Meditazione del giorno: LEVATI, E VA’ A SAREPTA

di Gary Wilkerson  –  Dio disse al profeta Elia di profetizzare che una carestia sarebbe presto arrivata sul paese. Questo compito non avrebbe di certo reso popolare il profeta, ma Elia ubbidì comunque a Dio. Il Signore lo protesse e lo mandò in un luogo che si trovava nei pressi di un ruscello chiamato Kerith. È un bel nome per un ruscello, sebbene non sappiamo se fosse bello come suona.  Tuttavia di lì a poco tempo si prosciugò (leggere 1 Re 17:3-7). Ognuno di noi può sopravvivere molto tempo senza mangiare ma non può vivere molto senza acqua. Quindi m’immagino Elia preoccupato per via del fiume prosciugato, unica sua fonte di ristoro.

Allora la parola dell’Eterno gli fu indirizzata dicendo: “Lèvati e va’ a Sarepta… là ho ordinato a una vedova di provvederti da mangiare” (verses 8-9). Elia, che sembrava avesse davvero poche provviste, ebbe fiducia in Dio e obbedì, ma stava per essere mandato presso una povera vedova. “Egli dunque si levò e andò a Sarepta; come giunse alla porta della città, ecco lí una vedova che raccoglieva legna. Egli la chiamò e le disse: «Va’ a prendermi un po’ di acqua in un vaso perché possa bere” (verso 10).Elia chiese alla vedova dell’acqua ed un pezzo di pane e lei rispose: “Com’è vero che vive l’Eterno, il tuo DIO pane non ne ho, ma solo una manciata di farina in un vaso e un po’ di olio in un orcio” (verso 12).La vedova rispose ad Elia nonostante il suo dolore. Lei e suo figlio stavano morendo di fame quando Elia arrivò e disse: “Dio mi ha mandato qui affinché tu mi dia da mangiare”. Lei, guardando a ciò che aveva a disposizione pensò: “È impossibile!” ma rispose: “ora sto raccogliendo due pezzi di legna, per andare a prepararla per me e per mio figlio; la mangeremo e poi moriremo” (verso 12).

La risposta di Elia fu piuttosto strana: “Non temere; va’ e fa’ come hai detto” (verse 13).

Perché Elia disse così? Perché egli sapeva che Dio non avrebbe abbandonato questa donna ed il suo bambino. Egli sapeva che dal momento in cui avesse obbedito a Dio e aiutato qualcun altro grazie a quel poco che aveva, ella sarebbe stata una benedizione per se stessa. Più avrebbe dato, più Dio avrebbe accresciuto ciò che aveva (leggere i versi 14:16).

Ubbidisci a Dio e vedrai aprirsi le porte del cielo. Dio non ritirerà via da te la Sua mano. Egli brama elargire le Sue benedizioni su di te, per mostrarti il Suo favore.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

NON SIATE SCHIAVI DELLE ABITUDINI

di OSWALD CHAMBERS  –  «Perché se queste cose si trovano e abbondano in voi, non vi renderanno né oziosi né sterili». 2 Pietro 1:8   –   Quando noi ci accorgiamo di aver preso delle buone abitudini e ci rendiamo conto di diventare migliori, dobbiamo pensare che si tratta solo di una tappa, che, se noi ci fermiamo a questo punto, acquistiamo una mentalità farisaica. Le virtù vanno praticate e …
Leggi Tutto

Amare Dio con tutto il cuore.

di Agostino Masdea   –  Marco 12:28-34   –  Fin dal giorno che siamo nati di nuovo, continuiamo ad essere  meravigliati ed affascinati dall’amore di Dio. Come Suoi figli sappiamo che Egli ci invita alla Sua presenza perché ci ama e perché vuole essere amato da noi. Il Suo desiderio per ogn’uno di noi è che possiamo “crescere nella grazia e nella conoscenza del Suo Figliuolo Gesù Cristo” …
Leggi Tutto

BALSAMO DI GALAAD

 di LILIAN B. YEOMANS Tanto tempo fa, su una collina solitaria, tre croci, le vedo ancor! Tanto tempo fa il Salvatore disse, mentre chinava il Suo capo morente: «Tutto è compiuto». Balsamo di Galaad, guarisci le mie ferite, rendimi  interamente sano e forte, Tu sei la Medicina che io prendo, e subito la mia salute irrompe: «Tutto è compiuto».  Geremia 8:22: «Non c’è balsamo in Galaad? Non c’è laggiù nessun medico?» Che …
Leggi Tutto

QUANDO C'E' PASSIONE PER LE ANIME

Testimonianza di George Verwer  –  George Verwer  frequentava ancora il college, quando fondò il ministero che diventerà poi Operazione Mobilitazione. George Verwer si convertì mentre era ancora studente. Vicino al liceo che  egli frequentava, nel New Jersey, abitava una donna di preghiera. Questa donna pregava continuamente per gli studenti di questa scuola, chiedendo a Dio di salvarli e fare di loro dei missionari. Pregò perché anche George fosse …
Leggi Tutto

IL BATTESIMO DELLO SPIRITO SANTO normale esperienza cristiana.

di LEWI PETHRUS   –    «Or gli apostoli ch’erano a Gerusalemme, avendo inteso che la Samaria aveva ricevuto la Parola di Dio, vi mandarono Pietro e Giovanni. I quali, essendo discesi là, pregarono per loro affinché ricevessero lo Spirito Santo; poiché non era ancora disceso sopra alcuno di loro, ma erano stati soltanto battezzati nel nome del Signor Gesù. Allora imposero loro le mani, ed essi ricevettero lo …
Leggi Tutto

L'UNZIONE dello SPIRITO SANTO

….come Dio abbia unto di Spirito Santo e di potenza Ges? di Nazaret, il quale and? attorno facendo del bene e sanando tutti coloro che erano oppressi dal diavolo, perch? Dio era con lui. (Atti 10:38) ?-?La parola “unto” ? riferita nella Bibbia ad un uomo o a qualcosa messo a parte per un divino servizio. ??L’olio dell’unzione era un atto simbolico di consacrazione per quel determinato servizio …
Leggi Tutto

SIA IL VOSTRO PARLARE SI,SI...!

di ROBERTO BRACCO  –  L’esortazione di Gesù’ vuol ricordare ad ogni cristiano la correttezza che deve caratterizzare i propri rapporti con gli uomini. Non servono giuramenti, promesse solenni, dichiarazioni enfatiche; serve soltanto precisione e fedeltà. Il cristiano deve essere riconosciuto per la propria veracità e per la propria correttezza, e tutte, tutte le sue azioni devono dire che egli é un uomo di parola sano e integro nelle sue …
Leggi Tutto

Sermone del pastore Agostino Masdea predicato Domenica 5 Aprile 2015.   “Camminare con Gesù è l’esperienza più straordinaria che possiamo vivere. Vuoi che le cose cambino nella tua vita? Prova a camminare insieme a Colui che è risorto dalla morte, al “Vivente”. Cammina con Gesù…” …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti