Meditazione del giorno: FEDE CONTAGIOSA

speaker-claude-houde-sm

di Claude Houde  –   Per troppo tempo in molte chiese evangeliche, una patetica e sdolcinata attitudine di falsa umiltà ha scusato, giustificato ed incoraggiato i cristiani a dire: “non guardare a me! Non guardare all’uomo, ma guarda a Dio solo!” Lascia che mi spieghi. È giusto, sano e scritturale focalizzarci su Dio, essere devoti a Lui ed in fine affidarci a Dio e Dio solo. Gli uomini sono sempre fallaci ed imperfetti; possono deluderci e ferirci. L’apostolo Paolo ci ricorda che i tesori eterni e perfetti del Regno di Dio vivono e vengono trasportati da vasi di terra, umanità, fragilità umana e imperfezioni (leggi 2 Corinzi 4:7).

Tuttavia, verrà il momento in cui dovremo farla finita d’ignorare le nostre responsabilità, girare le spalle alla suprema chiamata biblica che consiste nel trasmettere fede ai nostri figli e a coloro che amiamo, ma anche amore, perdono, purezza, generosità ed un cuore appassionato per Dio e la Sua casa. Senza arroganza o pretese, ma piuttosto mediante la consapevolezza di possedere un senso di dipendenza spirituale interiore ed acuto per Dio, l’apostolo Paolo invitava appassionatamente i giovani credenti che lo circondavano: “Siate miei imitatori, come anch’io lo sono di Cristo” (1 Corinzi 11:1). Più tardi Paolo disse a Timoteo: “e le cose che hai udite da me… affidale a uomini fedeli, che siano capaci di insegnarle anche ad altri” (2 Timoteo 2:2).

Dobbiamo cominciare a vedere noi stessi in questo senso. Quando ci rendiamo conto e cominciamo a comprendere l’importanza delle nostre vite, l’immensa possibilità d’influenza che abbiamo dentro di noi, un grido sale dal profondo delle nostre anime verso Dio: “Oh Signore, aumenta la nostra fede!” Caro lettore, lasciamelo dire in questo modo: ognuno di noi deve essere contagioso!

Permettimi di farti una domanda: cosa trasmettono i tuoi valori, le tue passioni e priorità a tutti coloro che guardano alla tua vita di ogni giorno? Voglio andare dritto al punto, se io ti sto attorno, imparo da te e ti imito, cosa ne “trarrò”? Sai bene come me quanto sia comunicativa la fede, l’amore e la gioia di alcuni uomini e donne. Stare vicino a loro ci fa bene, ci ispira, ci risana e ci riconcilia con la razza umana! Amiamo stare intorno a loro e grazie a Dio per la loro fede che produce in noi speranza e ci spinge verso nuove mete, impegni e possibilità in Dio.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

PUNTI CONTROVERSI

di Roberto Bracco  Indice:   Introduzione  Faccia parte d’ogni suo bene Il carname e le aquile Verecondia e modestia Se hanno fatto queste cose al legno verde Pasti di carità Sarà salvata partorendo figli Culto cristiano La moglie di Caino Onora tuo padre e tua madre In man di Satana  Introduzione  Questo volumetto è dedicato a tutti coloro che fanno della Bibbia l’alimento e la gioia della loro anima …
Leggi Tutto

SALVATO DAL FALLIMENTO

R. G. LETOURNEAU (1888 – 1969) – Egli mi ha tratto fuori da una fossa di perdizione, dal pantano fangoso; ha fatto posare i miei piedi sulla roccia, ed ha stabilito i miei passi. Egli ha messo nella mia bocca un nuovo cantico a lode del nostro Dio. Molti vedranno questo e temeranno e confideranno nell’Eterno? (Salmo 40: 2, 3). –  Giobbe disse:  Il mio orecchio aveva sentito parlar di …
Leggi Tutto

Cos'è un vero risveglio?

di Reuben A. Torrey (1855 -1928 noto evangelista, insegnante e scrittore). Qual è un vero risveglio e quali sono le sue conseguenze? Un vero risveglio è un tempo in cui la vita si rinnova e in cui questo rinnovamento si espande. Questo è il significato della parola “risveglio” secondo la sua origine come pure secondo l’uso che ne viene fatto nel nostro tempo. Anche la parola ebraica corrispondente ha …
Leggi Tutto

TORNERA'!

di S. Carruthers  – (Leggendo le statistiche citate nell’articolo tenere presente che è stato scritto negli anni 70) Gesù, che non ha mai mentito, poiché è la verità per essenza, prima di lasciare questa terra, disse ai suoi discepoli: Ritornerò! E noi possiamo essere altrettanto sicuri della realtà del suo ritorno, come possiamo essere certi della realtà della sua prima venuta! Effettivamente, nella Sacra Scrittura ci sono assai …
Leggi Tutto

nickycruz_03

È di grande conforto vivere sotto la guida e l’aiuto convenevole di Dio. Ci permette di scrollarci dalle spalle tanta preoccupazione. Non devo chiedermi da dove verrà il mio prossimo pasto o se avrò un posto dove riposare. Io so che Dio ha il pieno controllo e non permetterà mai che mi scoraggi. All’inizio del mio ministero ero molto preoccupato per i miei bambini. Sapevo che il mio …
Leggi Tutto

SE DIO NON OPERA CI STIAMO SFORZANDO INVANO

di  Stephen Witmer  –  Riuscire a capire la relazione tra la sovranità di Dio e la responsabilità umana è sempre stata una questione di semplice ricerca intellettuale per me – solo un sorprendente puzzle d’idee filosofiche. Ma adesso non lo è più.  Il frutto amaro della pigrizia, dell’ansia e dell’orgoglio si sono intrufolati nella mia vita ogni volta che sono caduto in questo equivoco e dall’altra parte della …
Leggi Tutto

Vita Cristiana giorno per giorno.

di H. W. Smith- “O voi tutti che siete assetati, venite alle acque, e voi che non avete denaro venite, comprate, mangiate! Venite. comprate senza denaro, senza pagare, vino e latte! Perché spendete denaro per ciò che non è pane, e il frutto delle vostre fatiche per ciò che non sazia? Ascoltatemi attentamente e mangerete ciò che è buono, e l’anima vostra godrà di cibi succulenti! (Isaia 55:1?2) Nell’ambito della nostra esistenza …
Leggi Tutto

CULTI FREQUENTI E VIVI

–   di Roberto Bracco.   –    È triste la vita di quei fedeli i quali, a causa di circostanze particolari, sono costretti a vivere soli, lontani da altri fedeli, privi del conforto che si riceve nella comunione fraterna e nella celebrazione dei culti. Molto più triste, però, è la vita di quei fedeli che pure non essendo soli, vivono come se lo fossero. Mi riferisco qui a coloro che trascurano …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti