Meditazione del giorno: RINUNCIA

di OSWALD CHAMBERS  –  “Io ti seguirò ovunque tu andrai.” Luca 9: 57.  –  La risposta del Signore fu volutamente scoraggiante, poiché Egli sa che cosa si nasconde nel cuore dell’uomo. Noi avremmo commentato: « Che stravaganza perdere una così buona occasione di guadagnare a sé costui! » Oppure: « Che sciocchezza agghiacciarlo con quella risposta e farlo andar via scoraggiato! » Non rammaricarti per quello che il Signore fa. Le Sue parole colpiscono e feriscono fino a che non c’è più nulla da colpire e ferire. Gesù Cristo non ha nessuna indulgenza per quello che alla fine conduce alla rovina una creatura al servizio di Dio. Le risposte del Signore non sono mai dettate da un capriccio, ma sono sempre basate sulla conoscenza del cuore umano. Se lo Spirito di Dio ti fa venire in mente una parola del Signore che ti fa male, puoi star sicuro che in te c’è qualche cosa che Egli vuole colpire a morte.

Versetto 58: Queste parole tolgono dal cuore ogni idea di poter servire il Signore perché la cosa piace; il rifiuto è così severo che spazza via ogni illusione e mi fa ritrovare solo, con accanto a me il Signore e una speranza ormai quasi spenta. « Abbandona i tuoi programmi complicati; la tua stella polare deve essere solo la tua relazione personale con Me, ed Io non ho dove posare il capo.»

Versetto 59: Quest’uomo non voleva dispiacere a Gesù e nemmeno fare un torto a suo padre. Noi sostituiamo una morbosa fedeltà ai nostri parenti alla fedeltà che dobbiamo avere per Gesù Cristo, e così facendo Lo releghiamo all’ultimo posto. Se vi è un conflitto di fedeltà, ubbidisci a Gesù Cristo ad ogni costo.

Versetto 61: Chi dice: «Sì, Signore, ma…» è sempre pronto a partire pieno di baldanza, però non parte mai. Quest’uomo ha sempre qualche riserva da fare, qualche condizione da porre. La chiamata di Gesù è intransigente, non lascia tempo per gli addii, che spesso, per il modo in cui sono dati, sono addii pagani, non cristiani. Quando Dio ti chiama, va, muoviti subito senza più fermarti.

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: Tua è anche la notte
    In Devotional
    di C. H. SPURGEON  –  “Tua è anche la notte” (Salmo 74:16).  –  Si, Signore, Tu non abdichi al Tuo trono quando il sole tramonta, né lasci che durante le lunghe notti ventose esso sia preda del male; i Tuoi occhi ci guardano come fanno le stelle, e le Tue braccia ci circondano come le costellazioni cingono il cielo. La rugiada del sonno tranquillo è nelle Tue mani, così come lo è la solennità della notte. Ciò è molto dolce al mio cuore quando guardo attraverso le ore notturne, o sono scosso dalle sofferenze. Frutti preziosi nascono sia alla luce della luna che a quella del sole: possa il mio Signore rendermi partecipe [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • LA DISCIPLINA NELLA CHIESA. (Ebrei 12:1-14)
    Leggi più severe sono invocate da tutti nella società di oggi.  Le regole sono necessarie in una nazione, in una comunità, in un qualsiasi circolo di persone. Dove mancano le leggi e le regole regna il caos e l’anarchia. Il problema è che ogni categoria invoca “severità” per tutte le altre categorie meno che per se stessa. Morale della favola: ognuno tira l’acqua al suo mulino. Si, tutti invocano severità e disciplina, ma verso gli altri e non verso se stessi. E così gli uomini hanno una costante necessità di cambiare continuamente le loro leggi. Non è così però per la Chiesa. La chiesa non è governata da leggi e principi umani, ma dalla Parola di Dio. La nostra unica regola di fede, la nostra unica fonte per determinare la nostra condotta è la parola divina. Ma […]
  • COS’E’ LA NUOVA NASCITA?
    “Gesù gli rispose: “In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio”…  “Non ti meravigliare se ti ho detto: “Bisogna che nasciate di nuovo ” (Giovanni 3: 3-7). “Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna… Chi crede in lui non è giudicato; chi non crede è già giudicato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio” (Giovanni 3:16- 18). “Dovete nascere di nuovo”   –     Ci sono tre ragioni per parlarvi di questo soggetto. La prima, per il bene di quelli che hanno bisogno di sapere cosa vuol ire nascere di nuovo; la seconda, per il bene di quelli che già lo sanno, ma hanno bisogno di aver sempre rinfrescate le idee, così […]
  • Grandi inni: “I surrender all”
    Autore  –  Judson W. Van de Venter, 1855-1939  –  “Chi avrà trovato la sua vita, la perderà: e chi avrà perduto la sua vita per causa mia la troverà“. Matteo 10:39. Il testo di questo grande inno è stato scritto dall’autore per ricordare il giorno in cui arrese completamente la sua vita a Cristo dedicandosi a pieno tempo al servizio cristiano. Fu pubblicato per la prima volta, nel 1896.   “I Surrender All” in un’esecuzione di ISRAEL HOUGHTON […]
  • VENTO IN FACCIA
    di A.W. Tozer  –  “Dio ti ha chiamato al fianco di Cristo” scrisse Samuele Rutheford, “ed il vento, in questo paese, è ora sul volto di Gesù; e siccome tu sei con Lui, non ti puoi certo aspettare d’essere sotto vento o sulla parte sollevata del pendio.”  Samuele Rutherford, con la sua grande capacità di fare un uso eccellente delle parole, anche nelle affermazioni più causali, cristallizza per noi uno dei fatti più grandi e radicali della vita cristiana. Il vento è sul volto di Gesù, e siccome noi camminiamo con Lui, anche noi dovremmo sentire il vento sul nostro volto. Non dobbiamo aspettarci di meno.  Il desiderio per il lato soleggiato del pendio è un fatto naturale, e per delle creature sensibili quali siamo, credo sia abbastanza scusabile. A […]
  • INGRATITUDINE
    di FILIPPO WILES   –  Purtroppo l’ingratitudine è inerente alla nostra natura. Quando si tratta di bambini ci si può passare oltre, tal­volta, ma ciò non è il caso con gli adulti.  L’ingratitudine è stata causa di mol­te sofferenze e addirittura di conse­guenze fatali ed eterne. La storia del­l’uomo è iniziata con l’ingratitudine e terminerà con la medesima. Sta scrit­to, «…pur avendo conosciuto Iddio non l’hanno glorificato come Dio, né l’hanno ringraziato… per questo, Iddio ci ha abbandonati ». Nella 2a lettera a Timoteo si trova una descrizione degli ultimi tempi : «Gli uomini saranno egoisti, amanti del danaro, vanaglorio­si, superbi, bestemmiatori, disubbidien­ti ai genitori, INGRATI … ». « Una persona ingrata facilmente di­venta prepotente ed arrogante. […]
  • Leonard Ravenhill
    VIDEO –   “Siamo disposti a bere dalla Sua coppa?”   –   Un altro sermone di Leonard Ravenhill che tratta di un tema fondamentale specialmente in questi giorni di caos e corruzione nella Chiesa, il risveglio! Tutti lo vogliono, ma nessuno prega per averlo, tutti ne parlano ma nessuno lo vuole, per avere un risveglio bisogna pagare un prezzo tremendo, un prezzo che lo stesso Gesù ha pagato bevendo dalla coppa, l’ira di Dio. Dobbiamo fare altrettanto: seguirlo nelle benedizioni come anche nelle sofferenze; dobbiamo bere dalla coppa e pagare il prezzo. Solo allora vedremo un risveglio. […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti