Meditazione del giorno: PICCOLE COSE

eelliot

di ELISABETH ELLIOT  –  Quando eravamo piccoli, i nostri genitori, a parole e con il loro esempio, ci insegnarono a badare alle piccole cose. «Qualunque cosa tu faccia, falla con cura», era il loro motto. «Stendi per bene il lenzuolo sul materasso! Quando pulisci non tralasciare gli angoli! Sposta tutte le sedie, quando lavi il pavimento della cucina! Arrotola con cura il tubetto di dentifricio e rimettici il tappo! Togli sempre i capelli dalla spazzola, ogni volta che la usi! Riappendi ordinatamente l’asciugamano! Piega il tovagliolo e rinfilalo nel portatovagliolo, prima di alzarti da tavola! Non leccarti le dita, quando sfogli le pagine di un libro!»

Per esempio, non si accetta un invito per poi non andare. Non si promette di aiutare in una scuola biblica estiva per poi ritirarsi, perché si è trovato qualcosa di più interessante. L’unico debito finanziario contratto dai miei genitori fu l’ipoteca su una casa. Mio padre disse allora che quella era un’eccezione del tutto particolare, perché si trattava di una proprietà terriera sicura, che non avrebbe mai perso il suo valore.

Quando arrivai in collegio, le regole che vigevano erano le stesse che a casa. Cera un corridoio con dei piccoli ponti orientali. Lo chiamavamo il sentiero del test caratteriale. Infatti, la preside, la signora DuBose, dalla sua sedia a braccioli, poteva abbracciare con lo sguardo il salone d’entrata e osservare ogni singolo studente, che, per esempio, sollevasse nel camminare l’angolo del tappeto e non lo rimettesse a posto. La signora DuBose glielo faceva immancabilmente notare e lo correggeva. «Sono queste piccole cose che ti faranno fallire nella vita, una volta che ti sarai lasciato la scuola alle spalle!» Il nostro carattere si vede nelle piccole cose. Il nostro atteggiamento nei confronti di esse ci farà avere successo oppure crollare. «Non andate in giro con la Bibbia sotto braccio se non avete pulito sotto il vostro letto.» Non desiderava colloqui sulla fede in una stanza disordinata.

«I grandi pensieri vanno di pari passo con i doveri quotidiani. Qualunque sia il vostro compito, è un frammento nell’immenso campo di servizio dell’amore» (Vescovo Brooke Fosse Westcott, 1825).

Bambini o adulti affidabili, accurati, precisi e scrupolosi non sono facili da trovare. Più di una vita sembra costellata di errori insignificanti, trascuratezze in piccole cose, che alla fine però fanno la differenza fra ordine e caos. Forse il motivo è che ben raramente si insegna che le cose visibili sono dei segni di una realtà invisibile. Che i doveri quotidiani possono essere un servizio d’amore incommensurabile. L’allenamento spirituale dell’anima non può essere separato dalla disciplina pratica. Gesù lo insegnò molto chiaramente: «Chi è fedele nelle cose minime, è fedele anche nelle grandi; e chi è ingiusto nelle cose minime, è ingiusto anche nelle grandi. Se dunque non siete stati fedeli nelle ricchezze ingiuste, chi vi affiderà quelle vere? E, se non siete stati fedeli nel beni altrui, chi vi darà i vostri?» (Luca 16:10-12). (Con «i vostri beni» Gesù intende la proprietà più intima che un essere umano possa avere: i beni spirituali).

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

E’ pericoloso "beffarsi" dell’Iddio Onnipotente.

Anche nel dopoguerra continuava ad infierire la persecuzione contro i Pentecostali, perché la circolare Buffarini-Guidi continuava ad essere in vigore, e questo nonostante la Costituzione Italiana, entrata in vigore il 1° gennaio 1948 affermasse nel 19° articolo: ‘Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede … Leggi Tutto

UNA CHIESA CONSCIA DI DIO

di Donald Gee  –   Lo stesso Dio che è stato una realtà per i cristiani del primo secolo desidera esserlo per i cristiani della presente generazione.  –   Recentemente, mentre rileggevo in Atti 15 la cronistoria del concilio di Gerusalemme, fui colpito, come mai prima, dell’enfasi … Leggi Tutto

L’AMORE PERFETTO CACCIA VIA LA PAURA.

di FILIPPO WILES  –  «Perché avete paura, o gente di poca fede?» In un mare burrascoso ove le onde infuriate dal vento coprivano la barca, sembra una domanda ingiusta ed illogica. Che altro potevano fare quegli uomini terrorizzati se non gridare? Eppure Colui che domanda … Leggi Tutto

LA BIBBIA

Strappata, condannata, bruciata. Odiata, disprezzata, maledetta. Messa in dubbio, guardata con sospetto, criticata. Condannata dagli atei. Schernita dagli empi. Esagerata dai fanatici. Capita ed interpretata male. Oggetto d’infamia e frenesia. Negata nella sua ispirazione divina. EPPURE VIVE Vive – come una lampada per i nostri … Leggi Tutto

SODOMA NON AVEVA LA BIBBIA

9 Dicembre 2012  –  di Leonard Ravenhill   –   Ho spesso pensato ultimamente ad una frase pronunciata dal noto predicatore Jonathan Edwards, che tanto influsso ha avuto sul risveglio spirituale. Per descrivere la giustizia divina, che è puntata verso il nostro cuore come una freccia … Leggi Tutto

Argomenti Biblici

CAMMINO' CON DIO

CAMMINO’ CON DIO

di DONALD GEE - La storia di Enoc, descritta per sommi capi in poche righe, ha sempre racchiuso un certo ...
Leggi Tutto
Ehi Dio! Ci sei?

Ehi Dio! Ci sei?

di Frank Foglio  -  Bellissima testimonianza di una famiglia italiana emigrata in America   -  Era 1925 la mia famiglia; la famiglia ...
Leggi Tutto
C'È POTENZA NELLA PAROLA DI DIO

C’È POTENZA NELLA PAROLA DI DIO

di BURKHARD VETSCH -  «Prendete oltre a tutto ciò lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i ...
Leggi Tutto
Sermone: La Chiesa il Tempio di Dio

Sermone: La Chiesa il Tempio di Dio

​     Sermone di Agostino Masdea  -  1 Corinti 3  - "La Chiesa, il tempio di Dio". Da cosa ...
Leggi Tutto
LA FATALE RISPOSTA DI DIO

LA FATALE RISPOSTA DI DIO

di M. R. DeHaan -   “Ed egli dette loro quel che chiedevano, ma mandò la consunzione nelle loro persone.” Salmo ...
Leggi Tutto
SE DIO NON OPERA CI STIAMO SFORZANDO INVANO

SE DIO NON OPERA CI STIAMO SFORZANDO INVANO

di  Stephen Witmer  -  Riuscire a capire la relazione tra la sovranità di Dio e la responsabilità umana è sempre ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti