Meditazione del giorno: La pienezza dello Spirito

di F.B.MEYER    “ Siate ripieni dello Spirito (Efesi 5:18)  –  Nessuna cosa può supplire nella Chiesa o nell’individuo la mancanza dello Spirito Santo. Come è il corso d’acqua per la ruota del mulino, tale è lo Spirito Santo per la Chiesa. Ciò che è la vita per il corpo, così è lo Spirito Santo per l’individuo. Possiamo trovarci impotenti o affranti in presenza delle nostre difficoltà e dei nostri nemici fino a che non impariamo che Egli può essere come una vera marea di amore e di potenza nel cuore dei Suoi santi.

Forse ci sono molti credenti che soffrono per differenti forme di debolezza spirituale,  che sono tutte da attribuirsi alla mancanza di Spirito Santo. Non che ne siano completamente privi, perché se così fosse non potrebbero essere dei cristiani, ma lo Spirito Santo pur essendo in loro, è presente solo come un filo sottile, una vena d’argento, un rigagnolo. Perché ci dovremmo accontentare di questo? La pienezza della Pentecoste, l’investitura della potenza dello Spirito, il battesimo di fuoco, sono tutte cose che possiamo raggiungere. Dobbiamo essere ispirati da una santa ambizione a prendere i doni che Iddio vuole darci. Non è difficile far risaltare questo contrasto dalle analogie tratte dalla Parola di Dio.

Con molta devozione non possiamo noi dire che lo stesso ministero del nostro benedetto Signore  dipese molto della Sua meravigliosa potenza a quel momento in cui, Egli, già ripieno dello Spirito Santo fin dalla Sua nascita, fu consacrato di nuovo nelle acque del battesimo. Con enfasi accentuata fu detto che Egli era ripieno dello Spirito Santo (Luca 4:1), che ritornò in Galilea nella potenza dello Spirito Santo (Luca 4:14); si fermò nella Sinagoga della Sua città nativa proclamando l’antica profezia e dichiarando che lo Spirito Santo era sopra Lui (Luca 4:18). Le Sue parole e le Sue azioni furono direttamente tracciate dalla meravigliosa opera dello Spirito Santo nella Sua vita umana (Fatti 10:38).

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Una promessa per oggi: Io sono il Signore tuo Dio, che guarisce tutte le tue malattie

“Se tu ascolti attentamente la voce dell’Eterno, il tuo DIO, e fai ciò che è giusto ai suoi occhi e porgi orecchio ai suoi comandamenti e osservi tutte le sue leggi io non ti manderò addosso alcuna delle malattie che ho mandato addosso agli Egiziani perché io sono l’ Eterno che ti guarisco”. Esodo 15:26 Questa promessa Dio la pronuncia presso le acque di Mara, dove gli Israeliti …
Leggi Tutto

RISVEGLIATI ….

da un sermone predicato dal past. Agostino Masdea  nella chiesa di via Anacapri nel 1998. i) E’ un appello che lo Spirito rivolge oggi alla Chiesa. E’ un appello per questo tempo indirizzato a ogni singolo credente. E’ una necessità impellente per il popolo di Dio, ed è una esigenza improrogabile per la vita della chiesa. E la parola dell’Eterno fu rivolta a Giona, figlio di Amittai, dicendo: “Lèvati …
Leggi Tutto

NON SIATE SCHIAVI DELLE ABITUDINI

di OSWALD CHAMBERS  –  «Perché se queste cose si trovano e abbondano in voi, non vi renderanno né oziosi né sterili». 2 Pietro 1:8   –   Quando noi ci accorgiamo di aver preso delle buone abitudini e ci rendiamo conto di diventare migliori, dobbiamo pensare che si tratta solo di una tappa, che, se noi ci fermiamo a questo punto, acquistiamo una mentalità farisaica. Le virtù vanno praticate e …
Leggi Tutto

VAI, IO MANDO TE!

di MIKE BROWN  –  Il cuore di Dio è un cuore missionario. Egli desidera che il popolo che ha creato viva con Lui per sempre. Questo è il primo motivo per cui ci ha creato, affinché potessimo avere comunione con Lui, conoscerlo e così essere Suoi. Ciò era, ed è il Suo cuore. Egli, dopo tutto, è chiamato il Padre celeste.  La caduta dell’uomo non ha cambiato le …
Leggi Tutto

ESSERE COME TRALCI

Ci sono due problemi che fanno particolarmente soffrire la chiesa di Gesù Cristo: l’immaturità e la solitudine in cui vivono alcuni credenti! Benché siamo abituati a guardare queste cose con meno apprensione di azioni decisamente peccaminose e malvagie, pur nondimeno costituiscono un grave ostacolo, sia per lo sviluppo della propria vita spirituale, sia per il progresso della testimonianza dell’Evangelo. Vivere nell’immaturità, significa, secondo il dettato biblico, restare eternamente …
Leggi Tutto

IL PERICOLO DELL’INSODDISFAZIONE

di AGOSTINO MASDEA  –   Infatti io so che in me, cioè nella mia carne, non abita alcun bene, poiché ben si trova in me la volontà di fare il bene, ma io non trovo il modo di compierlo. Infatti il bene che io voglio, non lo faccio; ma il male che non voglio, quello faccio… O miserabile uomo che sono! Chi mi libererà da questo corpo di morte? Io rendo grazie …
Leggi Tutto

INGRATITUDINE

di FILIPPO WILES   –  Purtroppo l’ingratitudine è inerente alla nostra natura. Quando si tratta di bambini ci si può passare oltre, tal­volta, ma ciò non è il caso con gli adulti.  L’ingratitudine è stata causa di mol­te sofferenze e addirittura di conse­guenze fatali ed eterne. La storia del­l’uomo è iniziata con l’ingratitudine e terminerà con la medesima. Sta scrit­to, «…pur avendo conosciuto Iddio non l’hanno glorificato come …
Leggi Tutto

Dai nostri culti: Salvezza senza ravvedimento

Pastore Agostino Masdea  –  Domenica 23  Marzo 2014  –  (Marco 1:14-20))                                   Questo sermone confuta la dottrina della “grazia estrema” o “ipergrace”, e ribadisce che senza ravvedimento non c’è salvezza. William Booth, fondatore dell’Esercito della salvezza aveva previsto che nel XX secolo ci sarebbe stato: -Una religione senza lo Spirito Santo. -Cristiani …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti