Meditazione del giorno: Profonda Conoscenza

di Warren Wiersbe  –  Salmo 139:1-6  –  Il Salmo 139 è un breve corso di teologia, la scienza di Dio. Nei primi sei versi il salmista dice: “Dio conosce ogni cosa; non provare ad ingannarlo”.  “Signore, Tu mi hai esaminato e mi conosci” (v. 1). In questi primi sei versi troviamo 13 pronomi personali. Dio ci conosce personalmente. Poche persone sono in grado di riconoscerci in  mezzo alla folla, ma Dio può farlo. Per Lui non esiste la folla, ma solo singole persone. A volte, sentendoti solo, ti dirai: “Nessuno mi conosce veramente, nessuno si cura di me”. Ma Dio ti conosce intimamente. Egli conosce ogni tuo pensiero e vede ogni tua azione. “Tu sai quando mi siedo e quando mi alzo, tu comprendi da lontano il mio pensiero” (v. 2). Egli conosce anche le tue parole: “Poiché la parola non è ancora nella mia lingua, che Tu, Signore, già la conosci appieno” (v. 4). Il salmista sta dicendo : “Egli è dietro di me. Egli sta avanti a me. Egli ha posato la Sua mano su di me. Egli è il sovrano”.

Quale potrebbe essere la nostra risposta a tutto questo? Semplice,“Gloria a Dio!” Sono felice che il mio Padre celeste mi comprenda personalmente ed intimamente e che la Sua mano sia sopra di me. Questo non mi spaventa, ma mi da fiducia. Che grande incoraggiamento c’è nel sapere che il nostro Padre celeste conosce tutto di noi, dove siamo e ciò che stiamo facendo. Certo, non vogliamo ritrovarci nel posto sbagliato a fare la cosa sbagliata. Ma se un figlio di Dio sta camminando nel volere del suo Dio, egli ha fiducia che il Buon Padre celeste si sta prendendo cura di lui e conosce ogni suo bisogno.

Dio ha una profonda conoscenza di te. Questo ti da ancora più modo di pregare onestamente il tuo Signore e camminare rettamente dietro di Lui. La conoscenza che ha di te deve incoraggiarti e renderti fiducioso. Ringrazialo, affinché tale intima conoscenza possa portare ad una completa Sua cura di te.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Amare il prossimo.

di Agostino Masdea  –  “E chi è il mio prossimo?” (Luca 10:27-29)  i) – Prossimo: dall’ebraico”rea” colui che è vicino, col quale stai trattando. Dal greco ” plesion”  –  avvicinarsi. a) Prima di Gesù, anche nel v. T., ” prossimo ” e un termine riservato ai “connazionali” ai “parenti” agli amici e ai compagni. Al massimo il termine si estende allo straniero che dimora in terra di Israele; …
Leggi Tutto

NON SIATE SCHIAVI DELLE ABITUDINI

di OSWALD CHAMBERS  –  «Perché se queste cose si trovano e abbondano in voi, non vi renderanno né oziosi né sterili». 2 Pietro 1:8   –   Quando noi ci accorgiamo di aver preso delle buone abitudini e ci rendiamo conto di diventare migliori, dobbiamo pensare che si tratta solo di una tappa, che, se noi ci fermiamo a questo punto, acquistiamo una mentalità farisaica. Le virtù vanno praticate e …
Leggi Tutto

LE VIE DI DIO SONO MIGLIORI

di  G.Campbell Morgan  –  Noi scegliamo per primi; Dio sceglie per secondo. La storia dimostra, e il futuro lo verificherà, che le vie di Dio sono migliori delle nostre. Il primo Adamo fallì, il secondo Adamo ebbe successo. Il primo figlio di Adamo (Caino) fu un assassino, il secondo (Abele) fu un martire. Il primo figlio di Abramo (Ismaele) era nato dalla carne, il secondo (Isacco) fu scelto …
Leggi Tutto

IL BATTESIMO DELLO SPIRITO SANTO normale esperienza cristiana.

di LEWI PETHRUS   –    «Or gli apostoli ch’erano a Gerusalemme, avendo inteso che la Samaria aveva ricevuto la Parola di Dio, vi mandarono Pietro e Giovanni. I quali, essendo discesi là, pregarono per loro affinché ricevessero lo Spirito Santo; poiché non era ancora disceso sopra alcuno di loro, ma erano stati soltanto battezzati nel nome del Signor Gesù. Allora imposero loro le mani, ed essi ricevettero lo …
Leggi Tutto

I TRE ALBERI

Nelle chiese perseguitate viene? spesso e volentieri raccontata questa? parabola. Per quelli che soffrono il? carcere ? motivo di consolazione. ?In un bosco c’erano una volta tre giovani alberi, legati fra loro da uno? stretto rapporto di amicizia. Vollero? pregare insieme, affinch? non fosse la? putrefazione a mettere fine alla loro vita,? ma che il loro legno fosse utilizzato dagli? uomini. Il primo albero espresse il desiderio di? …
Leggi Tutto

Storia di un inno: IT’S WELL WITH MY SOUL

 Horatio Spafford era un avvocato di successo ed un insegnante di giurisprudenza nella Chicago del 1860. Insieme a sua moglie, Anna, erano ben noti in città, sia per la carriera legale di Spafford, ma anche perché i due coniugi erano amici e sostenitori di D.L. Moody, famoso evangelista. La città di Chicago era in forte espansione, le attività industriali erano fiorenti e lo sviluppo sociale era in forte …
Leggi Tutto

ABBIAMO TROVATO IL MESSIA   -  UN EBREO INCONTRA GESÙ

P. GHENNASSIA  –  Cari fratelli, nell’Evangelo di Giovanni si legge questo passo: «Abbiamo trovato il Messia» (Giovanni 1:41). Con queste parole Andrea annuncia con gioia a suo fratello Simon Pietro la meravigliosa notizia. Ed è con non meno gioia che anche noi, mia moglie ed io, vogliamo dirvi: «Abbiamo infine trovato il Messia», perché, israeliti tutti e due e per di più molto religiosi e praticanti, eravamo di …
Leggi Tutto

R.A.Torrey

 di  R.A. TORREY    –   “La potenza appartiene a Dio”. Pertanto è a disposizione dell’uomo. Vi è una cosa che crea la separazione tra Dio e l’uomo: il peccato. Leggiamo in Isaia: “Ecco, la mano del Signore non è troppo corta per salvare, né il suo orecchio troppo duro per udire; ma sono le nostre iniquità quelle che han posto una barriera fra voi e il vostro Dio; sono i vostri peccati quelli …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti