Meditazione del giorno: Profonda Conoscenza

di Warren Wiersbe  –  Salmo 139:1-6  –  Il Salmo 139 è un breve corso di teologia, la scienza di Dio. Nei primi sei versi il salmista dice: “Dio conosce ogni cosa; non provare ad ingannarlo”.  “Signore, Tu mi hai esaminato e mi conosci” (v. 1). In questi primi sei versi troviamo 13 pronomi personali. Dio ci conosce personalmente. Poche persone sono in grado di riconoscerci in  mezzo alla folla, ma Dio può farlo. Per Lui non esiste la folla, ma solo singole persone. A volte, sentendoti solo, ti dirai: “Nessuno mi conosce veramente, nessuno si cura di me”. Ma Dio ti conosce intimamente. Egli conosce ogni tuo pensiero e vede ogni tua azione. “Tu sai quando mi siedo e quando mi alzo, tu comprendi da lontano il mio pensiero” (v. 2). Egli conosce anche le tue parole: “Poiché la parola non è ancora nella mia lingua, che Tu, Signore, già la conosci appieno” (v. 4). Il salmista sta dicendo : “Egli è dietro di me. Egli sta avanti a me. Egli ha posato la Sua mano su di me. Egli è il sovrano”.

Quale potrebbe essere la nostra risposta a tutto questo? Semplice,“Gloria a Dio!” Sono felice che il mio Padre celeste mi comprenda personalmente ed intimamente e che la Sua mano sia sopra di me. Questo non mi spaventa, ma mi da fiducia. Che grande incoraggiamento c’è nel sapere che il nostro Padre celeste conosce tutto di noi, dove siamo e ciò che stiamo facendo. Certo, non vogliamo ritrovarci nel posto sbagliato a fare la cosa sbagliata. Ma se un figlio di Dio sta camminando nel volere del suo Dio, egli ha fiducia che il Buon Padre celeste si sta prendendo cura di lui e conosce ogni suo bisogno.

Dio ha una profonda conoscenza di te. Questo ti da ancora più modo di pregare onestamente il tuo Signore e camminare rettamente dietro di Lui. La conoscenza che ha di te deve incoraggiarti e renderti fiducioso. Ringrazialo, affinché tale intima conoscenza possa portare ad una completa Sua cura di te.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

GIUSTO IN TEMPO!

di OSWALD J. SMITH  –  Al principio del mio ministerio, ebbi una esperienza che mi fece rendere conto, in una maniera come non mi era mai accaduto prima, della serietà della mia chiamata. Accadde all’improvviso e posso ancora ricordare la chiamata telefonica che mi fece alzare dalla mia indifferenza e correre al capezzale di uno dei miei parrocchiani. – Potreste venire a vedere una donna inferma? – E’’ …
Leggi Tutto

PENTECOSTALI: SIAMO UN MOVIMENTO, NON UNA DENOMINAZIONE RELIGIOSA

di J.M. MacKnight  –  La Pentecoste era la seconda festa importante dell’anno ebraico, quando si presentavano a Dio le primizie della raccolta del grano (Levitico 23:13). Analogamente, la Pentecoste simbolizza per la Chiesa l’inizio della raccolta di anime nel mondo da parte di Dio. INIZIO DI UN MOVIMENTO Il termine «movimento» significa semplicemente «muovere» o «essere mossi». Rappresenta un insieme di persone con un obiettivo comune; il loro fine …
Leggi Tutto

UNA CHIESA CONSCIA DI DIO

di Donald Gee  –   Lo stesso Dio che è stato una realtà per i cristiani del primo secolo desidera esserlo per i cristiani della presente generazione.  –   Recentemente, mentre rileggevo in Atti 15 la cronistoria del concilio di Gerusalemme, fui colpito, come mai prima, dell’enfasi posta su DIO. Questa enfasi porta sostanzialmente all’affermazione conclusiva : “E’ parso bene allo Spirito Santo ed a noi” (v. 28). Tale linguaggio …
Leggi Tutto

Le Condizioni del Discepolato

di WILLIAM MACDONALD – Il vero cristianesimo è un impegno totale verso il Signore Gesù. Il Salvatore non cerca uomini e donne che gli vogliano dedicare le loro serate libere od i loro week-end, o ancora gli ultimi anni della loro vita, quando vanno in pensione. Egli ricerca piuttosto chi gli voglia dare il primo posto nella propria vita. Secondo le parole di Evan Hopkins Egli cerca oggi, …
Leggi Tutto

LUTTO NATALIZIO

di Keith Green  –   Non dimenticherò mai la gioia incredibile del Natale e tutto ciò che mi aspettavo. La nostra casa addobbata, le luci colorate, l’odore particolare. Parenti e amici che venivano a trovarci… tutti con grandi. sorrisi e risate… e tutti con dei doni!! Quel periodo era pieno di vita, calore e voglia di dare. Sono i migliori ricordi della mia infanzia. L’aria, fuori, era fredda e …
Leggi Tutto

Non toccate i miei unti...

di ROBERTO BRACCO  –  Non bisogna dimenticare che un ministro, un pastore, rappresentano sempre le persone più notate, più osservate, più conosciute della comunità. Non bisogna dimenticare cioè che essi vengono seguiti da centinaia di occhi e giudicati da un numero più o meno grande di fedeli.  Non c’è un’ora della loro giornata o non c’è una circostanza della loro vita che non cadano sotto l’osservazione di tutti …
Leggi Tutto

ONORIAMO IL SIGNORE

di Agostino Masdea  –  Malachia – Capitolo 1   –   Malachia significa “angelo” “messaggero”. Probabilmente questo non era il suo vero nome, ma questo era sicuramente il suo compito. Egli era “il messaggero di Dio”. Visse in un periodo particolare: il tempio era stato ricostruito (siamo al tempo di Zaccaria e Aggeo), c’era stato un tempo di risveglio, ma ora  il popolo d’Israele viveva un periodo di crisi spirituale. Crisi …
Leggi Tutto

R.A.Torrey

di  R. A. TORREY –   Una delle storie più strane e più tristi dei fatti del Vecchio Testa­mento è quella di Sansone; essa è anche una delle più istruttive. Sansone era di gran lunga uno degli uomini più noti dei suoi giorni. Davanti a lui erano aperte le più grandi opportunità. Ma dopo un periodo di sorprendenti vittorie, la sua vita si concluse miseramente; e ciò a causa …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti