Meditazione del giorno: Il Grande Divisore

di Vance Havner  –   “Vi fu dunque dissenso, tra la gente, a causa sua” (Giovanni 7:43).  — Per la seconda volta Giovanni ci parla di una divisione a causa di Gesù (9:16; 10:19). Ultimamente il parlare di cose piacevoli come l’unità ha fatto dimenticare che Cristo è il Grande Divisore. Egli non è venuto per mettere pace, ma una spada, dichiarando espressamente che Egli avrebbe diviso le famiglie, così da far diventare nemici dell’uomo quelli stessi di casa sua (Matteo 10:34-36). Egli divide i cuori, le case, le chiese, l’umanità. Nessun uomo si può schierare per Cristo senza causare una divisione.

Ma non tutte le divisioni avvengono a motivo di Cristo. “Ora vi esorto, fratelli, a tener d’occhio quelli che provocano le divisioni… allontanatevi da loro” (Romani 16:17). Ci sono dei provocatori che amano creare divisioni. Accertati che la tua divisione sia a motivo Suo, non a causa “loro”.

Ma non farti ingannare dal parlare dolce in merito all’armonia che non mette Cristo al centro di essa. Egli è il santuario ma anche la pietra d’intoppo (Isaia 8:14) e non c’è via di mezzo. Gli uomini cadono su quella Roccia e si pentono amaramente oppure quella Roccia cade su loro irrompendo con giudizio.

Egli è il Grande Divisore ed Egli non divide gli uomini orizzontalmente separando la classe alta dalla classe media e inferiore, ma verticalmente, da destra a sinistra.

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • MEDITAZIONE DEL GIORNO: METTITI SULLA BILANCIA DI DIO
    In Devotional
    by  CHARLES HADDON SPURGEON   –   È buono pesarci frequentemente sulla bilancia della Parola di Dio. Troverai ottimo l’esercizio di leggere i salmi di Davide, e, meditando su ogni verso, chiederti: “Posso dire questo? Ho lo stesso sentimento di Davide? E’ mai stato rotto il mio cuore a causa del peccato, come lo era il suo quando scriveva i salmi di pentimento? La mia anima è stata piena di fiducia nell’ora della difficoltà, come lo era la sua quando cantava le grazie di Dio nella caverna di Adullam o nei nascondigli di Enghedi? Prendo la coppa della salvezza e invoco il nome del Signore?“. Ora considera la vita di [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • 10 Errori che le persone fanno con Israele.
    di Mike Campagna 1. Cadere nella bugia che l’Olocausto non è mai avvenuto. 2. Pensare che Dio ha finito con Israele / lo ha abbandonato. (Romani 11:1-5) 3. Pensare che il suo popolo sarà salvato senza la fede in Gesù Cristo. (Efesini 2:8-9) 4. Non capire che Israele è l’orologio che segna la fine del mondo. (Matteo 24:32-33) 5. Ignorare che uno (l’Anticristo) […]
  • IO SO CHE IL MIO REDENTORE VIVE
    di Agostino Masdea   –   Ma io so che il mio Redentore, vive e che alla fine si leverà sulla terra. Dopo che questa mia pelle sarà distrutta, nella mia carne vedrò Dio. Lo vedrò io stesso; i miei occhi lo contempleranno, e non un altro. Il mio cuore si strugge dentro di me. (Giobbe 19:25-27) – Giobbe, un uomo provato, in estrema difficoltà, prigioniero della sofferenza. a. – Il libro di Giobbe si apre con la testimonianza di Giobbe: Quest’uomo era integro e retto, temeva DIO e fuggiva il male. (1:1) – Sappiamo che satana volle accusarlo e provare a Dio che la sua devozione era dettata dalla convenienza. Così Giobbe subì delle tremende prove… dalla morte di tutti i suoi figli a malattie terribili e penose… ma in tutto questo rimase fermo nella fede. – Egli è ricordato […]
  • MEDITARE SU DIO
    di A. W. TOZER  –  Tra i cristiani di tutte le età e di varie sfumature d’enfasi dottrinali, c’è stato un giusto accordo su una cosa: credevano tutti che è importante che il cristiano con serie aspirazioni dovrebbe imparare a meditare spesso e a lungo su Dio.   –   Lasciate che un cristiano insista a voler andare al di là delle povere, attuali, esperienze religiose, e presto scoprirà il bisogno di conoscere Dio stesso come scopo massimo di tutte le dottrine cristiane. Lasciatelo esplorare le sacre meraviglie della Trinità e arriverà alla conclusione che una meditazione intelligente e sostenuta sulla Persona di Dio è imperativa. Per conoscere Dio bene deve  pensare a Lui ininterrottamente. Niente che l’uomo ha scoperto, su se stesso o su Dio, ha rivelato […]
  • NEL CUORE DEI GIOVANI
    di BILLY GRAHAM –  Uno dei racconti più belli che ci ha dato la letteratura è quello di Isacco e di Rebecca contenuto nelle Sacre Scritture. Pochi ammettono che la Bibbia sia un libro per i giovani, ricco di episodi idilliaci! Questa storia si svolge in un antico paese, in mezzo a un popolo di costumi particolari, ma Dio, tramite, essa, ha molte cose da insegnarci oggi. Si legge che Isacco aveva l’età per sposarsi e suo padre Abramo desiderava ch’egli prendesse moglie. Isacco aveva la saggezza di ascoltare i consigli dei suoi genitori. Vorrei dire a questo punto che se i giovani hanno bisogno sempre d’essere consigliati dai genitori, ciò è particolarmente necessario nel periodo del fidanzamento. Un matrimonio cambia la vita di molte persone, non soltanto la vostra e quella del […]
  • NON SIATE SCHIAVI DELLE ABITUDINI
    di OSWALD CHAMBERS  –  «Perché se queste cose si trovano e abbondano in voi, non vi renderanno né oziosi né sterili». 2 Pietro 1:8   –   Quando noi ci accorgiamo di aver preso delle buone abitudini e ci rendiamo conto di diventare migliori, dobbiamo pensare che si tratta solo di una tappa, che, se noi ci fermiamo a questo punto, acquistiamo una mentalità farisaica. Le virtù vanno praticate e vissute nella nostra vita nascosta in Cristo, in modo da diventare innate in noi e non delle abitudini coscienti. Dobbiamo essere coscienti solo delle qualità che ci mancano per poterle acquistare. Dopo di che la comunione col Padre sarà più semplice. Forse vi è successo di farvi un idolo delle vostre abitudini religiose, come leggere la Bibbia e pregare a ore ben determinate; ma vi sarete […]
  • Promessa per oggi: Un giorno asciugherò ogni tua lacrima e cancellerò ogni tua sofferenza.
    E Dio asciugherà ogni lacrima dai loro occhi, e non ci sarà più la morte, né cordoglio né grido né fatica, perché le cose di prima son passate» Apocalisse 21:4 La promessa di oggi ci parla di un giorno che viene, quando Dio stesso asciugherà ogni lacrima dai nostri occhi. In quel grande e glorioso giorno, non ci sarà più la morte, non più dolore, non più motivi per piangere e non più sofferenze. Tutti i ricordi delle sofferenze in questo mondo svaniranno nella luce e nell’amore dell’abbraccio del nostro caro Padre. Dio stesso asciugherà ogni lacrima che abbiamo versato e promette di cancellare tutto il dolore che abbiamo sofferto su questa terra. Possa questa promessa portare speranza a coloro che sono in mezzo a circostanze difficili. Possa questa promessa portare conforto a coloro […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti