Meditazione del giorno: Un passero sperduto.

di BOB GASS –  “Anche il passero trova una casa… presso i tuoi altari  SALMI 84:3 –   Un passero sperduto. La popolare serie televisiva americana “Lost” è ambientata su un’isola sperduta, tra i sopravvissuti disastro aereo. Racconta di come queste persone hanno ricostruito la loro vita. Il successo di questa serie è da cercare nella possibilità offerta allo spettatore di immedesimarsi nella situazione, di provare una ricostruzione dopo una grande batosta. La perdita è un’esperienza comune a tutti. Potremmo aver perduto il matrimonio, il lavoro, la casa, la fiducia in noi stessi, la sicurezza e molto altro ancora. Gesù, però, “…è venuto per cercare e salvare ciò che era perduto” (Luca 19:10).

Diversamente da noi, Egli non parlava di “buoni” e “cattivi, bensì solo di “perduti”.  Sapeva che queste persone avevano smarrito la strada, perso i loro valori, la loro capacità di affrontare le situazioni, la fede e, spesso, anche la ragione di vita ma, nonostante questo, è andato a cercarli. Possiamo citare, ad esempio, la donna al pozzo, con cinque divorzi alle spalle e una convivenza in atto; il paralitico rimasto accanto alla piscina di Bethesda per 38 anni, senza che nessuno andasse ad aiutarlo; Maria, che ha pianto sulla tomba di colui che amava più d’ogni altro. Qualora tu fossi perduto, puoi, oggi, rivolgerti al Signore.

“Anche il passero si trova una casa e la rondine un nido dove posare i suoi piccini… [presso] i tuoi altari, o SIGNORE… Beati quelli che abitano nella tua casa e ti lodano sempre!” (Salmo 84:3-4). Puoi “tornare a casa”, presso Dio, costruire il tuo nido e far crescere la tua famiglia all’ombra della sua protezione; puoi sentirti pienamente sicuro accanto a Lui. Mentre t’inginocchi per adorarlo, Egli ti solleverà e ti farà nuovamente sentire prezioso. Ti libererà dalla paura del rifiuto e della solitudine.
Non puoi nasconderti da Dio; puoi, però, nasconderti in Lui.

I commenti sono chiusi.