Meditazione del giorno: Fare la cosa migliore per altri

di Warren Wiersbe  –  Salmo 132:1-10  –  Qual è l’ambizione più grande che hai? Qual è il sogno che più ti riempie la mente ed il cuore? Il sogno del Re Davide era quello di costruire un tempio per il Signore e ce ne parla proprio in questo Salmo. Vorrei tanto che più persone avessero questa stessa stupenda ambizione, ossia, essere costruttori e non distruttori.  Per gran parte della sua vita, Davide, fu un soldato. Egli difese Israele dai suoi nemici e portò la pace nel paese. Ma dopo anni passati a combattere egli volle cominciare a costruire e smettere di guerreggiare. Egli lasciò la spada per la cazzuola. Egli disse: “Non darò sonno ai miei occhi né riposo alle mie palpebre, finché abbia trovato un luogo per l’Eterno, una dimora per il Potente di Giacobbe”.

Ma Dio non permise a Davide di realizzare questa sua grande ambizione. Salomone, il figlio, terminò il tempio al posto suo. Inizialmente Davide rimase deluso ma dopo disse: “ se questa è la volontà di Dio, l’accetterò”. Davide però fece una cosa meravigliosa: aiutò le generazioni successive a costruire il tempio. Davide si premurò di preparare i progetti e fornire una quantità inestimabile di oro, argento, pietre preziose, bronzo e ferro.

Forse non riusciremo a realizzare tutti i nostri piani e le nostre ambizioni, ma possiamo sempre fare la cosa migliore per altri. Se Dio non ci permette di raggiungere i nostri obbiettivi, facciamo in modo che altri riescano a raggiungerli. Paghiamo le loro spese, consigliamoli saggiamente, incoraggiamoli. Non possiamo fare tutto, ma possiamo pare qualcosa.

Se i tuoi sogni non potranno essere realizzati perché non fanno parte del volere di Dio, aiuta qualcun altro a realizzare i propri sogni, condividendo con loro il tuo talento e le tue risorse. Quando ti preoccupi maggiormente della gloria di Dio e non di chi otterrà il merito, Egli si userà di te in più modi per realizzare i Suoi propositi. Lasciati usare da Dio nei modi che solo Lui ritiene siano i migliori per te.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

SODOMA NON AVEVA LA BIBBIA

9 Dicembre 2012  –  di Leonard Ravenhill   –   Ho spesso pensato ultimamente ad una frase pronunciata dal noto predicatore Jonathan Edwards, che tanto influsso ha avuto sul risveglio spirituale. Per descrivere la giustizia divina, che è puntata verso il nostro cuore come una freccia aguzza, egli dice: “Tutto ciò che ci meritiamo è un Dio adirato che ci guarda da lontano senza rivelarci nulla e senza aiutarci” …
Leggi Tutto

EVITARE I PARAGONI

Poiché noi non abbiamo il coraggio di classificarci o confrontarci con certuni che si raccomandano da sé; i quali però, misurandosi secondo la loro propria misura e paragonandosi tra di loro stessi, mancano d’intelligenza. 2 Corinti 10:12 La pubblicità è spesso orientata a far si che le persone si sforzino di guardare il meglio, essere i migliori, i migliori in assoluto. Se indossi “questa” particolare marca di vestito, …
Leggi Tutto

SERMONE PREDICATO DAL PASTORE AGOSTINO MASDEA nella Chiesa A.D.I. di S. Benedetto del Tronto Domenica 24 Maggio 2015 E noi tutti, contemplando a faccia scoperta come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella stessa immagine di gloria in gloria, come per lo Spirito del Signore. (2 Corinzi 3:18) Di gloria in gloria: vuol dire che se guardiamo a Gesù, più stiamo nella Sua presenza, come nel riflesso …
Leggi Tutto

Cos'è un vero risveglio?

di Reuben A. Torrey (1855 -1928 noto evangelista, insegnante e scrittore). Qual è un vero risveglio e quali sono le sue conseguenze? Un vero risveglio è un tempo in cui la vita si rinnova e in cui questo rinnovamento si espande. Questo è il significato della parola “risveglio” secondo la sua origine come pure secondo l’uso che ne viene fatto nel nostro tempo. Anche la parola ebraica corrispondente ha …
Leggi Tutto

IMPARATE

di FILIPPO WILES – Il Cristiano è nato perché impari, è salvato ed arruolato per imparare, quindi non è motivo di meraviglia se al cenno dell’invito di Gesù, troviamo questa parola: imparate. Chi fallisce in questo ha perso lo scopo e il significato della sua chiamata in Cristo. Imparare significa apprendere con lo studio o con la pratica, mandare a memoria. Sembra naturale, è vero, che come cristiani …
Leggi Tutto

LA SHEKINAH MANCANTE

“Shekinah”: parola ebraica che descrive la nuvola scintillante che aleggiava sul coperchio dell’arca, simbolo ed espressione della gloria di Dio.  di A. W. TOZER  –  Viviamo in giorni nei quali l’opera del Signore è portata avanti da personalità brillanti secondo i metodi del mondo dell’intrattenimento e dello spettacolo. Come è importante perciò considerare il consiglio di uomini di Dio sinceri e umili, che tengono ascosta la loro personalità …
Leggi Tutto

Perchè no il sesso prima del matrimonio?

di Mike Campagna – “Fuggite la fornicazione. Qualunque altro peccato che l’uomo commetta è fuori del corpo, ma chi commette fornicazione pecca contro il suo proprio corpo. Non sapete che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo? “(1 Corinzi 6:18).   –  Sono sempre stato affascinato dalle tigri allo zoo. Mi ricordo in particolare uno zoo nel Minnesota dove le tigri si potevano guardare dall’alto in basso attraverso una vetrata …
Leggi Tutto

POTENZA NELLA VITA CRISTIANA

di ROBERTO BRACCO  –  I discepoli, riuniti e in attesa, nell’alto solaio di Gerusalemme, non sapevano, almeno così sembra, in che modo si sarebbe adempiuta la promessa di Gesù: “Voi riceverete potenza” (Atti 1:8) …, ma sapevano, però, che la loro vita sarebbe stata rivestita di una forza soprannaturale, necessaria per rendere una testimonianza fedele al loro Signore e Salvatore. Possiamo subito dire che essere testimoni voleva dire …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti