Meditazione del giorno: LEVATI, E VA’ A SAREPTA

di Gary Wilkerson  –  Dio disse al profeta Elia di profetizzare che una carestia sarebbe presto arrivata sul paese. Questo compito non avrebbe di certo reso popolare il profeta, ma Elia ubbidì comunque a Dio. Il Signore lo protesse e lo mandò in un luogo che si trovava nei pressi di un ruscello chiamato Kerith. È un bel nome per un ruscello, sebbene non sappiamo se fosse bello come suona.  Tuttavia di lì a poco tempo si prosciugò (leggere 1 Re 17:3-7). Ognuno di noi può sopravvivere molto tempo senza mangiare ma non può vivere molto senza acqua. Quindi m’immagino Elia preoccupato per via del fiume prosciugato, unica sua fonte di ristoro.

Allora la parola dell’Eterno gli fu indirizzata dicendo: “Lèvati e va’ a Sarepta… là ho ordinato a una vedova di provvederti da mangiare” (verses 8-9). Elia, che sembrava avesse davvero poche provviste, ebbe fiducia in Dio e obbedì, ma stava per essere mandato presso una povera vedova. “Egli dunque si levò e andò a Sarepta; come giunse alla porta della città, ecco lí una vedova che raccoglieva legna. Egli la chiamò e le disse: «Va’ a prendermi un po’ di acqua in un vaso perché possa bere” (verso 10).Elia chiese alla vedova dell’acqua ed un pezzo di pane e lei rispose: “Com’è vero che vive l’Eterno, il tuo DIO pane non ne ho, ma solo una manciata di farina in un vaso e un po’ di olio in un orcio” (verso 12).La vedova rispose ad Elia nonostante il suo dolore. Lei e suo figlio stavano morendo di fame quando Elia arrivò e disse: “Dio mi ha mandato qui affinché tu mi dia da mangiare”. Lei, guardando a ciò che aveva a disposizione pensò: “È impossibile!” ma rispose: “ora sto raccogliendo due pezzi di legna, per andare a prepararla per me e per mio figlio; la mangeremo e poi moriremo” (verso 12).

La risposta di Elia fu piuttosto strana: “Non temere; va’ e fa’ come hai detto” (verse 13).

Perché Elia disse così? Perché egli sapeva che Dio non avrebbe abbandonato questa donna ed il suo bambino. Egli sapeva che dal momento in cui avesse obbedito a Dio e aiutato qualcun altro grazie a quel poco che aveva, ella sarebbe stata una benedizione per se stessa. Più avrebbe dato, più Dio avrebbe accresciuto ciò che aveva (leggere i versi 14:16).

Ubbidisci a Dio e vedrai aprirsi le porte del cielo. Dio non ritirerà via da te la Sua mano. Egli brama elargire le Sue benedizioni su di te, per mostrarti il Suo favore.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

LA GUARIGIONE DIVINA

di DAVID PETTS  –  Uno dei maggiori aspetti dell’effusione dello Spirito Santo in questo secolo è che insieme alla fede nel Battesimo dello Spirito e nei doni dello Spirito vi è anche un risorgere di fede nella potenza e nella volontà di Dio per la Guarigione Divina. Molte sono state le benedizioni ricevute nella pratica della Guarigione Divina, ma sono stati molti anche i problemi e gli abusi …
Leggi Tutto

Le Condizioni del Discepolato

di WILLIAM MACDONALD – Il vero cristianesimo è un impegno totale verso il Signore Gesù. Il Salvatore non cerca uomini e donne che gli vogliano dedicare le loro serate libere od i loro week-end, o ancora gli ultimi anni della loro vita, quando vanno in pensione. Egli ricerca piuttosto chi gli voglia dare il primo posto nella propria vita. Secondo le parole di Evan Hopkins Egli cerca oggi, …
Leggi Tutto

UNA PROMESSA PER OGGI: Se perseveri nel fare la mia volontà, riceverai ciò che ti ho promesso.

Avete infatti bisogno di perseveranza affinché, fatta la volontà di Dio, otteniate ciò che vi è stato promesso. Ebrei 10:36  –  La versione della Bibbia King James dice che abbiamo “bisogno di pazienza”, la Bibbia NLT dice che abbiamo bisogno di “paziente perseveranza”. La Bibbia NIV dice che “dobbiamo perseverare”. In Ebrei 12: 1-2, siamo chiamati a correre la gara che ci viene proposta. Alla luce dell’eternità, potrebbe …
Leggi Tutto

HO FINITO LA CORSA...

di Agostino Masdea   –  Messaggio predicato il 9 Novembre 2000 in occasione del funerale della sorella Anna Bracco, moglie del pastore Roberto Bracco, fondatore della nostra comunità. i) Vogliamo in questo giorno particolare benedire il Signore e siamo qui per dare il nostro ” arrivederci ” alla nostra cara sorella. Vogliamo anche  manifestare il nostro affetto e il nostro sentimento cristiano ai figli, ai parenti tutti. Le nostre …
Leggi Tutto

ED ORA CHE INDUGI....LEVATI!

di Agostino Masdea   –  Or un certo Anania, uomo pio secondo la legge, al quale tutti i Giudei che abitavan quivi rendevan buona testimonianza, venne a me; e standomi vicino, mi disse: Fratello Saulo, ricupera la vista. Ed io in quell’istante ricuperai la vista, e lo guardai. Ed egli disse: L’Iddio de’ nostri padri ti ha destinato a conoscer la sua volontà, e a vedere il Giusto, e a …
Leggi Tutto

DIO PARLA ANCORA

di BILLY GRAHAM  –  I diplomatici pensano che la diversità delle lingue sia il motivo basilare delle incomprensioni internazionali. Noi scopriamo però che le radici delle difficoltà internazionali sono più profonde. Nonostante che i mezzi di comunicazione siano migliori non ci siamo avvicinati maggiormente alla pace. La violazione della legge e le rivoluzioni inondano la terra. Le Nazioni Unite si riuniscono a New York e si comprendono sempre …
Leggi Tutto

VIDEO BATTESIMI 14 OTTOBRE 2012

Alcuni momenti del culto del 14 OTTOBRE, durante il quale 10 giovani sono scesi nelle acque del battesimo. (Video amatoriale e audio da telecamera))   …
Leggi Tutto

PERCHE’ PREDICHIAMO IL BATTESIMO NELLO SPIRITO SANTO

“Ragione storica“. – La cristianità della nostra generazione ha smarrito il significato del messaggio della Pentecoste. Le chiese non guardano più a questa data o a quest’avvenimento come ad una meta che, come è stata raggiunta ieri, deve essere raggiunta, nel succedersi dei secoli, da ogni nuova generazione. La potenza dello Spirito Santo, l’effusione del dono divino, il battesimo celeste promesso da Gesù… sono diventate espressioni teoriche e quindi …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti