Meditazione del giorno: Hai delle montagne da spostare?

Vance2A

di Vance Havner  –  “Perché in verità vi dico che se alcuno dirà a questo monte: ‘Spostati e gettati nel mare’ e non dubiterà in cuor suo ma crederà che quanto dice avverrà qualunque cosa dirà, gli sarà concesso” (Marco 11:23). –

Possiamo chiedere con fiducia ed aspettare la conversione delle persone che amiamo? Bene, deve essere nella volontà di Dio. “Questa è la sicurezza che abbiamo davanti a lui: se domandiamo qualche cosa secondo la Sua volontà, Egli ci esaudisce” (1 Giovanni. 5:14). È volontà Sua la conversione di tutti? “Il Signore non ritarda l’adempimento della sua promessa, come alcuni credono che Egli faccia, ma è paziente verso di noi non volendo che alcuno perisca, ma che tutti vengano a ravvedimento.” (2 Pietro 3:9).

Dunque Egli rimuoverà questa montagna, ma noi dobbiamo credere ed aspettarci che la montagna si muova. “E tutto ciò che chiederete in preghiera, avendo fede, lo otterrete” (Matteo 21:22). Ed il verso seguente dice:hiedere con fiducia ed aspettare la conversione delle persone che amiamo? Bene, deve essere nella volontà di Dio. “Questa è la sicurezza che abbiamo davanti a lui: se domandiamo qualche cosa secondo la Sua volontà, Egli ci esaudisce” (1 Giovanni. 5:14). È volontà Sua la conversione di tutti? “Il Signore non ritarda l’adempimento della sua promessa, come alcuni credono che Egli faccia, ma è paziente verso di noi non volendo che alcuno perisca, ma che tutti vengano a ravvedimento.” (2 Pietro 3:9).

“Perciò vi dico: Tutte le cose che domandate pregando, credete di riceverle e le otterrete”.  Preghiamo sperando, ma sperare non è avere fede. La fede prende seriamente in considerazione la Parola di Dio tanto da credere in un vero e proprio mutamento della geografia, dando la montagna per “scomparsa”.

Hai forse delle montagne davanti a te che pensi siano inamovibili?

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: Il secondo miglio
    In Devotional
    –  di WATCHMAN NEE  –  “Se uno ti costringe a fare un miglio, fanne con lui due”.  (Matteo 5:41)    –    Un fratello nel Sud della Cina aveva un campo di riso nel mezzo della collina. In tempo di siccità egli impiegava una ruota ad acqua, azionata da un cilindro, per sollevare l’acqua dal torrente d’irrigazione fin sul suo campo. Il suo vicino aveva due campi sotto al suo, e una notte aprì una breccia sull’argine divisorio e prosciugò tutta la sua acqua. Quando il fratello riparò la breccia e azionando la pompa fece scorrere più acqua, il suo vicino fece ancora la stessa cosa, e questo accadde due o tre volte. Sicché [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • DOMANDE PER GLI AMICI CATTOLICI, RIGUARDO GESÙ E IL PERDONO.
    di Matt Slick  –   I cattolici hanno il confessionale, i sacerdoti, la penitenza, i sacramenti, i santi e Maria, e tutti in un modo o in un altro incidono sul  perdono dei peccati. In confessionale, il Cattolico confessa i suoi peccati a un sacerdote che gli da l’assoluzione e gli  prescrive la penitenza – un mezzo necessario per il perdono (CCC 980) “con la quale i peccati commessi dopo il battesimo sono perdonati,” […]
  • E’ peccato l’omicidio? RISPOSTE AGLI ARGOMENTI RELATIVI ALL’ABORTO
     di Norman L. Geisler –  La Bibbia condanna chiaramente chi uccide intenzionalmente un essere umano innocente. Tuttavia, non tutte le uccisioni sono omicidi. Non tutte le uccisioni sono intenzionali. Ci sono delle occasioni in cui vi sono delle giustificazioni relative all’uccidere un altro essere umano. A questo proposito, la Bibbia permette la protezione della propria vita, anche se ciò significa privare della vita qualcun’altro che la sta minacciando. In Esodo 22:2, è scritto: “Se il ladro colto nell’atto di fare uno scasso, è percosso e muore, non vi è delitto di omicidio”. L’uccisione accidentale non è un crimine capitale. Mosè scrisse: […]
  • Dove sei?
    di D. L. Moody    –    La primissima cosa che accadde quando fu giunta in cielo la notizia della caduta dell’uomo, fu che Dio discese alla ricerca del perduto. Mentre Egli cammina attraverso il giardino nella brezza del giorno lo sentiamo chiamare: “Adamo! Adamo! Dove sei?”. Era la voce della grazia, della misericordia, e dell’amore. Dal momento che era Adamo il trasgressore, avrebbe dovuto essere lui a cercare Dio. Essendo caduto, avrebbe dovuto cercare in tutto Eden gridando: “Dio mio! Dio mio! Dove sei?”. Ma invece fu Dio a lasciare i cieli per cercare nell’oscurità del mondo il ribelle che era caduto – non per cancellarlo dalla faccia della terra, ma per trovare per lui un modo di sottrarlo alla miseria del suo peccato. E infine lo […]
  • Cosa significa essere un servo.
    di Brian L. Harbour  –  Dopo la conversione, molti credenti si chiedono: “E adesso? Ora che sono stato riscattato dalla schiavitù di Satana e liberato dal peso dei miei peccati, cosa devo fare?”. Nell’introduzione della sua epistola a Tito, Paolo dà una risposta a questo interrogativo coll’appellativo che applicava a sé stesso. Lui si definiva: “Servo di Gesù Cristo”. Diverse parole greche hanno il significato di servo. “Diaconos” era il servo che ministrava. “Therapon”era l’assistente. “Oiketes” era il servo domestico. “Misthios” era un servo ad ore. Paolo non usa nessuna di queste parole nel testo. Utilizza la parola “doulos”, che letteralmente significa “schiavo”, un nomo, cioè, che ha una […]
  • C’È POTENZA NELLA PAROLA DI DIO
      di BURKHARD VETSCH –  «Prendete oltre a tutto ciò lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i dardi infocati del maligno. Prendete anche l’elmo della salvezza e la spada dello Spirito, che è la parola di Dio» (Ef. 6,16-17). «Oh, no, mi si incita alla lotta! Ma io non ho un’indole da combattente, voglio armonia e pace! Preferirei una maschera che mi rendesse invisibile al male.», pensa il cristiano codardo. Se riesce a fuggire nell’invisibilità, appartiene da subito ai perdenti e agli sconfitti. Nella strategia militare si dice che l’attacco è la migliore difesa. Non è però così per il regno di Dio. Il discepolato di Gesù non ci viene promesso come una via piacevole e tranquilla. Certo, non tutti sono come Davide che affrontò […]
  • ABRAMO O LOT ?
    Abramo o Lot, non Abramo e Lot! Quando Abramo, ubbidendo alla chiamata di Dio, usci da Ur, il racconto della Genesi dice che:  Terah prese Abramo suo figliolo e Lot…e uscirono insieme da Ur dei Caldei, per andare nel paese di Canaan. (Genesi 11:3). All’inizio di questo viaggio erano Abramo e Lot, perchè Lot accompagnava suo zio e godeva l’insigne privilegio di camminare con il padre di tutti i credenti. In seguito le cose cambiarono. Venne intatti il momento in cui Lot dovette prendere la sua decisione. Giunto al gran bivio sbagliò strada scegliendo secondo la sua propria via. Egli usci dal sentiero di Dio per entrare in quello dell’uomo naturale. Staccatosi cosi dalla marcia per fede di Abramo il credente, s’inoltrò in quella più comoda del mondo. Gesù […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti