Meditazione del giorno: La pienezza dello Spirito

di F.B.MEYER    “ Siate ripieni dello Spirito (Efesi 5:18)  –  Nessuna cosa può supplire nella Chiesa o nell’individuo la mancanza dello Spirito Santo. Come è il corso d’acqua per la ruota del mulino, tale è lo Spirito Santo per la Chiesa. Ciò che è la vita per il corpo, così è lo Spirito Santo per l’individuo. Possiamo trovarci impotenti o affranti in presenza delle nostre difficoltà e dei nostri nemici fino a che non impariamo che Egli può essere come una vera marea di amore e di potenza nel cuore dei Suoi santi.

Forse ci sono molti credenti che soffrono per differenti forme di debolezza spirituale,  che sono tutte da attribuirsi alla mancanza di Spirito Santo. Non che ne siano completamente privi, perché se così fosse non potrebbero essere dei cristiani, ma lo Spirito Santo pur essendo in loro, è presente solo come un filo sottile, una vena d’argento, un rigagnolo. Perché ci dovremmo accontentare di questo? La pienezza della Pentecoste, l’investitura della potenza dello Spirito, il battesimo di fuoco, sono tutte cose che possiamo raggiungere. Dobbiamo essere ispirati da una santa ambizione a prendere i doni che Iddio vuole darci. Non è difficile far risaltare questo contrasto dalle analogie tratte dalla Parola di Dio.

Con molta devozione non possiamo noi dire che lo stesso ministero del nostro benedetto Signore  dipese molto della Sua meravigliosa potenza a quel momento in cui, Egli, già ripieno dello Spirito Santo fin dalla Sua nascita, fu consacrato di nuovo nelle acque del battesimo. Con enfasi accentuata fu detto che Egli era ripieno dello Spirito Santo (Luca 4:1), che ritornò in Galilea nella potenza dello Spirito Santo (Luca 4:14); si fermò nella Sinagoga della Sua città nativa proclamando l’antica profezia e dichiarando che lo Spirito Santo era sopra Lui (Luca 4:18). Le Sue parole e le Sue azioni furono direttamente tracciate dalla meravigliosa opera dello Spirito Santo nella Sua vita umana (Fatti 10:38).

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: Due colonne davanti al tempio
    In Devotional
    di F. B. MEYER –  Eresse le colonne davanti al tempio: una a destra e l’altra a sinistra; e chiamò quella di destra Iachin, e quella di sinistra Boaz. – 2 Cronache 3:17 Il significato di questi nomi è considerevole: Egli stabilirà in Lui la forza. Ognuno di essi parla di Lui, di cui l’intero tempio era il prototipo. Il Signore Gesù ha stabilito l’opera di redenzione così che essa non potrà mai essere rimossa; ha stabilito un patto, un patto sicuro e ordinato in tutte le cose; ha stabilito la Sua chiesa, così che le porte dell’ Ades non la potranno prevalere; ci ha stabiliti davanti al volto del Padre Suo [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • Un nuovo passo avanti della medicina.
    2 Dicembre 2012 | di  Elisabeth Elliot  –   Qualche tempo fa ho letto di un nuovo trionfo nel campo medico che riguarda gemelli non ancora nati. L’amniocentesi ha dimostrato che uno di loro aveva la sindrome di Down. La madre ha deciso che non voleva quel bambino, quindi con un semplice espediente di perforare il cuore del bambino con un lungo ago, è stato ucciso nel grembo materno. Lei ha portato la gravidanza a termine e un bambino è nato  vivo –   quello che lei voleva tenersi – e un bambino morto – quello che non voleva. Ciò è stato salutato come un notevole passo avanti. Vi chiedo di fermarvi per un istante e considerare questa domanda: cos’era, appunto, quello che è stato ucciso? Che cos’è quello che non è stato ucciso? La risposta a […]
  • IL MALE NASCOSTO
    di Roberto Bracco   –   Fratello, hai mai esaminato l’attitudine del tuo cuore dopo aver pronunciato un ispirato sermone, o dopo aver reso una testimonianza guidata, o dopo aver elevato una calda preghiera? Hai mai esaminato l’attitudine del tuo cuore dopo aver compiuto una buona opera, o dopo aver fatto una generosa elargizione? Hai mai esaminato l’attitudine del tuo cuore dopo aver ottenuto una vittoria spirituale, o dopo aver conseguito un progresso cristiano? Sai tu che il tuo cuore può rendere inutili e vane tutte le cose buone della tua vita? […]
  • QUANDO DIO PROVVEDE – Nicky Cruz
    È di grande conforto vivere sotto la guida e l’aiuto convenevole di Dio. Ci permette di scrollarci dalle spalle tanta preoccupazione. Non devo chiedermi da dove verrà il mio prossimo pasto o se avrò un posto dove riposare. Io so che Dio ha il pieno controllo e non permetterà mai che mi scoraggi. All’inizio del mio ministero ero molto preoccupato per i miei bambini. Sapevo che il mio passato mi avrebbe perseguitato e mi chiedevo se la maledizione sotto la quale vivevano i miei genitori sarebbe scesa anche sulla mia famiglia. Sapevo che Satana non gradiva il modo in cui lo attaccavo settimana dopo settimana ed il modo in cui lo facevo nel suo stesso campo. Si prendeva gioco di me costantemente ed io sapevo che avrebbe fatto lo stesso con mia moglie ed i miei bambini. Essendo un […]
  • Una Testimonianza
    di ROBERTO BRACCO – Lettura biblica: 1 Timoteo 1:12-20 – La storia di Saulo da Tarso, persecutore della Chiesa cristiana, fariseo zelante, difensore della fede giudaica, è troppo nota per aver bisogno di essere ricordata, ma la testimonianza che egli rende, attraverso questa pagina della sua lettera a Timoteo, esprime un messaggio così vivo, così attuale, da non poter essere ignorato. In poche parole, l’apostolo mette a fuoco la propria esperienza e chiarisce com’è diventato cristiano e perché è cristiano. La testimonianza di Paolo, dottore delle genti, l’antico Saulo beniaminita, è particolarmente valida per esprimere un messaggio, perché ci parla dell’esperienza di un uomo già religioso, socialmente e moralmente irreprensibile, altamente stimato nel […]
  • Jim Cymbala – 1 Dicembre 2011
    Giovedì 1 Dicembre 2011  –  JIM CYMBALA – Pastore BROOKLYN  TABERNACLE – N.Y.   […]
  • SOTTO IL SOLE
    di BILLY SUNDAY  –   ″Che profitto ha l’uomo di tutta la fatica che sostiene sotto il sole?″  (Ecclesiaste 1:3)    –   È lo stesso re Salomone a formulare questa domanda e a darle una risposta. Nel modo d’esprimersi contemporaneo, significa più o meno: ″Che bene ricava un uomo da questa vita, se vive solamente per le cose che può dare il mondo?″ Se c’è mai stato qualcuno in grado di dare la giusta risposta a questa importantissima domanda fondandosi sulla propria esperienza di vita e sulla propria saggezza, quello era Salomone. Se mai uomo al mondo nacque baciato dalla fortuna, quello fu lui. Talvolta pare che il diavolo infierisca particolarmente su certe persone sin dalla loro nascita, ma Salomone non ebbe questo problema perché nacque privilegiato. Era il figlio […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti