Meditazione del giorno: SENZA FEDE È IMPOSSIBILE PIACERGLI

di Claude Houde  –  Credo profondamente che il peccato dell’incredulità sia uno dei più devastanti nel cristianesimo moderno. L’incredulità spirituale ci fa addormentare e ci rende ciechi poco alla volta, inesorabilmente, anno dopo anno, finché non accettiamo l’inaccettabile.  Il regno di Dio in tutto il mondo oggi sta vivendo il risveglio più grande della storia dell’umanità. Tuttavia, in questo stesso periodo, più del 90 percento delle chiese evangeliche nel Nord America e in Europa non hanno mostrato una crescita significativa. Si sono ridotte a ricordare i risvegli passati, oppure si aggrappano disperatamente all’ultima moda passeggera che promette qualche risveglio istantaneo e straordinario. Ti prego, comprendi ciò che voglio dire. I risvegli in Africa, Cina, Corea, America Latina e in paesi formalmente dietro la Cortina di Ferro ci riempiono di gioia e di lode. Ringrazio Dio per ciò che ha fatto ieri – ma io sono qui oggi! Devo ravvedermi (cambiare direzione) per l’apatia nella mia fede che mi ha fatto tollerare l’intollerabile. È inconcepibile vivere in una tale siccità spirituale e accettare quest’orribile routine mentre davanti ai nostri occhi vengono scritte nuove pagine del più grande risveglio della storia che vince le anime in tutto il mondo.

L’incredulità è più seria e devastante di quanto possiamo capire o immaginare. Circondato da un mondo pieno di immoralità, decadenza, idolatria e rituali religiosi demoniaci, Gesù rimase fermo e forte. Ma pianse davanti all’incredulità; essa Gli spezzava letteralmente il cuore. Nei vangeli, nel vedere i cari di Lazzaro, Gesù pianse a motivo della durezza del loro cuore e del loro rifiuto di confidare in Lui (Giovanni 11:33-35). Egli pianse quando loro si rifiutarono di credere nelle Sue promesse di potenza e resurrezione – ed Egli piange oggi per noi che restiamo seduti comodamente nella nostra apatia spirituale, mentre mettiamo su imbarazzanti “dottrine” razionalizzatrici e pseudo-religiose, rituali e spiegazioni sofisticate che ci consentono di giustificare le nostre vite così vuote di vera potenza e frutti soprannaturali.Amici miei, Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno e non esistono favoritismi presso Dio (vedi Ebrei 13:8 e Atti 10:34-35). Egli è immutabile (Egli non cambia mai), onnipotente (non c’è niente che non possa fare), assolutamente giusto e totalmente impegnato e desideroso di compiere nella tua vita, nella tua città, nella tua chiesa ciò che sta maestosamente e straordinariamente facendo in tutto il mondo. Tra noi e la grandezza e l’illimitatezza della Sua potenza c’è il baratro dell’incredulità. Ecco perché non possiamo vivere un solo altro giorno senza gridare: Signore, aumenta la nostra fede!
I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

La conversione di Phil Thatcher

A 18 anni ero entrato e uscito tre volte dal riformatorio e a 30 anni avevo passato più tempo in prigione di quanto ne avessi passato fuori. Tutto cominciò quando ero ragazzo. Sono cresciuto in campagna; mio padre era agricoltore e faceva anche il pastore evangelico. Io lo rispettavo e gli credevo. Mi diceva il che il mio vero Padre era in cielo e che mi stava sempre vicino …
Leggi Tutto

mp3

Siamo Figli di Dio  (Matteo 27:43)   …
Leggi Tutto

Ehi Dio! Ci sei?

di Frank Foglio  –  Bellissima testimonianza di una famiglia italiana emigrata in America   –  Era 1925 la mia famiglia; la famiglia Foglio, italiani emigrati in America del nord in Pennsylvania, ci trasferimmo dalla nostra abitazione in una grande fattoria, con novantacinque acri con una grande casa colonica. Un giorno, papà fece una proposta a un uomo di colore, un certo Slim Hopper. Che se avrebbe arato la nostra terra …
Leggi Tutto

I DONI DELLO SPIRITO

di Roberto Bracco  –  La Chiesa di Dio deve essere edificata dallo Spirito Santo, il quale opera attraverso la strumentalità umana, distribuendo i Suoi doni come vuole e quando vuole. Questa volontà dello Spirito non deve essere interpretata come una manifestazione capricciosa e disordinata, ma come un’azione sottoposta ad una legge superiore che sfugge, in gran parte, alla nostra ragione. Lo Spirito segue una legge ed adempie un …
Leggi Tutto

Non siamo protestanti.

di ROBERTO BRACCO   –    –  Il 10 dicembre 1520 Martin Lutero, l’impetuoso agostiniano che ha legato il proprio nome a quel movimento di riforma religiosa che rappresenta l’avvenimento più sensazionale dello infuocato XVI secolo, bruciava pubblicamente la bolla papale che decretava la sua scomunica e protestava così, nel modo più audace contro la chiesa di Roma.     Il 19 aprile 1529 i Principi che avevano apertamente aderito al …
Leggi Tutto

POTENZA NELLA VITA CRISTIANA

di ROBERTO BRACCO  –  I discepoli, riuniti e in attesa, nell’alto solaio di Gerusalemme, non sapevano, almeno così sembra, in che modo si sarebbe adempiuta la promessa di Gesù: “Voi riceverete potenza” (Atti 1:8) …, ma sapevano, però, che la loro vita sarebbe stata rivestita di una forza soprannaturale, necessaria per rendere una testimonianza fedele al loro Signore e Salvatore. Possiamo subito dire che essere testimoni voleva dire …
Leggi Tutto

COME PREGARE IN PUBBLICO

 di C. H. SPURGEON  –  Un primo scoglio da evitare nella preghiera pubblica è il fatto d’avere troppo in vista l’uditorio e di pregare con lo scopo di piacergli. Guardiamoci dal fare della preghiera una forma indiretta di sermone; le belle preghiere sono spesso delle brutte preghiere. Quando siamo nella presenza dell’Eterno degli eserciti non è buono abbellire il nostro stile per attirarci le approvazioni umane. Le nostre …
Leggi Tutto

IL SERPENTE DI RAME

«E, come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che il Figlio dell’uomo sia innalzato, affinché chiunque crede in lui abbia vita eterna. Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. Infatti Dio non ha mandato suo Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti