Meditazione del giorno: FRA LE BRACCIA TUE D’AMORE

speaker-claude-houde-sm

 by Claude Houde  –   (Claude Houde, pastore della Eglise Nouvelle Vie (Chiesa della Nuova Vita – Montreal, Canada)  –  Il mio ultimo ricordo del mio caro amico Pastore Bernard Sigouin qui sulla terra è un momento stupendo in cui stava in piedi con le mani alzate verso il cielo a cantare:

Canto un semplice inno d’amore
Al mio Salvatore, al mio Gesù.
Sono grato per le cose che hai fatto.
Mio amato Salvatore, mio prezioso Gesù.
Il mio cuore è grato perché
Tu mi hai chiamato a Te ed io sono Tuo.
Non c’è posto in cui io vorrei stare che 

Fra le braccia Tue d’amore,
Fra le braccia Tue d’amore.
Tienimi fermo, tienimi a Te vicino, 
Fra le braccia Tue d’amore.

Fu questo il modo in cui il Pastore Bernard lasciò questa terra e si unì al Padre. Con parole di lode sulle sue labbra e con la gioia di aver servito fedelmente Dio fino alla fine, si trovò fra le braccia amorevoli dell’Unico al quale affidò la sua intera vita con fede incrollabile. Quando cadde al suolo, proprio lì nella chiesa alla quale dedicò la sua intera esistenza, mi venne alla mente il verso, “Ma siamo fiduciosi e abbiamo molto più caro di partire dal corpo e andare ad abitare con il Signore” (2 Corinzi 5:8).

Fu un privilegio per me condividere la Parola di Dio al suo funerale. Persone a lui care, la sua famiglia, pastori, leader e studenti della scuola Biblica erano tutti riuniti per onorare la sua memoria e celebrare la sua fede e la sua vita. Condivisi un passo della Bibbia con la chiesa stracolma, un passo della Scrittura che richiamasse l’attenzione su quella fede che non cessa mai: “Riteniamo ferma la confessione della nostra speranza, perché è fedele colui che ha fatto le promesse. . . . Non gettate via dunque la vostra franchezza, alla quale è riservata una grande ricompensa. Avete infatti bisogno di perseveranza affinché, fatta la volontà di Dio otteniate ciò che vi è stato promesso. «Ancora un brevissimo tempo, e colui che deve venire verrà e non tarderà. E il giusto vivrà per fede, ma se si tira indietro l’anima mia non lo gradisce». Ma noi non siamo di quelli che si tirano indietro a loro perdizione, ma di quelli che credono per la salvezza dell’anima” (Ebrei 10:23, 35-39).

Possa una nuova generazione essere inspirata a tenere saldamente questa torcia accesa, l’assoluta convinzione che senza fede è impossibile piacerGli! Possa la luce della tua fede illuminare la fredda e buia notte dell’incredulità, dando speranza e orientamento a tutti coloro che ti circondano e che hanno perso la loro strada affinché comprendano che il non credere o meno è una questione di vita o di morte e che di conseguenza tornino a credere!

__________Claude Houde, pastore della Eglise Nouvelle Vie (Chiesa della Nuova Vita) a Montreal, Canada,

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

POTENZA DALL’ALTO

Ed ecco, io mando su di voi la promessa del Padre mio; ma voi rimanete nella città di Gerusalemme, finché siate rivestiti di potenza dall’alto.    LUCA 24: 49 –  Ma voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme e in tutta la Giudea, in Samaria e fino all’estremità della terra”.    ATTI 1: 8  –    Nel momento in cui siamo stati salvati abbiamo ricevuto …
Leggi Tutto

La libertà cristiana

di John MacArthur   – “Fratelli, voi siete stati chiamati a libertà; soltanto non fate della libertà un’occasione per vivere secondo la carne, ma per mezzo dell’amore servite gli uni agli altri”(Gal. 5:13).  Una delle mie gioie come pastore è quella di insegnare alle persone la Parola di Dio e spiegare le sue implicazioni nelle loro vite.  Tra i dubbi che la gente esprime, non figurano domande su se …
Leggi Tutto

Come Dio ci guida.

di  FRANCIS W. DIXON  –  «I passi dell’uomo dabbene con diretti dall’Eterno ed egli gradisce le vie di lui. Se cade, non è però atterrato, perché l’Eterno lo sostiene per la mano». (Salmo 37:23-24).  Per quanto m’è possibile ricordare, il Salmo 37 è stato sempre uno dei miei brani favoriti delle Scritture, e in particolare i versi 23 e 24. La ragione di ciò è che quand’ero bambino …
Leggi Tutto

CASA TUA!

di FILIPPO WILES   –   Quanti sermoni il lettore avrà ascol­tato sulla parola che Gesù rivolse a Zaccheo: «Scendi presto, perché oggi debbo albergare in casa tua».  Credo di non sbagliarmi quando di­co che l’interpretazione data a queste parole è, nella maggioranza dei casi, spirituale, cioè una interpretazione fi­gurativa, essendo la casa  paragonata alla nostra vita. Poche sono le volte quando sono prese alla lettera. Ebbene il messaggio che …
Leggi Tutto

METTERE DIO AL PRIMO POSTO NELLA PROPRIA CASA

di Rex Humbard –  “Perciò l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una sola carne”. Genesi 2:24  –  Così come madre aquila protegge i suoi piccini e allo stesso modo li guarda mentre sviluppano l’abilità dell’avere cura di loro stessi, così ogni membro di una casa cristiana dovrebbe proteggere ed incoraggiare gli altri della sua stessa casa. Il matrimonio …
Leggi Tutto

PERCHÉ SONO PENTECOSTALE

di   Luis H. Hauff –  Recentemente mi è stato chiesto di parlare sulle credenze dottrinali delle Assemblee di Dio ad una classe dell’Università di Redlas. L’interesse generale verteva su ciò che distingue le Assemblee di Dio dalle altre denominazioni: il parlare in altre lingue. Dissi alla classe che la mia fede nella Pentecoste è basata sul fatto che il parlare in lingue, secondo come lo Spirito dà da …
Leggi Tutto

LE CROCI ECONOMICHE NON HANNO ALCUN VALORE

di Edwin Raymond Anderson. – Un amico era da poco tornato da un viaggio d’affari in America Centrale. Mentre eravamo insieme a cena, gli chiesi: “Che cosa ti ha colpito di più in questo viaggio?” Abbozzò un sorriso, serrò le labbra pensandoci un attimo, e rispose: “Beh, te lo posso dire in due parole: Le croci economiche”. Lo fissai sorpreso, “Croci economiche?!? Che cosa vuoi dire?” “Arrivai in questo …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: Gesù non si vergogna di essere tuo fratello.

Infatti colui che santifica e quelli che sono santificati provengono tutti da uno; per questo motivo egli non si vergogna di chiamarli fratelli. Ebrei 2:11 Mio fratello ha tre anni più di me. Mentre crescevamo, ha sempre spianato il sentiero davanti a me, in ogni circostanza… a scuola, con i nostri genitori, al lavoro, con gli amici, e anche con le ragazze. Anche se siamo passati attraverso tutte …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti