La pace nel cuore porta pace per il mondo.

di H. J. Heil – «Pace a voi» (Giovanni 20:26). Tre volte viene espresso questo saluto di pace nel ventesimo capitolo dell’Evangelo di Giovanni. Noi esseri umani dobbiamo essere sempre incitati nuovamente. Non basta essere in pace solo occasionalmente, ma si deve trattare di una situazione di pace costante. La mancanza di pace e l’incapacità alla pace sono i segni caratteristici di un mondo lontano da Dio. Chi accetta l’offerta di Dio e si lascia instillare nuovi valori incorruttibili per la propria vita, arriva a ottenere pace con Dio; diventa giustificato dalla fede in Gesù e ottiene pace (Romani 5:1).

Il saluto di pace ebraico “Shalom” non contrassegna solo ciò che comprendiamo in senso più stretto con pace, ma anche il benessere fisico e spirituale, nonché l’incolumità e il senso di protezione. Se auguriamo pace a qualcuno, si intende pienezza di benessere e felicità. Il semplice stop alle armi (anche la lingua può essere un’arma) non è pace. La pace regna là dove esiste comprensione, attenzione, armonia, internamente ed esternamente. La massima pace si realizza soltanto mettendo Gesù Cristo al primo posto nella sua vita. L’epistola agli Efesini (2:14) dice chiaramente: “Egli (Gesù) è la nostra pace”. L’acquisizione e il mantenimento della pace sono accoppiati solo nell’instaurazione di un rapporto stabile e duraturo con Gesù, in cui l’uomo viene cambiato a Sua immagine. La vera fede è personificata, essa è in collegamento diretto con il nostro rapporto col Figlio di Dio. Senza di Lui ci sono delle situazioni di pace temporanee, ma non la pace costante, profonda e interiore che resiste a qualsiasi scossa.

I cristiani devono procacciare la pace (Matteo 5:9), e offrire la pace di Dio agli uomini infuriati e spaventati dei nostri tempi. La dinamica della pace trasforma in modo incomprensibile la natura umana (Filippesi 4:7). La pace di Cristo si alimenta da una fonte diversa da quella della “pace” (tregua delle armi e indifferenza) di questo mondo.

I sostenitori biblici della pace non cominciano con piani di pace globali, ma concretizzano la pace vera (shalom) prima nella loro “tenda” (Giobbe 5:24) e nelle loro mura (Salmo 122:7). Chi ha superato tale prova qui e nel suo ambiente (posto di lavoro, amicizie), dopo breve tempo verrà riconosciuto e stimato come “persona di pace”. Si accetterà la sua testimonianza di fede, poiché corrisponde alla sua vita pratica.

E la pace di Cristo, alla quale siete stati chiamati per essere un solo corpo, regni nei vostri cuori” (Cl. 3,15)

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

SETTE PASSI PER TROVARE DIO

di William Booth  –  Lo scritto How to find God di William Booth, fondatore dell’Esercito della Salvezza, presenta la visione di un uomo che per tutta la vita ha amato Dio profondamente. Booth ha amato, oltre Dio, anche gli altri, continuando ad adoperarsi affinché quanti, vivendo nelle tenebre, nella difficoltà e nel peccato, e che avevano bisogno di conoscere Dio, potessero incontrarLo personalmente. Anche oggi per chiunque è possibile nutrire il santo desiderio …
Leggi Tutto

RICORDATI DI ME

Charles Greenway, eminente predicatore e direttore per anni delle missioni europee delle Assemblee di Dio, è l’autore di questa predicazione. Quest’uomo, ormai andato avanti a noi per essere per sempre con il Signore, appartiene a quella grande schiera di servitori la cui vita consistente è un riferimento prezioso in un’epoca come questa, dove spesso la Parola di Dio è diluita e banalizzata dal desiderio di protagonismo e visibilità …
Leggi Tutto

MATRIMONIO PROFETICO (Ruth cap. 4)

– Abbiamo visto nella meditazione  precedente come Naomi consigliò Ruth per ottenere il suo diritto ad esser riscattata, come prescriveva la legge di Mosè. Abbiamo visto come Ruth si presentò nell’aia di Boaz, e abbiamo applicato questa figura alla chiesa che deve prepararsi ad incontrare il Suo Sposo, il Suo Redentore, Cristo il Signore. – Oggi vedremo come i piani di Dio si compiono meravigliosamente e finalmente questa …
Leggi Tutto

VENITE DIETRO A ME... (Matteo 4:19)

di Roberto Bracco   –  Gesù Cristo è “ogni cosa” per “ogni credente”; in Lui si risolvono tutti problemi, in Lui si compiono tutti programmi e in Lui, in Lui soltanto, si raggiungono tutte le mete. “Venite a me!” “Imparate da me! ” ” Dimorate in me! “… queste e tante altre espressioni analoghe a queste ci dichiarano che Gesù Cristo è il “capo” della chiesa, la “luce” della …
Leggi Tutto

FUOCO CONSUMANTE

di – Jim Cymbala    –  Gesù non ha mai battezzato nessuno con acqua. Perché? Perché il battesimo che Lui avrebbe ministrato sarebbe stato il battesimo dello Spirito Santo e col fuoco (leggere Luca 3:16). Non confondete queste parole come a voler indicare due battesimi, uno con lo Spirito e uno col fuoco.  Al contrario, Luca stava usando l’immagine del fuoco come simbolo che rappresenta lo Spirito, per …
Leggi Tutto

La conversione di Phil Thatcher

A 18 anni ero entrato e uscito tre volte dal riformatorio e a 30 anni avevo passato più tempo in prigione di quanto ne avessi passato fuori. Tutto cominciò quando ero ragazzo. Sono cresciuto in campagna; mio padre era agricoltore e faceva anche il pastore evangelico. Io lo rispettavo e gli credevo. Mi diceva il che il mio vero Padre era in cielo e che mi stava sempre vicino …
Leggi Tutto

ALLATTA IL BAMBINO E AVRAI IL TUO SALARIO

“Porta via questo bambino… allattalo, e io ti darò il tuo salario” (Esodo 2:9). Jokebed non si rendeva completamente conto del significato della sua fede quando affidava il suo piccolo al Signore, deponendolo dentro una cesta e nascondendolo nel canneto sulla riva del Nilo. Ella non pensava neppure che stava dando un bellissimo esempio a favore di milioni di bambini che, come Mosè, sarebbero stati usati da Dio …
Leggi Tutto

DOVE SONO I VERI PROFETI?

di A. W. TOZER  –  Il dono del discernimento profetico è una necessità assoluta del nostro tempo. Un profeta è una persona che conosce l’epoca in cui vive e ciò che Dio sta cercando di dire ai suoi contemporanei.  Ciò che Dio ha da dire alla sua Chiesa, in qualsiasi epoca, dipende dalla condizione morale e spirituale in cui la Chiesa versa nonché dalle necessità spirituali del momento. I …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti