Uno scopo

di Charles R. Swindoll  –  Geremia 1:4–10   –    Monotonia e mediocrità si incastrano perfettamente come la coppia motrice al cambio. Una genera l’altra non facendo altro che farci annoiare, sbadigliare e portarci alla deriva. In riferimento alla monotonia, io credo che di base ci sia una mancanza di scopo piuttosto che una mancanza di attività. Possiamo essere occupati ma annoiati, coinvolti ma indifferenti. La vita diventa tediosamente ripetitiva, noiosa, monotona e banale. In una parola, insofferenza.

Guardiamo le facce degli intrattenitori giù dal palcoscenico. Parliamo con gli psicologi fuori dal loro ufficio e dai corridoi ospedalieri. I politici sono anch’essi sensibili all’insofferenza. Mostratemi una persona che una volta raggiunto il successo, persona ben nota per entusiasmo ed eccellenza, ma chenel momento in cui il tanto ambito successo viene a mancare eccola subito diventare probabile vittima dell’insofferenza.

L’insofferenza può sembrare innocua, ma è in grado di farci abbattere emozionalmente, quindi mi chiedo se ne valga la pena.

Ma anche durante quei momenti bui della vita che possono sembrare apparentemente insignificanti, Dio è lì! Lui ha cura di te! Lui sa tutto! Dal tuo ieri al tuo domani—Dio. Dal più piccolo coinvolgimento al più grande—Dio. Dal primo all’ultimo giorno di scuola—Dio. Da quegli incarichi che magari non ti faranno andare in prima pagina sui giornali (lavori che sembrano essere un mero impegno per occupare il tempo) fino a quelle cose che invece diventeranno di interesse internazionale—Dio. Lui è lì! Quindi, la prossima volta che senti che le dita umide e fredde dell’insofferenza vogliono raggiungerti, ricorda: “ogni giorno, Tu, oh Signore, sei lì. Ti prendi cura di me!”

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

CASA O TENDA

Sappiamo infatti che se questa tenda che è la nostra dimora terrena viene disfatta, abbiamo da Dio un edificio, una casa non fatta da mano d’uomo, eterna, nei cieli. Perciò in questa tenda gemiamo, desiderando intensamente di essere rivestiti della nostra abitazione celeste, se pure saremo trovati vestiti e non nudi. Poiché noi che siamo in questa tenda, gemiamo, oppressi; e perciò desideriamo non già di essere spogliati, …
Leggi Tutto

IL FUTURO DI ISRAELE

Sebbene questo articolo sia stato pubblicato 12 anni fa dalla rivista “Ethos”, alla luce degli ultimi avvenimenti in Israele, il soggetto trattato è attuale più che mai .   di Siegfried Schlieter  –  Tentativo di analisi di testi profetici e affermazioni politiche del presente.  Gli avvenimenti in e intorno ad Israele suscitano la domanda: Israele, così come lo conosciamo e lo vediamo agire oggi, è identificabile con l’Israele descritto …
Leggi Tutto

10.000 REASONS for BLESS THE LORD

Canto conosciuto in italiano per lo più con il titolo “Benedici il Signor”, ma la traduzione forse più corretta in italiano potrebbe essere “10.000 Ragioni per Benedire il Signore”. Ed  se guardiamo alla nostra vita ed a quello che Dio fa e ha fatto per noi, quante ragioni avremmo per ringraziare, lodare e adorare DIO? Non una, ma dieci, cent0, mille, diecimila e più ragioni. Ogni giorno benedire il Signore …
Leggi Tutto

Una Promessa per te: "TI PRESERVERÒ DA OGNI CADUTA FINO A QUANDO SARAI FELICEMENTE NELLA MIA PRESENZA."

“Or a colui che può salvaguardarvi da ogni caduta e farvi comparire davanti alla sua gloria irreprensibili e con grande gioia, all’unico Dio sapiente, il nostro Salvatore, sia gloria, grandezza, dominio e potestà, da ora e per tutte le età. Amen.  (Giuda 24-25) Un giorno, ognuno che ha invocato il nome del Signore starà davanti alla Sua presenza. La promessa di oggi ci incoraggia che in quel giorno …
Leggi Tutto

Terremoti

di Agostino Masdea  –  La terra si schianterà tutta: la terra si screpolerà interamente, la terra traballerà violentemente. La terra barcollerà come un ubriaco, vacillerà come una capanna. Il suo peccato pesa su di essa, cadrà e non si rialzerà più. Isaia 24:19-20 Uno dei terremoti più devastanti di questi ultimi tempi si è verificato appena pochi mesi fa, venerdì 11 marzo in Giappone.La scossa di magnitudo 8,9 …
Leggi Tutto

CRESCERE NELLA GRAZIA

 di AGOSTINO MASDEA – L’ultima delle esortazioni che l’apostolo Pietro indirizza ai credenti è anche l’ultimo verso del capitolo tre della sua seconda epistola. Questo capitolo è dedicato agli avvenimenti degli ultimi tempi e al ritorno del Signore. Nell’attesa del suo ritorno, Pietro esorta a stare fermi nella fede e ad  aspettare queste cose facendo in modo da “essere trovati da lui immacolati e irreprensibili, in pace”. Esortando alla …
Leggi Tutto

SAPER VIVERE, SAPER MORIRE

di ROBERTO BRACCO  –  Filippesi 1: 18-23  –  Qualcuno ha detto che non è difficile morire, ma è difficile vivere; molti altri invece hanno affermato che è facile vivere, ma non è facile saper morire coraggiosamente… crediamo che tutti abbiano torto, perché in realtà è difficile saper vivere e non meno difficile saper morire. Tutti vivono e tutti muoiono, ma questo non vuol dire che sappiano vivere e …
Leggi Tutto

Testimonianze da Azusa Street 

di A. W. Orwig  –   A.W Orwig, ex ministro metodista, battezzato nello Spirito Santo nella missione di Azusa Street, nel seguente racconto condivide le esperienze fatte al n° 312 di Azusa Street. L’articolo è tratto dalla prima storia del movimento pentecostale pubblicata, di Bennett F. Lawrence, The Apostolic Faith Restored (St. Louis, MO: Gospel Publishing House, 1916), pp 77-89. Era il settembre del 1906. Mi era giunta all’orecchio …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti