbe fede nella potenza di Dio.

Perché non mettiamo a confronto le nostre vite con le vite di questi due uomini? Dove ci troviamo? Siamo dove Dio vuole che stiamo? È Dio in grado di usarci o stiamo gioendo solo in ciò che Egli sta facendo attraverso gli altri?

Impariamo a conoscerLo. Prendiamoci del tempo per farlo, perché questa conoscenza non la otteniamo durante la notte. Il tempo speso alla presenza di Dio porta a risultati eterni.

“Esaminami, o Dio, e conosci il mio cuore. Mettimi alla prova e conosci i miei pensieri.” (Salmo 139:23).

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Un nuovo passo avanti della medicina.

2 Dicembre 2012 | di  Elisabeth Elliot  –   Qualche tempo fa ho letto di un nuovo trionfo nel campo medico che riguarda gemelli non ancora nati. L’amniocentesi ha dimostrato che uno di loro aveva la sindrome di Down. La madre ha deciso che non voleva quel bambino, quindi con un semplice espediente di perforare il cuore del bambino con un lungo ago, è stato ucciso nel grembo materno. Lei …
Leggi Tutto

Non toccate i miei unti...

di ROBERTO BRACCO  –  Non bisogna dimenticare che un ministro, un pastore, rappresentano sempre le persone più notate, più osservate, più conosciute della comunità. Non bisogna dimenticare cioè che essi vengono seguiti da centinaia di occhi e giudicati da un numero più o meno grande di fedeli.  Non c’è un’ora della loro giornata o non c’è una circostanza della loro vita che non cadano sotto l’osservazione di tutti …
Leggi Tutto

SEGUIRE GESÙ

di ROBERTO BRACCO  –  Alcuni episodi ricordati con dovizia di particolari, trascendono il loro significato storico per esprimere una lezione spirituale. Questo è uno di quelli perché si propone una lezione di dottrina cristiana che possiamo definire fondamentale e cioè: “Come pervenire alla vita eterna”. Bisogna premettere che “vita eterna” non è sinonimo d’immortalità: tutte le anime sono immortali, ma soltanto quelle che si uniscono a Dio hanno la …
Leggi Tutto

La Storia più bella

di A. Masdea  –  Allora Filippo prese la parola e, cominciando da questa Scrittura, gli annunziò Gesú.  (Atti 8:35) i) A tutti piace sentire delle storie: a) Da bambini ascoltavamo i nonni al focolare…b) Poi leggevamo libri…c) C’erano anche  i cantastorie che musicavano delle storie vere.d) Oggi le storie si raccontano con i films, le commedie, il teatro, romanzi… ecc.- Anche Gesù racconta delle …
Leggi Tutto

COSA SIGNIFICA ESSERE UN SERVO

di Brian L. Harbour – Dopo la conversione, molti credenti si chiedono: “E adesso? Ora che sono stato riscattato dalla schiavitù di Satana e liberato dal peso dei miei peccati, cosa devo fare?”. Nell’introduzione della sua epistola a Tito, Paolo dà una risposta a questo interrogativo coll’appellativo che applicava a sé stesso. Lui si definiva: “Servo di Gesù Cristo”. Diverse parole greche hanno il significato di servo. “Diaconos” …
Leggi Tutto

INSEGNATI AD AMARCI

Quanto all’amore fraterno non avete bisogno che io ve ne scriva, giacché voi stessi avete imparato da Dio ad amarvi gli uni gli altri. (1°Tessalonicesi 4:9)    –   Amati fratelli, pace, vera pace! Vi supplico di ascoltare le parole che escono dal cuore di un vecchio fratello, conservo con voi nel ministero cristiano. Parole che esprimono un’esortazione: – “Apriamoci totalmente all’opera dello Spirito Santo che vuole spandere generosamente l’amore …
Leggi Tutto

Che devo fare?

di Roberto Bracco  –  La tua chiesa langue a causa dell’indifferenza spirituale e della mondanità? La vanità, la carne e il peccato hanno preso il posto della consacrazione, dello spirito e della santità? La potenza celeste non si muove e non opera come operava anni addietro, gli ammalati non vengono più guariti e i tormentati liberati? Insomma ti accorgi che la tua chiesa si trova sulla strada dello …
Leggi Tutto

gocceNelTempo

di  ROBERTO BRACCO                                           Questo studio ha, soprattutto, uno scopo: esaminare l’uomo nel suo aspetto di “creatura di Dio”, quindi nel suo aspetto più profondo, più importante. Noi speriamo che questo esame possa rappresentare un raggio, sia pur debole, di luce, per una conoscenza più intera dell’uomo, la …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti