Meditazione del giorno: Perché non è ancora venuto il Risveglio?

di Wesley E. Duewel  –  Il risveglio per il quale abbiamo digiunato e pregato, non è venuto. Qualcuno non ha pregato abbastanza. La nostra preghiera è stata sovente una specie di ricreazione spirituale. Abbiamo pregato solo nei momenti liberi, quel tanto che bastava per mettere a tacere la nostra coscienza. E poi… come mai non abbiamo avuto grandi vittorie? Qualcuno non ha pregato abbastanza.

Qualcuno dovrà pregare di più. Qualcuno dovrà scegliere tra qualcos’altro e la preghiera. Qualcuno dovrà digiunare di più. Qualcuno dovrà fare dei sacrifici per poter pregare di più. Sei tu quel qualcuno?

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: Vedere Dio nelle circostanze.
    In Devotional
    di Theodore Epp  –  Filippesi 1: 12-21  –  La vita di Cristo dimorante in lui permise a Paolo di essere libero da ansietà e preoccupazioni per se stesso, durante il tempo della sua prigionia, che avrebbero potuto portarlo alla morte. Paolo era audace e senza vergogna e la sua unica preoccupazione era che Cristo fosse glorificato nel suo corpo indipendentemente da ciò che lo aspettava – vita o morte. Non c’era nessuna esitazione da parte sua. La nostra tendenza è di  pensare che queste incredibili qualità erano possibili solo nei grandi uomini di Dio, come Related posts: Missione Agape Meditazione del giorno: Desiderio [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • GRANDI INNI: HOW GREAT THOU ART – (Grande sei Tu)
    In origine questo famoso inno era una poesia. Composta da un predicatore svedese di nome  Carl Boberg, aveva per titolo  “O Store Gud  (O grande Dio)” e fu  pubblicata nel 1886.  Quando  Carl Boberg scrisse questa poesia mai avrebbe pensato che sarebbe diventato un inno.  Alcuni anni dopo, Boberg partecipando  a una riunione rimase sorpreso nel  sentire la sua poesia cantata sulle note di una vecchia melodia svedese. La melodia originale era diversa   dalla melodia attuale.   […]
  • L’ORGOGLIO, IL GRANDE PECCATO
    di C.S. Lewis   Tratto dal libro: Mere Christianity. Che posto occupa l’orgoglio nella nostra vita? Sappiamo che è il peccato più subdolo, spesso mascherato sotto forma di umiltà! É indispensabile che il cristiano autentico esamini se stesso e riconosca le proprie lacune prima di poter progredire nella conoscenza di Dio e arrivare ad essere utile agli altri. Riconoscere l’errore in noi stessi spalanca tutte le porte a Dio, che potrà irrompere nella nostra vita portandovi ogni tipo di guarigione – fisica, psichica e spirituale – di cui possiamo avere bisogno. Gli permetteremo di guarirci?  Secondo i maestri cristiani, il vizio più grande, il peggiore dei mali, è l’orgoglio.  Oggi tratterò quella parte della morale cristiana che più acutamente differisce da […]
  • IL CULTO
    di Roberto Bracco –  “Onore reso a Dio”. Per il cristiano è anche mezzo per realizzare comunione con Dio; quindi possibilità di offrire a Dio, ricevere da Dio. Comunemente con questo nome si definiscono le riunioni che uniscono i fedeli per la celebrazione liturgica: preghiera, canto, predicazione… In queste riunioni i fedeli vogliono offrire lode a Dio, esprimere amore, gratitudine e aspettano le benedizioni della presenza di Dio nelle manifestazioni edificative della predica e di tutti quegli elementi cultuali che possono essere di incoraggiamento, di esortazione, di consiglio.     La Scrittura è molto precisa nell’indicarci quei principi fondamentali che dovrebbero sempre disciplinare queste riunioni, ma purtroppo non sempre e non tutti hanno accettato la […]
  • Una promessa per oggi: PUOI RALLEGRARTI, IL TUO NOME È SCRITTO NEL CIELO.
    “Tuttavia non vi rallegrate del fatto che gli spiriti vi sono sottoposti, ma rallegratevi piuttosto perché i vostri nomi sono scritti nei cieli»”. In questo passo della Scrittura, Gesù dice ai suoi discepoli di non rallegrarsi perché i demoni sono sottomessi alla loro autorità, ma piuttosto di rallegrarsi perché i loro nomi sono scritti nel libro della vita dell’Agnello. Credo che il punto di ciò che Gesù vuole dire in questo brano è semplicemente questo: la relazione sostituisce l’autorità. Anche se i segni ci seguissero dovunque andiamo, la ragione di questa autorità che Dio ci ha affidato sta nel fatto che apparteniamo a Lui. Il fatto stesso che i nostri nomi sono scritti nei cieli significa che vivremo con Dio stesso per tutta l’eternità. Il che è un vero motivo per […]
  • Sei Cristiano
     di  ROBERTO BRACCO INDICE –  Introduzione –  Conoscere Cristo –  Giustificazione –  Nuova nascita –  Pace e gioia –  Speranza e fede –  Amore –  Offerte –  Vita sociale e familiare –  Testimonianza Il nostro secolo è il secolo delle imitazioni e dei surrogati. Sembra che lo sforzo scientifico sia teso alla sostituzione dell’autentico con il falso, dell’originale con la copia. Questo programma di ampio respiro include, nel suo sviluppo, tutte le realtà della vita non facendo eccezione neanche per le realtà morali e spirituali. La morale sana, permeata di timore di Dio e di rettitudine sociale, viene ogni giorno surrogata da una pacifica convivenza che è tutta infingimenti e ipocrisie e la spiritualità pura ed elevata viene […]
  • Roberto Bracco: “Il Vivente”. Sermone audio
      ROBERTO BRACCO: “IL VIVENTE” – Sermone Evangelistico tratto da Apocalisse 1:18 – ” «Non temere! Io sono il primo e l’ultimo, il vivente; io fui morto, ma ecco sono vivente per i secoli dei secoli, amen!”   […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti